pagina 1 di 8 - 96 risultati

superuomo

Enciclopedie on line

Uomo che eccelle e domina per le sue eccezionali doti di genio e di volontà sugli altri uomini. Adoperato in tal senso da J.G. Herder, J.W. Goethe, J.P.F. Richter, il termine acquista notevole rilievo nel pensiero di F. Nietzsche; nella prima parte del Novecento, G. D’Annunzio e altri lo usarono per esaltare concezioni dell’uomo di tipo vitalistico ed estetizzante.... Leggi

ALTRI RISULTATI PER Superuomo

superuomo

Dizionario di filosofia (2009)

Traduzione letterale del termine ted. Übermensch, che si trova già usato nella seconda metà del Seicento da Heinrich Müller, e che è più volte adoperato, nel secolo successivo, da Herder, da Goethe, da J.P... Leggi

SUPERUOMO

Enciclopedia Italiana (1937)

. - Termine corrispondente, tanto nell'etimologia quanto nel significato, al tedesco Übermensch, analogamente reso in francese con Surhomme e in inglese con Superman. Il vocabolo Übermensch s'incontra già nel sec... Leggi

Risultati relativi a Superuomo

Nietzsche, Friedrich Willhelm

Enciclopedia dei ragazzi (2006)

Il profeta del superuomo L’opera del filosofo Friedrich Nietzsche, vissuto nella seconda metà dell’Ottocento, è caratterizzata da uno stile ispirato e profetico; in essa convivono una violenta critica distruttiva verso il passato (la tradizione filosofica, morale e religiosa dell’Occidente da Socrate in poi) e un appassionato appello al futuro, alla creazione di un uomo nuovo capace di affrontare la tragicità della vita senza bisogno di certezze filosofiche o religiose... Leggi

NIETZSCHE, Friedrich Wilhelm

Enciclopedia Italiana (1934)

Pensatore, nato a Röcken presso Lützen il 15 ottobre 1844, morto a Weimar il 25 agosto 1900: nel quale tutte le contrastanti correnti di pensiero e di arte del secolo parvero simultaneamente convergere e riassumersi, prima dell'iniziarsi di una nuova epoca... Leggi

Nietzsche, Friedrich Wilhelm

Enciclopedie on line

Filosofo (Röcken, presso Lützen, 1844 - Weimar 1900). Nella sua opera convivono una violenta critica distruttiva verso il passato (la tradizione filosofica, morale e religiosa dell'Occidente da Socrate in poi) e un appassionato appello al futuro, alla creazione di un uomo nuovo capace di affrontare la tragicità della vita senza bisogno di certezze filosofiche o religiose. Le sue idee antidemocratiche e l'esaltazione della volontà di potenza ne favorirono la strumentalizzazione da parte del nazismo... Leggi

Bozzétto, Bruno

Enciclopedie on line

Regista del cinema di animazione italiano (n. Milano 1938). Esordì nel 1958 con Tapum! La storia delle armi. Fondata una propria casa di produzione, tra il 1960 e il 1967 creò numerosi cortometraggi della serie del Signor Rossi, patetico personaggio alle prese con le difficoltà quotidiane. Nel 1965 con il suo primo lungometraggio West and Soda dette vita a una comica parodia dei film western; alla satira di costume è rivolto invece Vip, mio fratello superuomo (1968)... Leggi

Hamsun, Knut

Enciclopedie on line

Pseudonimo del romanziere e poeta norvegese Knut Pedersen (Lom, Gudbransdal, 1859 - Nørholm 1952)... Leggi

Squarzina, Luigi

Enciclopedie on line

P. Sartre (Il diavolo e il buon Dio, 1961). Ha diretto, con I... Leggi

Lionèllo, Alberto

Enciclopedie on line

Attore italiano (Milano 1930 - Fregene 1994). Dopo il debutto con A. Gandusio (1949), lavorò in compagnie di prestigio (Adani-Cimara-Volonghi-Volpi; Buazzelli-Volonghi-L.); nel 1960 fu scritturato al Teatro Stabile di Genova, confermandosi attore brillante di singolari risorse in Uomo e superuomo di G. B. Shaw (1961), Ciascuno a suo modo di L. Pirandello (1961), Il bell'Apollo di M. Praga (1962), Il diavolo e il buon Dio di J.-P. Sartre (1963), La coscienza di Zeno da I... Leggi

Maldacèa, Nicola

Enciclopedie on line

Comico del varietà italiano (Napoli 1870 - Roma 1945). Canzonettista e attore brillante, dal 1891 s'impose con le sue macchiette creando un fortunato genere di spettacolo comico con spiccate ambizioni satiriche. I suoi bersagli preferiti furono i rappresentanti del bel mondo (Il tenentino, L'elegante, Il superuomo, Il candidato politico), ma non mancano personaggi del popolo (Lariulà, O 'mbriaco, Il balbuziente, Il cittadino che protesta). Per i testi M. si affidò a... Leggi

Letteratura

Universo del Corpo (2000)

È l'insieme della produzione in prosa e in poesia in una determinata lingua, in cui si riconoscono valori e intenti artistici. Legata, come tutti i prodotti della cultura, all'epoca e al contesto sociale e ideologico in cui è elaborata, si esprime in una varietà di generi, stilemi e strutture formali soggetti a normativa e codificazione, ma al tempo stesso aperti a innovazioni continue. La rappresentazione del corpo nei suoi movimenti esteriori e interiori risulta, nel discorso letterario, strettamente funzionale alla concezione di vita che lo scrittore intende affermare. sommario: 1... Leggi