Zùccari, Taddeo

Enciclopedie on line

Zùccari, Taddeo. - Pittore (S. Angelo in Vado 1529 - Roma 1566). Protagonista a Roma del manierismo della metà del 16° sec., Zuccari, Taddeo fu sempre [...] naturalismo descrittivo, come nell'affresco della Morte della Vergine (Trinità dei Monti; Zuccari, Taddeo contribuì al completamento della cappella Pucci di Perin del Vaga, 1564-65 ... ... Leggi

VATICANO, Stato della Città del

Enciclopedia Italiana (1937)

VATICANO, Stato della Città del (A. T., 24-25-26 bis). Sommario. Topografia (p. 1032); Diritto (p. 1033); Diplomazia pontificia (p. 1036); Famiglia pontificia [...] Aula Regia. Sotto Pio IV cominciò la sua decorazione pittorica ad opera di Taddeo Zuccari, Daniele da Volterra, Girolamo da Sermoneta, Livio Agresti, il Salviati, il Sammacchini ... ... Leggi

ROMA

Enciclopedia Italiana (1936)

(A. T., 24-25-26). SOMMARIO. - Il nome (p. 589); Roma antica (p. 593); Roma medievale (p. 749); Roma nel Rinascimento (p. 780); Roma nel Sei e Settecento [...] fra le sue mura va maturando la grande rivoluzione estetica degl'inizî del Seicento. Taddeo Zuccari, di Sant'Angelo in Vado, che da Raffaello e dal Correggio tenne i fondamenti ... ... Leggi

ORVIETO

Enciclopedia Italiana (1935)

(A. T., 24-25-26 bis). - Città dell'Umbria, in provincia di Terni, costruita a 315 m. s. m. sull'ampia (kmq. 0,86) sommità piatta di un caratteristico [...] (imitatore straniero di Michelangelo soprattutto attraverso il Vasari), il Pomarancio, Taddeo Zuccari e Girolamo Muziano, il quale ultimo lascia nell'orvietano Cesare Nebbia ... ... Leggi

BAROCCI, Federico

Enciclopedia Italiana (1930)

BAROCCI, Federico. - Pittore, nato in Urbino nel 1535 da una famiglia recatasi là (1476 circa) con lo scultore Ambrogio da Milano (v.). Dopo aver studiato [...] padre mandato a Roma, dove venne incuorato a proseguire nella via intrapresa da Taddeo Zuccari, da Michelangiolo e dal Vasari che lo proclamò "giovine di grande aspettazione". A ... ... Leggi

AGRESTI, Livio

Enciclopedia Italiana (1929)

AGRESTI, Livio. - Pittore di Forlì, morto a Roma circa il 1580. Ebbe a maestro Francesco Menzocchi, modesto pittore locale, scolaro di Girolamo Genga. [...] romana del tardo Cinquecento è dominata dalla "maniera dolce e pastosa" di Taddeo Zuccari, abilissimo decoratore che nei suoi vasti cicli di affreschi concilia in una felice ... ... Leggi

BERTUCCI

Enciclopedia Italiana (1930)

. - Famiglia di pittori faentini. Giovanni Battista operò alla fine del sec. XV e almeno sino al 1516, nel quale anno testava. Del 1503 era una sua tavola, [...] , e la Crocifissione della pinacoteca di quella città. Il Vasari lo dice maestro di Taddeo Zuccari. Michele, maggiore dei due, è conosciuto soltanto per la Madonna in trono col ... ... Leggi

CAPRAROLA

Enciclopedia Italiana (1930)

(A. T., 24-25-26). - Borgata della provincia di Viterbo, situata sul fianco orientale dell'apparato vulcanico Cimino, ridente di boschi e vigneti. L'abitato [...] e decordta con stucchi e con affreschi della scuola degli Zuccari e del Tempesta. Di Taddeo Zuccari sono le decorazioni a soggetti storici e mitologici dell'appartamento nobile ... ... Leggi

EISENHOIT, Anton

Enciclopedia Italiana (1932)

EISENHOIT, Anton. - Orafo, medaglista e incisore, nato a Warburg nel 1553 o 1554, morto ivi nel 1603. Verso il 1580 è a Roma intento a lavorare per la [...] solo nel 1717 e 1719. Una sua incisione del 1590 riproduce una composizione di Taddeo Zuccari. Nel 1581 incise il ritratto di Gregorio XIII, e nello stesso anno sembra che ... ... Leggi

manierismo

Enciclopedie on line

Il complesso di esperienze artistiche elaborate tra il secondo e l’ultimo decennio del 16° sec.; nato con particolare riferimento alle arti figurative [...] a Roma con Daniele da Volterra, Salviati, Vasari, P. Tibaldi (cui fecero seguito Taddeo e Federico Zuccari, il Cavalier d’Arpino); e così per il cosiddetto manierismo al di là ... ... Leggi
Pubblicità
pagina 1