tauromachia

Enciclopedie on line

Nell’antichità greca, spettacolo consistente in un combattimento tra tori; nell’uso moderno, designa la lotta tra uomini e tori (corrida). Leggi

corrida

Enciclopedie on line

Spettacolo consistente nella lotta di uomini contro tori. Ha origine dalla tauromachia greca e romana, ma nella sua forma attuale è nato in Spagna nell’11° sec. circa, e da lì si è diffuso in Portogallo, nella Francia del Sud e in America Latina. ● Il luogo della corrida è un’arena circolare ( Leggi

Belmonte y García, Juan

Enciclopedie on line

Belmonte y García ‹belmònte i ġartℎía›, Juan. - Torero spagnolo (Siviglia 1892 - Utrera 1962), fino al suo ritiro definitivo (1927) fu popolarissimo e [...] acclamato come il più grande campione del suo tempo. Il suo stile ha lasciato un'impronta nella tauromachia moderna. ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE
TAGS: SIVIGLIA

Cossìo, José Marìa de

Enciclopedie on line

Cossìo, José Marìa de. - Scrittore spagnolo (Valladolid 1892 - ivi 1977); ha pubblicato una raccolta di poesie di notevole valore (Epìstolas para amigos, [...] española, 1936; Siglo XVII, 1939; El Romanticismo a la vista, 1942) e un importante trattato di tauromachia (Los toros, 3 voll., 1943-47). In collab. con T. Maza y Solano ha curato ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE
TAGS: VALLADOLID

Masson, André

Enciclopedie on line

Masson ‹masõ´›, André. - Pittore francese (Balagny, Oise, 1896 - Parigi 1987). Subì l'influsso dapprima dei cubisti, specialmente di J. Gris, e fece parte [...] e dopo un periodo di lavoro isolato in Catalogna, dedicato soprattutto a dipingere scene di tauromachia e all'illustrazione (tra l'altro del Don Quijote), tornato in Francia, dal ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

MORATÍN, Nicolás Fernández de

Enciclopedia Italiana (1934)

MORATÍN, Nicolás Fernández de. - Poeta e autore teatrale spagnolo, nato nel 1737 a Madrid, dove morì l'11 maggio 1780: fu padre di Leandro Fernández de [...] (Memoria sobre los medios de fomentar la agricultura en España), nonché storiografo della tauromachia nazionale (Carta histórica sobre el origen y progresos de las fiestas de toros ... Leggi

BOETTICHER, Budd

Enciclopedia del Cinema (2003)

Boetticher, Budd (propr. Oscar Boetticher Jr) Regista cinematografico statunitense, nato a Chicago il 29 luglio 1916 e morto a Ramona (California) il [...] volta il nome Budd, ebbe modo di tornare nel suo mondo preferito, quello della tauromachia. Tuttavia i film che successivamente attirarono l'attenzione della critica furono i sette ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

MALLIA

Enciclopedia dell' Arte Antica (1995)

MALLIA (v. vol IV, p. 797 e s 1970, p. 453). - La dizione Mallia, consacrata da F. Chapouthier nel 1927, viene considerata da alcuni anni a questa parte [...] che vi si svolgevano alcune cerimonie, una delle quali potrebbe essere stata la tauromachia. Il bòthros centrale serviva probabilmente da altare sacrificale. Il quartiere III a NE ... Leggi

CRETA

Enciclopedia Italiana - V Appendice (1991)

(XI, p. 847) Archeologia. - L'isola nel suo insieme. - Le ricerche più importanti degli ultimi dieci anni, pur estese a tutte le fasi archeologiche di [...] plastico in avorio ricoperto di lamine auree e argentate, raffigurante una tauromachia, forse il primo esempio di tecnica crisoelefantina nel Mediterraneo. Nella zona occidentale ... Leggi

FERRER, Mel

Enciclopedia del Cinema (2003)

Ferrer, Mel (propr. Melchior Gaston) Attore, regista e produttore cinematografico statunitense, nato a Elberon (New Jersey) il 25 agosto 1917. Interprete [...] Cabriola, incentrata su una giovane che viene scambiata per un uomo ed educata alla tauromachia. In questo periodo FERRER, Mel accettò ruoli secondari in film di scarso rilievo tra ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE
pagina 1