1. Inanellamento

    Metodo per lo studio delle migrazioni degli uccelli, consistente nell’applicazione di anelli di alluminio o altri materiali attorno al tarso degli uccelli migratori catturati e rimessi quindi in libertà per consentire, in un’eventuale successiva cattura, di determinare il percorso e, a volte, il tempo della migrazione. I contrassegni riportano il nome della stazione ornitologica e un numero progressivo corrispondente a un numero di registro, che permette di stabilire la specie... Leggi

    Categoria: Etologia
    Tags:
    migrazioni,
    cacciatori,
    anelli,
    sesso,
    alluminio
  2. Migrazione

    biologia e medicinaSpostamento di una cellula o di un organo dalla sede abituale.  Le cellule migranti (o migratorie o macrofagi), di natura reticolo-endoteliale, hanno notevole importanza nei fenomeni infiammatori. Rene migrante è il rene che si è spostato dalla sua sede normale.  L’ascesso migrante è quello freddo, che dalla primitiva sede di formazione si sposta per gravità, seguendo le vie di minore resistenza. In embriologia, gastrulazione per m... Leggi

  3. Allevaménto degli animali

     Attività (e relative strutture) per la gestione, il mantenimento e la riproduzione di animali domestici (mammiferi, uccelli e pesci) al fine di sfruttamento economico (produzione di carne e grasso, di latte, di pelli, di pellicce, di uova ecc.).cenni storiciL'uomo neolitico già allevava in domesticità alcune specie di animali. Vi sono elementi sufficientemente attendibili per ritenere che la prima specie addomesticata sia stata il cane... Leggi

  4. Psicobiologia

    Disciplina originatasi dalla psicologia e insieme dalla neuroanatomia e neurofisiologia con lo scopo di individuare e descrivere i meccanismi che sono alla base del comportamento degli esseri viventi considerati come unità integrata dell’individuo con il suo ambiente naturale. 1. Cenni storici1.1 Le originiLa p. come indirizzo autonomo e sistematico di ricerca si è costituita a cavallo tra Ottocento e Novecento. I suoi presupposti filosofici possono essere già individuati nel 17° sec. nell’opera di R... Leggi

  5. Marocco

    Stato dell’Africa settentrionale, di cui occupa l’estremo lembo occidentale. Confina a E e SE con l’Algeria e a S con il Sahara Occidentale: confini puramente convenzionali e in buona parte rettilinei; a N si affaccia sul Mediterraneo e a NO, largamente, sull’Oceano Atlantico; capitale Rabat. 1. Caratteristiche fisicheL’attuale assetto geologico e morfologico del Marocco è il risultato di più fasi orogeniche sviluppatesi dapprima durante il Paleozoico (orogenesi ercinica) e successivamente durante il Cenozoico (orogenesi alpino-himalayana)... Leggi

  6. Eolica, energia

    Energia ricavata dalla conversione della forza cinetica del vento in energia meccanica o elettrica. Si tratta di una delle prime forme d’energia sfruttate dall’essere umano, basti pensare alla vela, usata fin dall’antichità per la propulsione navale. Antica è anche la tecnologia del mulino, in cui il moto di rotazione delle pale viene impiegato per ricavare energia meccanica in ambito agricolo, artigianale e industriale, così come la pompa eolica, usata ancora oggi per l’estrazione d’acqua dal sottosuolo... Leggi

  7. Caccia

    storia e dirittoAttività di cattura o di uccisione di animali selvatici, mediante l’uso di strumenti tecnici idonei e in particolare di armi. La c. si vale di mezzi e strumenti offensivi: le prime armi furono inventate ai fini della c., piuttosto che per la guerra. Inoltre, l’uomo ha precocemente utilizzato, per la c., il cane o altri animali (ghepardo, falco, furetto, elefante, e in generale gli animali da trasporto, primo di tutti il cavallo). Rispetto al movimento si distingue una c. vagante e una c. con appostamento. La c... Leggi

  8. Antartide

    Continente che occupa la calotta polare antartica, per circa 13,1 milioni di km2 (più 75.600 km2 di isole adiacenti). Nel punto in cui si spinge più a N, con la Penisola Antartica o Terra di Graham, il braccio oceanico interposto con l’America Meridionale (Canale di Drake) è largo almeno 1000 km; una serie di arcipelaghi accosta quell’appendice dell’A. alle isole Falkland. La distanza dalla Nuova Zelanda supera i 2500 km; quella dall’estremità meridionale dell’Africa è di quasi 4000. 1... Leggi

  9. Colibrì

    colibrì Uccelli dell’ordine Apodiformi (Trochiliformi per alcuni autori), detti anche uccelli mosca (Trochilidae). Hanno dimensione di pochi cm ma alcuni arrivano a quella di un rondone (fig. A-F). Si nutrono di nettare e di piccoli insetti frequentatori di fiori. Il becco è sottile e acuto, diritto o leggermente curvato; la lingua è bifida e termina con un’espansione membranosa munita ai lati di piccoli uncini. Imbrattandosi il capo con il polline e cedendolo ad altri fiori, i c. funzionano... Leggi

  10. Umide, zone

    Termine coniato per traduzione di quello inglese wetlands e largamente entrato nel lessico di varie discipline per designare corpi idrici di modesta profondità: stagni, paludi, torbiere, acquitrini, foci fluviali, valli da pesca; ma anche porzioni di laghi, di lagune, di fiumi, e tratti di mare adiacenti alla costa. A lungo considerate ambienti ostili all’uomo, sono state gradualmente ridotte dall’antropizzazione, soprattutto attraverso la bonifica idraulica. Nella seconda metà del 20° sec. sono state prese iniziative per tutelare le zone u... Leggi

    Categoria: Ecologia
    Tags:
    torbiere,
    paludi,
    iran,
    laghi
  11. Piviere

    Nome di varie specie di Uccelli Caradriformi Caradridi, migratori, di piccole dimensioni, con becco corto, ali lunghe circa 15 cm e appuntite, coda breve e 3 sole dita, diffusi nelle zone umide, lungo le coste del mare e le rive dei fiumi; si nutrono di Molluschi, vermi e Insetti; in Italia sono di doppio passo e invernali il p. tortolino (Eudromias morinellus; v. fig.), il p. dorato (Pluvialis apricaria) e il p. minore (Pluvialis dominica). La pivieressa (Pluvialis squatarola; p... Leggi

    Categoria: Sistematica E Zoonimi
    Tags:
    zone umide,
    vermi
  12. Piro-piro

    (o piropiro) Uccelli Scolopacidi, migratori, che vivono lungo le rive dei fiumi e nelle paludi. Hanno corpo allungato, becco esile più lungo del capo, zampe lunghe e sottili, piumaggio di color grigio o bruno macchiato di nero, biancastro di sotto. In Italia si trovano il p. culbianco (Tringa ochropus; v. fig.), il p. boschereccio (Tringa glareola) e il p. piccolo (Tringa hypoleucos).... Leggi

    Categoria: Sistematica E Zoonimi
    Tags:
    paludi
1 | 2 | 3 | 4 | 5