Hai cercato: veline

La tua ricerca non ha però prodotto alcun risultato nell'Enciclopedia Online.

Forse cercavi:

  1. Celine

    Céline Marchio francese di pelletteria e (dal 1967) di prêt-à-porter, fondato nel 1945 da Céline e Richard Vipiana a Parigi. Nel 1959 lanciò il mocassino modello Barrette, ornato della caratteristica fibbia. Nel 1971 ottenne dal presidente della Repubblica francese di utilizzare il motivo a catena presente sull'Arc de Triomphe, a Parigi. Dal 1996 fa parte del gruppo LVMH. Leggi

  2. Dion, Celine

    Cantante canadese (n. Charlemagne, Québec, 1968). Appena tredicenne ha inciso La voix du Bon Dieu (1981), conquistando prima il pubblico canadese e poi anche quello francese, grazie all’estensione e alla potenza della sua voce. Dopo aver pubblicato il primo album in lingua inglese (Unison, 1990), nel 1991 ha cantato Beauty and the beast (insieme a P. Bryson): il brano (inserito nel film Disney omonimo) si è aggiudicato il Premio Oscar per la migliore colonna sonora e ha permesso... Leggi

    Categoria: Biografie
  3. Céline ‹selìn›, Louis-Ferdinand

    Pseudonimo dello scrittore francese L.-F. Destouches (Courbevoie, Seine, 1894 - Meudon 1961). Laureato in medicina, esercitò a lungo la professione, anche nei sobborghi parigini, ricavando da quell'esperienza impressioni e spunti per la sua futura attività di scrittore e di polemista. Partecipò alla prima guerra mondiale: fu ferito e decorato... Leggi

  4. Montaland ‹mõtalã´›, Céline

    Attrice (Gand 1843 - Parigi 1891), detta la petite M., per la sua statura. Rivelatasi precocemente, fu acclamata per la sua grazia in quasi tutti i teatri di Parigi e alla Comédie, dove tornò (1884) dopo un breve soggiorno in Russia.... Leggi

    Categoria: Biografie
  5. Sorel, Cécile

    Nome d'arte dell'attrice Céline-Émilie Seurre (Parigi 1873 - Deauville 1966); esordì all'Eden Théâtre di Parigi (1889). Recitò poi al Variété, al Vaudeville, al Gymnase, all'Odéon, alla Comédie Française (1901), dove si affermò nelle parti di grande coquette (Celimène, Elmire, la Comtesse d'Almaviva), e all'estero, conquistando il pubblico con la sua bellezza, gli atteggiamenti divistici, il fastoso tenore di vita, la recitazione, nella quale si confondevano verità e finzione... Leggi

    Categoria: Biografie
    Tags:
    recitazione
  6. Francia

      Stato dell’Europa centro-occidentale; abbraccia quasi interamente la regione geografica francese, compresa fra i Pirenei a S, la parte più accidentata ed elevata della catena alpina a SE, la valle del Reno a NE e il mare sugli altri lati: l’oceano Atlantico a O, il Canale della Manica a N e il Mediterraneo a S. 1 Caratteristiche fisiche1.1 Morfologia I rilievi più alti della F... Leggi

  7. Romanzo

    Alle origini delle moderne letterature europee, ampio scritto in lingua volgare, dapprima in versi poi anche in prosa, che narra avventure eroiche in margine alla storia o di pura invenzione; così nel r. cavalleresco e nel r. cortese, anch’esso del tipo cavalleresco, ma con prevalenza del tema amoroso.Nell’uso moderno, componimento letterario in prosa, evoluzione della forma precedente, che si diffonde dalla metà circa del 16° sec. e si afferma nella letteratura europea a cominciare dal 17° sec., raggiungendo il suo maggiore sviluppo e le più varie articolazioni nel 19° sec... Leggi

  8. Teller, Juergen

    Fotografo tedesco (n. Erlangen 1964). Completati gli studi presso il Bayerische Staatslehranstalt für photographie di Monaco, nel 1986 si è trasferito a Londra dove ha avviato la sua carriera. Dopo avere immortalato alcune celebrità del mondo della musica (tra cui E. John e K. Cobain), negli anni Novanta si è affermato come fotografo di moda, realizzando servizi per le più importanti maison. Noto soprattutto per le campagne pubblicitarie del marchio M. Jacobs (che hanno coinvolto W. Ryder, C. Rampling e M. Stipe, tra gli altri), T. ha lavorato anche per stilisti quali Y... Leggi

  9. Valduga, Patrizia

    Poetessa italiana (n. Castelfranco Veneto 1953). Traduttrice raffinata, tra gli altri, di J. Donne, Molière, S. Mallarmé, L. F. Céline, impegnata in una personale e intensa ricerca stilistica, ha adibito a fini espressivi spesso sovversivi metri e forme tradizionali (dalla quartina all'ottava, dal sonetto al madrigale). La sua poesia, dominata da immagini erotiche e funebri spesso crude, ha al proprio centro l'esplorazione senza infingimenti della potenza del desiderio, di... Leggi

  10. Nimier, Roger

    Pseudonimo dello scrittore francese Roger de la Perrière (Parigi 1925 - ivi 1962). Esponente della École des hussards, ostile al romanzo impegnato e all'influenza di J.-P. Sartre, giunse al successo con i due romanzi autobiografici Les épées (1948) e Le hussard bleu (1950), nei quali si avvertono echi di P. Drieu la Rochelle, H. M. de Montherlant e L.-F. Céline. Considerato il portavoce di un nuovo mal du siècle, N. non riuscì tuttavia a ripetere i suoi primi successi... Leggi

    Categoria: Biografie
  11. Caproni, Giorgio

    Poeta italiano (Livorno 1912 - Roma 1990)... Leggi

  12. Philo, Phoebe

    Stilista britannica (n. Parigi 1973). Ultimati gli studi al Central Saint Martins College of Arts and Design di Londra, nel 1997 è stata scelta come prima assistente di S. McCartney da Chloé. Quattro anni più tardi è diventata direttore creativo del marchio e in breve tempo si è imposta tra i grandi della moda: dopo aver vinto il prestigioso British Designer of the Year Award (2005), ha lasciato Chloé (2006) e nel 2008 è stata chiamata da LVMH come direttore creativo di Céline... Leggi

    Categoria: Biografie
  13. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • CELINE, Louis-Ferdinand

      CELINE, Louis-Ferdinand (App. II,1, p. 550). - Scrittore francese, morto a Meudon (Parigi) il 10 luglio 1961. La condanna per collaborazionismo (a un anno di prigione), il domicilio coatto in Danimarca - torna in Francia solo nel 1951, per amnistia - hanno pesato negativamente sulla sua fama e su una giusta valutazione della sua opera, che negli ultimi dieci anni della sua vita si è arricchita di altre esperienze narrative, importanti almeno quanto quelle del periodo precedente la seconda. Leggi

    • CELINE, Louis-Ferdinand

      CÉLINE, Louis-Ferdinand (pseudonimo di L. F. Destouches). - Narratore e polemista, nato a Parigi nel 1894. Medico della periferia industriale di Parigi, è passato attraverso varie esperienze politiche o piuttosto di fazioni intellettuali. Leggi

    • MONTALAND, Celine

      MONTALAND, Céline. - Attrice francese, nata a Gand il 10 agosto 1843, morta a Parigi l'8 gennaio 1891. Fu un piccolo prodigio in Charlotte Corday alla Comédie; riscosse grandi applausi in provincia e in Italia. A Parigi, ottenne pieno successo in quasi tutti i teatri; nel 1884, dopo un'escursione in Russia, entrò alla Comédie française.La "petite Montaland" (e fu chiamata così perché piccolina) fu paragonata alla Mars, della quale aveva il fascino della spontaneità, della naturalezza, della. Leggi

    • SOREL

      SOREL, Cécile. - Céline-Émilie Seurre, detta Cécile Sorel, attrice francese, nata il 17 settembre 1873. Esordì a Parigi (aprile 1889) all'Eden-Théâtre e al Variété passando poi al Vaudeville, al Gymnase, all'Odéon: in questo periodo "creò" Flipote, Les Transatlantiques, Les Antibel, ecc.; fra le altre sue principali interpretazioni furono quelle di Amphitryon e di Psyché di Molière, e dei Fourchambault di Augier. Leggi

    • NABOKOV, Vladimir Vladimirovic

      NABOKOV, Vladimir Vladimirovič (pseudon. Sirin). - Scrittore e poeta russo, nato a Pietroburgo il 23 aprile 1899; lasciata la Russia nel 1919, visse in Inghilterra, Germania, Francia; nel 1940 si trasferì negli S. U. A. È noto come uno dei più perfetti stilisti moderni sia nella lingua materna, sia in inglese. Gli studî compiuti a Cambridge e Berlino e l'influenza, anche se lieve, di Proust, Kafka, Céline e degli espressionisti tedeschi, hanno fatto di lui fin dagl'inizî il meno russo degli. Leggi

    • BOON, Louis Paul

      BOON, Louis PaulRomanziere, poeta e pittore belga, nato ad Aalst il 15 marzo 1912, morto a Erembodegem il 10 maggio 1979. Dopo aver seguito i corsi dell'Accademia delle Belle Arti ad Aalst, è stato operaio e pittore edile, dal 1944 giornalista.Ha debuttato nella narrativa con il romanzo De voorstad groeit (1943, "Il sobborgo cresce"), scritto sotto l'influenza di Céline e di Dos Passos. Seguirono altre non meno aspre evocazioni proletarie, come Vergeten straat (1946, "La strada dimenticata") e. Leggi

    • CAPRONI, Giorgio

      CAPRONI, Giorgio(App. III, I, p. 305)Poeta italiano, morto a Roma il 22 gennaio 1990. Ha collaborato a diversi periodici e quotidiani, fra cui La Fiera letteraria, Il Punto, La Nazione. Nel 1982 ha ricevuto il premio Feltrinelli dell'Accademia dei Lincei.Nella ricerca costante di una limpida trasparenza, l'opera di C. Leggi

    • NIMIER, Roger

      NIMIER, Roger. - Romanziere francese, nato a Parigi il 31 ottobre 1925 e ivi morto il 28 settembre 1962. È il rappresentante più tipico di quella generazione di giovani romanzieri che si colloca cronologicamente dopo (e contro) il romanzo engagé, e che si suole definire della letteratura "disinvolta" o neoclassica.Giovanissimo, collabora a riviste e giornali (Arts, La table ronde, fra gli altri), occupandosi specialmente di critica teatrale e di cinematografia (scenari, dialoghi, ecc.); fonda nel 1953, con J. Laurent, la rivista La Parisienne. Leggi

    • RICHARD, Jean-Pierre

      RICHARD, Jean-Pierre. - Critico letterario francese, nato a Marsiglia il 15 luglio 1922; dopo aver studiato all'École Normale Supérieure di Parigi, ha insegnato a lungo all'estero, in Inghilterra (Edimburgo, Londra) e in Spagna (Madrid). Dal 1968 è professore titolare di letteratura francese nell'università di Parigi.Fin dalle sue prime opere, Littérature et sensation (1954) e Poésie et profondeur (1955), che restano ancora oggi fra i suoi libri più noti e letti, R. appare legato ad alcuni princìpi della cosiddetta "école de Genève" (v. Leggi

    • SCIENZA E LETTERATURA

      Scienza e letteratura Nel saggio Filosofia e letteratura, pubblicato nel 1967 sulla Fiera letteraria, I. Calvino scriveva che "la scienza si trova di fronte a problemi non dissimili da quelli della letteratura: costruisce modelli del mondo continuamente messi in crisi, alterna metodo induttivo e deduttivo, e deve stare sempre attenta a non scambiare per leggi obiettive le proprie convinzioni linguistiche". Leggi