pagina 1 di 26 - 310 risultati

VIRTUS

Enciclopedia dell' Arte Antica (1966)

. - V. rappresenta la somma di quelle doti virili che portarono alla grandezza di Roma. Essa è perfecta et ad summum perducta natura (Cic., Leg., i, 8, 25); rende l'uomo simile agli dèi (ibid.). A differenza della greca ἀρετή, V... Leggi

ALTRI RISULTATI PER Virtus

VIRTUS

Enciclopedia Italiana (1937)

. - Divinità astratta dei Romani che personifica il valore militare e appartiene perciò, insieme con Honos, con cui assai spesso è associata, al ciclo di Marte... Leggi

Risultati relativi a Virtus

volitivus

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Nella forma latina femminile l'aggettivo ricorre in Mn I XV 7 nella locuzione virtus volitiva, per designare la " facoltà della volontà ". Tale virtus è definita da D. ‛ in potenza ' (potentia quaedam est) rispetto al bene, che ne costituisce la forma, in quanto è il bene che la reca in atto una volta che sia stato appreso dall'intelletto (speties boni apprehensi forma est eius; v. anche FORMA; specie; volontà).... Leggi

Virtuale, estetica del

Enciclopedia Italiana - VII Appendice (2007)

Il termineL'aggettivo virtuale, dal latino medievale della scolastica virtualis, derivato a sua volta da virtus, ovvero facoltà, potenza, si presenta generalmente nel linguaggio filosofico come sinonimo di ciò che, esistendo soltantoo in potenza, si contrappone all'attuale, all'effettivo. La categoria di virtualità, assimilata a quella di possibilità (con riferimento alla dynamis aristotelica), trova spazio nella riflessione teorica come modalità di esistenza differente... Leggi

virtuale

Dizionario delle Scienze Fisiche (1996)

[agg. Der. del lat. virtualis "in potenza", da virtus "facoltà, potenza"] [LSF] In contrapp. a reale: (a) di grandezze introdotte convenz. per determinati scopi euristici (per es., spostamento v.); (b) di fenomeni o enti che hanno natura puramente apparente (per es., immagine v. nell'ottica). ◆ Circuito v.: nella tecnica telefonica, circuito ricavato da due linee bifilari accoppiate mediante trasformatori con secondario bilanciato (bobine traslatrici: v. fig... Leggi

PUDICITIA

Enciclopedia dell' Arte Antica (1965)

. - Nelle antiche rappresentazioni della prima età romana la P. di donne nobili compare accanto alla Virtus degli uomini.Pare che nel Forum Boarium stesse un antichissimo signum pudicitiae, assai presto identificato con una Fortuna virgo, citata anch'essa. Vien menzionato anche un sacrario della Fortuna muliebris, posto presso il quarto miglio della Via Latina; erano ammesse al culto solo le univiriae, cioè quelle donne che erano o erano state sposate ad un uomo soltanto. La casta matrona nella... Leggi

influenza

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - È termine tecnico del linguaggio filosofico-scientifico (latino influentia, influxus) e indica l' ‛ influsso ' o la ‛ virtù ' (virtus sive influentia, Quaestio 67) esercitata dai corpi celesti sul mondo sublunare. D. lo usa in riferimento all'influsso celeste sull'anima umana: Cv IV XXI 9 E in questa cotale anima è la vertude sua propria, e la intellettuale, e la divina, cioè quella influenza che detta è, dove indica l'i. divina, cioè l' ‛ infusione ' dell'intelletto possibile nel feto... Leggi

MUCIUS, Gaius

Enciclopedia dell' Arte Antica (1963)

Architetto romano della fine del II sec. a. C., menzionato soltanto da Vitruvio (iii, 2, 5 e vii, pr. 17). M. costruì in Roma il tempio di Honos e Virtus, innalzato da G. Mario con le spoglie dei Cimbri e Teutoni. Vitruvio loda la sapienza costruttiva di M. che, magna scientia confisus, introdusse le più perfette simmetrie nella cella, nelle colonne e negli epistilî del tempio; se il tempio, aggiunge, fosse stato di marmo, in modo da avere oltre la raffinatezza artistica anche... Leggi

SPAGIRICA, MEDICINA

Enciclopedia Italiana (1936)

. - Il termine spagirica fu introdotto da Paracelso, che con esso intese quell'arte che insegnava "purum ab impuro segregare, ut reiectis fecibus, virtus remanens operetur". Nel Paragranum (1530) egli afferma le basi della medicina esser poste nello studio della natura, delle sue leggi fisiche, telluriche e cosmiche, nell'esame critico dei fenomeni biologici e nella preparazione dei rimedî per mezzo della chimica... Leggi

KRATESIS

Enciclopedia dell' Arte Antica (1961)

Figura femminile reggente un trofeo e una Vittoria, che personifica una Potestas o una Virtus su monete alessandrine di Galba. Bibl.: W. Drexler, in Roscher, II, i, 1890-94, c. 1410, s. v.; British Museum Catalogue of Greek Coins. Alexandria, Londra 1892, p. 23, nn. 194-195, tav. 8, 196; B. V. Head, Historia numorum, Oxford 1911, p. 863.(G. Gualandi)... Leggi

CORNELIUS PINUS

Enciclopedia dell' Arte Antica (1959)

. - Pittore romano del I sec. d. C. Plinio (Nat. hist., xxxv, 120) lo dice pittore al tempo di Vespasiano; avrebbe lavorato nel tempio di Honos et Virtus, insieme con Attius Priscus. È stato supposto che l'uno e l'altro appartenessero alla corrente "neo-classica" della pittura romana che allora era in voga. Bibl.: R. Pagenstecher, in Thieme-Becker, VII, 1912, p. 438 (con la bibl. precedente); E. Pfuhl, Malerei u. Zeichnung der Griechen, II, Monaco 1923, p. 830; S. Ferri, Plinio il Vecchio... Leggi

virtu

Enciclopedia Dantesca (1970)

Sostantivo femminile, di altissima frequenza nelle opere di D., dove indica fondamentalmente una ‛ capacità naturale a operare ', sia nel senso di ‛ disposizione ' o ‛ idoneità ' a esplicare un'azione, sia in quello di ‛ potenza ' o ‛ energia ' esplicata.Il sostantivo latino virtus, avvertito nella sua derivazione etimologica da vir (" Appellata est enim a viro virtus ", Cic. Tusc... Leggi