1. Nuziale, volo

    nuziale, volo In etologia, il volo che, negli insetti sociali, la femmina feconda, futura regina, compie inseguita da molti maschi, e durante il quale avviene l’accoppiamento.... Leggi

    Categoria: Etologia
    Tags:
    etologia
  2. Volo

    La capacità di sostenersi e di muoversi nell’aria, caratteristica degli Uccelli e di altri organismi viventi e realizzata anche dall’uomo, sia con aerostati (palloni e dirigibili) sia con aerodine (aeroplani, elicotteri ecc.). fisica e trasporti 1. Meccanica del volo La meccanica del v. studia le traiettorie e le caratteristiche del moto che un aeromobile sviluppa sotto l’azione delle forze aerodinamiche, propulsive e inerziali. Le specifiche di progetto di un aeromobile richiedono che... Leggi

  3. Formica

    Nome comune degli Insetti Imenotteri Apocriti Aculeati Vespoidei appartenenti alla famiglia Formicidi. Conducono vita sociale, con un complesso differenziamento in caste ( eusocialità).1. Anatomia e morfologiaGli adulti hanno dimensioni da 2 mm fino a 4 cm (Anomma); capo grande, con antenne genicolate; peduncolo formato dal 2° e 3° urite che unisce il torace al resto dell’addome (gastro); questo subisce spesso un rigonfiamento (fisogastria) per il grande sviluppo degli ovari o per la dilatazione dell’ingluvie, che diventa organo di riserva trofica per tutta la colonia... Leggi

  4. Foto su Volo nuziale

  5. Sciame

    Gruppo folto di animali alati di piccole dimensioni che volano insieme.Nelle scienze fisiche, serie di fenomeni simili che si produce in una medesima regione e all’incirca contemporaneamente o in rapida successione. astronomia S. meteorico Raggruppamento di meteore, che si muovono, con uguali velocità eliocentriche, su orbite sensibilmente parallele, popolarmente detto s. di stelle cadenti (➔ meteora). S... Leggi

  6. Casta

    antropologiaGruppo sociale chiuso, per lo più endogamo, al quale si appartiene per via ereditaria. La terra classica delle c. è l’India, dove vige un sistema gerarchico estremamente articolato. Esso prevede il teorico raggruppamento delle innumerevoli c. in 4 grandi categorie: la più elevata è quella dei sacerdoti (brahmani), seguiti da guerrieri e nobili, da commercianti e contadini, e infine dai plebei, per lo più artigiani e servi. Vi sono poi moltissime altre c. inferiori, ritenute impure (dalit o intoccabili). La separazione tra c... Leggi

  7. Società

    società Insieme di individui o parti uniti da rapporti di varia natura, tra cui si instaurano forme di cooperazione, collaborazione e divisione dei compiti, che assicurano la sopravvivenza e la riproduzione dell’insieme stesso e dei suoi membri. antropologiaAnche nelle sue forme più semplici, l’ordinamento sociale appare determinato da una serie di fattori di varia natura. Rispetto alla distribuzione territoriale, il tipo di s... Leggi

  8. Regina

    biologia In biologia evolutiva, effetto della r. rossa, principio evolutivo per cui gran parte dell’evoluzione cui sono soggetti gli organismi consiste nel fronteggiare le variazioni ambientali, piuttosto che nell’adattarsi a nuovi ambienti. Il nome è legato alla Regina Rossa, il personaggio della fiaba Through the looking glass (1871) di L. Carroll, che correva tanto da rimanere sempre nello stesso posto... Leggi

  9. Penna

    zoologia Ciascuno degli organi cutanei caratteristici del tegumento degli Uccelli che contribuiscono a mantenere costante la temperatura del corpo e rappresentano (quelle delle ali e della coda) i costituenti essenziali degli organi per il volo. Si distinguono le p. del contorno o p. propriamente dette, il piumino e le filopiume o p. filiformi. 1. StrutturaUna p... Leggi

  10. Migrazione

    biologia e medicinaSpostamento di una cellula o di un organo dalla sede abituale.  Le cellule migranti (o migratorie o macrofagi), di natura reticolo-endoteliale, hanno notevole importanza nei fenomeni infiammatori. Rene migrante è il rene che si è spostato dalla sua sede normale.  L’ascesso migrante è quello freddo, che dalla primitiva sede di formazione si sposta per gravità, seguendo le vie di minore resistenza. In embriologia, gastrulazione per m... Leggi

  11. Termite

    Nome comune degli Insetti appartenenti all’ordine degli Isotteri. Sono insetti sociali polimorfi, rappresentati da caste feconde, alate e attere e da caste sterili, attere, rappresentate da operai e da soldati di varie forme e di ambedue i sessi; formano società spesso imponenti per numero d’individui. Hanno apparato boccale masticatore robusto; metamorfosi incompleta. Lucifugi, vivono in nidi scavati nel legno o nel terreno, o costruiti con terra o con legno masticati e impastati. Le specie di t. oggi conosciute (2600 ca... Leggi

  12. Livrea

    storia In origine, veste con i colori e lo stemma della casa che, dal 12° sec., nobili e regnanti regalavano ai familiari e alla gente del seguito, o che offrivano a persone alle quali volevano rendere omaggio o assicurare protezione. Dopo la metà del Cinquecento, il nome designa l’abito indossato dalla servitù delle case nobili e reali, con i colori e lo stemma della famiglia, caratterizzato dai calzoni al polpaccio, calze lunghe bianche e scarpe con fibbia. Ebbero il nome di Corporazioni di l. le gilde di mestiere di Londra (13° sec.), i cui membri usavano una l. speciale... Leggi

  13. Selezióne naturale

    selezióne naturale Meccanismo evolutivo proposto dal naturalista britannico C.R. Darwin nell'ambito della sua teoria dell'evoluzione ed esposto nel libro Sull'origine delle specie per selezione naturale (1859). Darwin, osservando le differenze fra specie affini viventi nelle diverse isole dell'Arcipelago delle Galápagos, si convinse che la lenta modificazione delle specie, la loro evoluzione, quindi, era dovuta principalmente alla s.n... Leggi

  14. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • FORMICHE

      FORMICHE (lat. scient. Formicidae; fr. fourmis; sp. Hormigas; ted. Ameisen; ingl. ants). - Adulti. Leggi

    • TINNIDI

      TINNIDI (lat. scient. Thynnidae). - Insetti Imenotteri Vespoidei, le cui numerose specie esotiche (in gran parte australiane) sono di solito parassite di larve di Scarabeidi, che esse cercano sotterra, paralizzano con punture velenose e a cui affidano, alla maniera delle Scolie, un uovo.I maschi dei Tinnini, alati e più grandi delle femmine, afferrano e trasportano di peso in un lungo volo nuziale, sui fiori, le proprie eompagne sempre prive di ali. La femmina della Methoca ichneumonides Latr. Leggi

    • APE

      APE (lat. scient. Apis mellifica L.; fr. abeille; sp. abeia; ted. Biene; ingl. bee). - Imenottero aculeato della famiglia Apidae e del genere Apis (v. anche insetti ed imenotteri). Vive in società persistenti, polimorfe, formate da individui di tre caste: regina, fuchi, operaie (5, 6, 7, fig. 1).L'ape operaia, femmina normalmente sterile, è quella che ha il corpo più piccolo. Ha il capo verticale di forma sub-piramidale, schiacciato in senso anteroposteriore (3, fig. Leggi

    • INSETTI

      INSETTI (lat. scient. Insecta; da insectum "tagliato, suddiviso"). - Gl'Insetti appartengono al tipo degli Artropodi (v.) e costituiscono la più numerosa classe di esseri viventi esistente nel mondo, comprendendo, fino a oggi, più di seicentomila specie descritte. Sono comparsi nell'era paleozoica e, dotati di una notevolissima plasticità di adattamento, hanno invaso tutte le parti abitabili della superficie terrestre, inclusi alcuni ambienti (sostanze in decomposizione, cavità e tessuti di organi svariati, acque termali, acque petrolifere, ecc. Leggi

    • TROPISMI

      TROPISMI (dal gr. τρέπομαι "mi volgo"; fr. tropismes; sp. tropismos; ted. Tropismen; ingl. tropisms). - La parola fu adottata, sembra, per la prima volta da J. Sachs (v.), il noto botanico, per indicare la tendenza, propria a molte piante, di orientarsi in un dato modo sotto l'azione d'uno stimolo esterno. Un esempio comunissimo è dato dal girasole. Se si colloca una piantina entro una stanza illuminata da una finestra, tenendola dinnanzi a questa, se ne vedranno, dopo un certo tempo, gli steli inclinarsi verso la luce. Leggi

    • UCCELLI

      UCCELLI (lat. scient. Aves; fr. oiseaux; sp. aves; ted. Vögel; ingl. birds). - Vertebrati a temperatura costante, il cui corpo è sostenuto dai soli arti posteriori, mentre gli anteriori sono trasformati in ali atte al volo e aderenti al corpo stesso durante la deambulazione e il riposo; la cute è vestita di penne, eccetto quella dei piedi che è coperta di scudetti e squame e le mascelle che sono rivestite di un astuccio corneo che si chiama becco o ranfoteca e sono prive di denti.Morfologia.Penne. Leggi

    • LEONARDO da Vinci

      LEONARDO da Vinci. - L. fu detto da Vinci dal piccolo borgo in Val d'Arno inferiore, dove nacque in un giorno non determinato del 1452; morì il 2 maggio 1519 nel castello di Cloux in Amboise, proprietà di Luisa di Savoia, madre di Francesco I.La vita. - Sì può dividere in quattro periodi, secondo i luoghi e i principi presso i quali visse: il 1° toscano-fiorentino (1452-1482); il 2° milanese-sforzesco (1483-1499); il 3° della cosiddetta vita errante (1500-1516), cui segue 4° il breve periodo di riposo o di raccoglimento finale nel volontario esilio francese, fino al 1519. Leggi

    • ROMA

      ROMA (A. T., 24-25-26). SOMMARIO. - Il nome (p. 589); Roma antica (p. 593); Roma medievale (p. 749); Roma nel Rinascimento (p. 780); Roma nel Sei e Settecento (p. 802); Roma dalla fine del Settecento al 1870 (p. 827); Roma capitale (p. 841); L'idea di Roma (p. 906). TAVOLE CXLI-CCXLVIII; TAVOLE A COLORI. IL NOME. - Già gli antichi, naturalmente, si erano domandato quale fosse l'etimologia del nome dell'Urbe; ma le loro spiegazioni non reggono alla critica. Che Roma derivi da Romulus è impossibile, e ovvio, invece, il contrario (cfr., del resto, già Philarg., Ad Verg. Ecl. Leggi

    • ITALIA

      ITALIA (A. T., 22-23, 24-25-26, 24-25-26 bis, 27-28-29, 29 bis).Il nome. - Secondo Antioco di Siracusa (Dion. Halic., I, 35), il nome d' Italia derivava da quello di un potente principe di stirpe enotrica, Italo, il quale avrebbe cominciato col ridurre sotto di sé il territorio estremo della penisola italiana, compreso tra lo stretto di Messina e i golfi di Squillace e di Sant'Eufemia, e, chiamata questa regione da sé stesso Italia, avrebbe poi conquistato molte altre città. Leggi

    • VENEZIA

      VENEZIA (A. T., 22-23). - Città del Veneto, capoluogo della provincia omonima.Sommario - la città (p. 48). - Storia (p. 52); Istituzioni della Repubblica (p. 58). - Arti figurative (P. 60). - Biblioteche e istituti di cultura: Biblioteche e archivî (p. 67); Istituti d'istruzione (p. 67); Gallerie e musei (p. 67); Istituti di cultura (p. 68). - Vita teatrale (p. 69). - Vita musicale (p. 68). - Letteratura dialettale (p. 71). - Folklore (p. 73). - I dominî veneziani d'oltremare (p. 74). - La provincia di Venezia (p. 76). - Tavv. XI-XX.La città. Leggi

Argomenti correlati