xenotrapianto

Enciclopedie on line

In biologia e chirurgia, il trapianto eseguito con l’utilizzo di organi prelevati a esseri viventi di una specie diversa da quella del ricevente. Gli [...] che l’organo trapiantato non costituisca una minaccia (come avverrebbe nel caso di xenotrapianto di encefalo o di gonadi) rispetto all’identità psicologica o genetica della persona ... ... Leggi
CATEGORIA: CHIRURGIA

xenotrapianto

Lessico del XXI Secolo (2013)

xenotrapianto s. m. – Trapianto di organi eseguito tra individui di specie differenti. La disponibilità di organi umani per il trapianto è molto limitata [...] il trapianto di organi e tessuti nell’uomo, che contiene le linee guida relative agli xenotrapianto e che è stata accettata da tutti gli stati membri. Essa sollecita a seguire ... ... Leggi

xenotrapianto 

Dizionario di Medicina (2010)

Trapianto (➔) in cui il donatore appartiene a una specie diversa da quella del ricevente. ... Leggi

trapianto

Dizionario di Medicina (2010)

Trasferimento di un tessuto o di un organo da una regione all'altra dello stesso organismo (omotrapianto) o da un organismo all'altro della stessa specie [...] (allotrapianto) o di specie diversa (xenotrapianto). Con donatore e ospite (o ricevente) si indicano rispettivamente il soggetto dal quale viene prelevato l’organo o il tessuto da ... ... Leggi

trapianto

Dizionario di Medicina (2010)

Xenotrapianti: miraggio o prospettiva reale? Lo straordinario progresso nella chirurgia dei trapianti d’organo, a partire dal primo trapianto di rene [...] portato a buoni risultati ma non ha ancora trovato la soluzione ottimale. Oggi lo xenotrapianto da suino a uomo potrebbe rappresentare il vero obiettivo a cui tendere per eliminare ... ... Leggi

trapianto

Lessico del XXI Secolo (2013)

trapianto s. m. – In medicina, la sostituzione chirurgica di un organo malato con uno sano ha rappresentato uno dei progressi più consistenti del 20° sec., [...] consentire l'immagazzinamento a lungo termine di ogni organo trapiantabile, e lo xenotrapianto da animale a uomo, che potrebbe consentire ancor più larghe disponibilità di organi ... ... Leggi

trapianto

Enciclopedie on line

agraria Operazione consistente nell’estrarre dal terreno l’apparato radicale di una pianta (di norma cresciuta in semenzaio), eventualmente insieme [...] specie del ricevente si parla di allotrapianto o omotrapianto; in caso contrario di xenotrapianto. Si denomina autotrapianto il trapianto di un organo nello stesso ricevente dopo ... ... Leggi

chimera

Dizionario di Medicina (2010)

Gli organismi chimera e i trapianti d’organo Nel 1945, Ray D. Owen, studiando i gemelli dizigotici bovini, si rese conto che ciascuno dei gemelli [...] del chimerismo nei trapianti fu dimostrabile pochi mesi dopo nel paziente sottoposto al primo xenotrapianto al mondo di fegato con un organo proveniente da un babbuino. Il DNA del ... ... Leggi

Chirurgia

Enciclopedia Italiana - VI Appendice (2000)

Chirurgia (X, p. 139; App. II, i, p. 579; III, i, p. 366; IV, i, p. 427; V, i, p. 619) Gli orientamenti alla fine del Novecento di Filippo Asole Nessuna [...] aperte dall'acquisizione di organi trapiantabili da animali: una volta scoperta nello xenotrapianto l'importanza della 'via alternativa del complemento' (un sistema composto da ... ... Leggi

Clonazione

Enciclopedia del Novecento III Supplemento (2004)

di Lesley Paterson e Ian Wilmut Clonazione sommario: 1. Introduzione. 2. La clonazione riproduttiva negli animali: a) tipi di cellule e ciclo cellulare; [...] quindi necessario trovare fonti alternative. Una delle soluzioni più promettenti è lo xenotrapianto, ovvero il trasferimento in esseri umani di organi prelevati da animali; tra ... ... Leggi
Pubblicità
pagina 1