Maiorescu, Titu

Maiorescu, Titu

Enciclopedie on line

Maiorescu-rè-›, Titu (o Liviu). - Critico letterario e uomo politico romeno (Craiova 1840 - Bucarest 1917). Prof. di filosofia dell'univ. di Iaşi (dal 1872), poi (dal 1883) a Bucarest, fu più volte deputato e ministro (dell'Istruzione pubblica, 1888-90; della Giustizia, 1900; degli Affari esteri, 1910). Divenuto, successivamente, presidente del Consiglio (1912-14), presiedette la conferenza di pace di Bucarest (1913) e si pronunciò contro l'intervento nella prima guerra mondiale. Insieme a Iacob Negruzzi e ad altri fondò nel 1864 la società "Junimea", che dal 1867 pubblicò la rivista Convorbiri literare ("Conversazioni letterarie"), l'una e l'altra di grande importanza per la formazione della letteratura romena moderna. Restano classici gli studî e saggi raccolti nei tre volumi di Critice (1892-93), in cui M. propugna un nuovo orientamento nella cultura romena. L'uomo e l'animatore di cultura si rivelano nelle sorprendenti Ynsemnări zilnice ("Annotazioni giornaliere", postume, 1937-43).

Pubblicità

Categorie

Altri risultati per Maiorescu, Titu

  • MAIORESCU, Titu
    Enciclopedia Italiana (1934)
    Uomo politico e scrittore romeno, nato a Craiova il 15 febbraio 1840, morto a Bucarest il i° luglio 1917. Professore di filosofia nell'università di Iaşi dal 1872, dal 1883 in quella di Bucarest, prese parte alla vita politica, militando nelle file dei conservatori; e fu ministro dell'Istruzione pubblica ...