Ulisse

    Enciclopedie on line

Ulisse Eroe greco, re di Itaca, figlio di Laerte e di Anticlea. Nell'Iliade è un guerriero coraggioso e scaltro. Nell'Odissea, della quale è il protagonista, si dimostra pio e sagace ed è animato da nostalgia della patria, alla quale tenta di tornare sottraendosi, con la protezione di Atena, a pericoli di ogni genere. Raggiunta Itaca dopo dieci anni di peregrinazioni nel Mediterraneo, con l'aiuto del figlio Telemaco uccide i Proci, che insidiavano la fedele moglie Penelope e il suo trono. La figura di U. è molto trattata nei poemi ciclici e nella letteratura successiva: la sua vita è arricchita con nuovi episodi, mentre è sottolineata in vari modi la sua astuzia, talvolta anche in senso negativo. Celebre la raffigurazione che ne dà Dante nel XXVI canto dell'Inferno.

Approfondimenti

Ulisse > Enciclopedia Dantesca (1970)

Ulisse. - Personaggio del canto XXVI dell'Inferno: di lui si fa pure menzione in Pg XIX 22-23, nel canto della sirena che a sé lo attrasse sviandolo dalla meta a cui tendeva, e in Pd XXVII 83 in cui si accenna all'ultima sua disperata impresa. Compar... Leggi

ULISSE > Enciclopedia dell' Arte Antica (1966)

ULISSE (¿¿d¿sse¿¿, Ulixes). - In U., non diversamente da quanto è stato osservato per Penelope, si possono rilevare tracce di un'antichissima divinità marina del Peloponneso, originaria probabilmente dell'Arcadia. Trattandosi di un antecessore di Pos... Leggi

Ulisse > Enciclopedia dei ragazzi (2006)

Ulisse L’eroe dell’astuzia Nella mitologia greca, in cui è protagonista di numerosissime avventure, Ulisse incarna il simbolo dell’uomo che riesce a superare le prove della vita con la forza dell’ingegno versatile e curioso.... Leggi

ULISSE > Enciclopedia Italiana (1937)

ULISSE ('¿d¿sse¿¿, Ulixes). - Uno dei più noti eroi greci. Del suo nome si diedero varie etimologie: la più comune è quella da ¿d¿ssas¿a¿, che risale alla stessa epopea (Odyss., XIX, 407, 409), per cui il nome significherebbe l'"iroso", car... Leggi

Argomenti correlati

Medonte

Medonte (gr. Μέδων) Nell’Iliade, figlio di Oileo, fratello di Aiace, ucciso a Troia da Enea. Nell’Odissea, araldo dei Proci a Itaca; Ulisse lo risparmia per avere svelato a Penelope il complotto che i Proci avevano preparato contro Telemaco.

Odissea

Odissea Poema omerico in esametri, diviso in 24 libri, che narra le vicende dell'eroe Ulisse, il suo ritorno da Troia alla patria Itaca e la riconquista del trono. L'O. può, per il contenuto, essere divisa in tre parti: la Telemachia (libri II-IV), sul viaggio del giovane Telemaco alla ricerca del padre Ulisse; i viaggi di Ulisse (libri V-XII); il ritorno di Ulisse a Itaca e la sua lotta contro i Proci (libri XIII-XXIV).

Femio

Femio (gr. Φήμιος) Il mitico cantore dell’Odissea, che nella reggia di Itaca, durante l’assenza di Ulisse, è costretto a rallegrare i banchetti dei Proci. Per intercessione di Telemaco è perdonato da Ulisse.

Telegono

Telegono (gr. Τηλέγονος) Mitico figlio di Ulisse e di Circe. Giunto, nella ricerca del padre, a Itaca, uccise Ulisse senza riconoscerlo; poi sposò Penelope mentre Telemaco sposò Circe. Nelle leggende italiche T. appare come padre di Italo, o come fondatore di Tuscolo o di Preneste.T. è protagonista della Telegonia(gr. Τηλεγόνεια), ultimo poema del ciclo epico, attribuito a Eugamone (o Eugammone) di Cirene. Ne è conservato in Proclo il riassunto.

Invia articolo Chiudi