Volta

    Enciclopedie on line

Volta Fiume dell’Africa occidentale, il cui bacino ricade nel Burkina Faso e nel Ghana. È lungo 1600 km, ed è formato da due rami, il V. Nero e il V. Bianco. Il primo, più importante, ha origine da modesti rilievi a O di Bobo Dioulasso e, come il Niger, ha un primo tratto diretto da S-SO a N-NE con caratteri di maturità; poi, con brusco gomito, volge a S e diviene un fiume giovane, rapido, spesso interrotto da salti. Più a valle il fiume muta direzione volgendo a E, riceve il V. Bianco che viene dal paese dei Mossi ed è accresciuto dal V. Rosso; nel corso inferiore scorre tra foreste a galleria e sbocca nel Golfo di Guinea presso Ada con un delta articolato, in una zona di lagune. Ha piene grandiose da luglio a ottobre; in questo periodo forma, nonostante le frequenti interruzioni, una discreta via navigabile. Nel basso corso, in prossimità di Akosombo, il fiume è stato sbarrato da una diga, che ha originato un grandioso bacino artificiale, il più ampio del mondo (oltre 8000 km2), che si estende fino a includere i tratti del V. Nero e del V. Bianco, a monte della confluenza, nonché del fiume Oti, altro importante affluente di sinistra.

Le lingue voltaiche costituiscono un gruppo di 53 lingue sudanesi parlate presso il V., secondo alcuni studiosi da considerare come semi-bantu. Possiedono classi nominali, ottenute mediante suffissi. L’affisso di classe distingue il nome dal verbo; in mancanza di affisso, l’ordine dei vocaboli permette di riconoscere le due categorie, in quanto il nome soggetto precede il verbo. Le desinenze sono vocaliche o nasali. Sono frequenti le labiovelari (gb, kp), e alla prima persona plurale molte lingue possiedono un pronome inclusivo e uno esclusivo.

Approfondimenti

Volta > Enciclopedia Dantesca (1970)

volta. - Lo spettro di azione di questo sostantivo, documentato da oltre 180 occorrenze, è riconducibile a due significati fondamentali; in appena 14 esempi, tutti appartenenti alle Rime e alla Commedia, il suo uso si collega in senso proprio o esten... Leggi

VOLTA > Enciclopedia Italiana (1937)

VOLTA (A. T., 109-110-111). - Fiume dell'Africa occidentale. Il tracciato del suo corso riproduce abbastanza esattamente quello del Niger, con linee quasi parallele. I due fiumi hanno un tratto in direzione SSO.-NNE. che presenta dei segni di maturit... Leggi

VOLTA > Enciclopedia Italiana - II Appendice (1949)

VÒLTA (XXXV, p. 566). - Le vòlte autoportanti. - Un aspetto vistoso e sostanziale dell'evoluzione della tecnica del cemento armato sta nella sistematica applicazione di strutture costituite non più dall'associazione di sistemi elementari lineari (arc... Leggi

VOLTA > Enciclopedia Italiana - III Appendice (1961)

VOLTA (XXXV, p. 566; App. II, 11, p. 1123). - È costante l'attualità di queste strutture bidimensionali per l'efficacia dei regimi statici che in esse si realizzano e per le elevate questioni di analisi che sollevano. All'attualità non corrisponde pe... Leggi

Argomenti correlati

Tetto

tetto architettura e tecnicaCopertura di un fabbricato, costituita da superfici inclinate (falde o spioventi) appoggiate alle strutture portanti dell’edificio e disposte in modo da assicurare il deflusso delle acque pluviali verso i punti di raccolta della grondaia. 1. Cenni storiciGià durante il periodo arcaico dell’architettura classica greca e nelle costruzioni del primo millennio a.C. in Estremo Oriente, il t. di laterizi su armature lignee fu di uso corrente nelle coperture dei templi e di altri edifici importanti. Nel tempio greco la struttura del t

Soffitto

soffitto La superficie inferiore delle strutture di copertura degli ambienti. Può essere rivestito di materiali che gli conferiscono particolari effetti estetici o acustici e può presentarsi piano o a volta; può essere inoltre costituito da un’apposita struttura leggera, sottostante e indipendente dalla copertura stessa.Riccamente policroma era la decorazione dei s. lignei dell’antico Egitto; nei s. persiani, lignei, erano usati rivestimenti di metalli. In Grecia e a Roma si diffuse comunemente il s

Fessurazione

fessurazione botanicaFessura e spaccatura presente negli organi di alcune piante. Le f. possono essere determinate da eventi traumatici, che provocano la rottura di fibre sclerenchimatiche (lacerazioni e schianti) o, al contrario, essere legate alla struttura di tessuti la cui lacerazione è prevista in una determinata fase dello sviluppo di una pianta o di un suo organo. Rientrano in queste categorie le f. corticali, legate all’attività del fellogeno, le f. superficiali dei granuli pollinici o le f. che compaiono alla deiscenza di alcuni frutti, e legate alla dispersione dei semi. Le f

Athos

Athos (gr. ῎Αϑως) Rilievo (2033 m) con il quale culmina la catena che traversa la penisola di Hàgion Oros (il più orientale dei tre prolungamenti della Calcidica, nella Grecia settentrionale). La parte terminale della penisola, sebbene di sovranità greca, forma una repubblica monastica autonoma (336 km2; capoluogo Karyè), in cui abitano 1500 monaci greco-ortodossi in parte suddivisi in 20 monasteri (17 greci, uno serbo, uno bulgaro e uno russo) e in parte liberi in 12 villaggi

Invia articolo Chiudi