...

Dati

Siria: inizia l’offensiva per conquistare Raqqa, la capitale siriana del Califfato

Le Forze Democratiche Siriane (SDF) stanno attaccando i territori sotto il controllo del sedicente Stato Islamico nella zona di Raqqa, la capitale non ufficiale dei territori siriani controllati dai miliziani dell’ISIS. L’offensiva, sostenuta dagli Stati Uniti, punta ad infliggere un colpo decisivo all’organizzazione terrorista guidata da al-Baghdadi, che sarebbe così privata della città più importante in territorio siriano. Un ruolo essenziale in questo progetto è quello delle Unità di Protezione Popolare (YPG), le milizie curde che controllano alcune zone della Siria settentrionale e costituiscono la stragrande maggioranza dei miliziani delle Forze Democratiche Siriane. Tale elemento potrebbe creare alcune tensioni con la popolazione civile della zona di Raqqa, costituita in larga parte da arabi. Per questa ragione, le Forze Democratiche Siriane hanno incluso nei loro ranghi anche diversi arabi, sia sunniti che cristiani, con l’obiettivo di ridurre le tensioni etniche tra le milizie armate e la popolazione civile. Come denuncia un report di Amnesty International, alcune unità del PYG, ideologicamente legate al PKK, si sarebbero rese in passato responsabili di accuse arbitrarie di collaborazionismo con ISIS nei confronti di arabi che vivono in zone in cui è presente una consistente minoranza curda. L’obiettivo americano è di impedire che tali episodi avvengano anche nei villaggi a nord di Raqqa, consentendo così alle Forze Democratiche Siriane di rafforzare la loro popolarità tra la popolazione presente nella zona di Raqqa, in gran parte arabo-sunnita.



PRIMO PIANO


IN EVIDENZA


Rassegna Stampa

I grafici interattivi dell’Atlante Geopolitico

Confronta i paesi del mondo tra loro partendo da un argomento, scopri il paese più popolato o quello più esteso, ordina i dati secondo ciò che ti serve e goditi le visualizzazioni grafiche dei dati.

scopri i grafici interattivi