...

Dati

Il Regno Unito sceglie di uscire dall’Unione Europea

I cittadini britannici hanno deciso di uscire dall’Unione Europea. Secondo i risultati ufficiali, Il cosiddetto “Brexit”, ossia la scelta di uscire dall’Unione, ha ottenuto una percentuale del 51.9% dei voti contro il 48,1% del “Remain”: la decisione di non modificare l’attuale accordo tra Londra e Bruxelles. I risultati del referendum è stato vissuto con particolare attenzione anche dalle istituzioni europee e dalle borse, che hanno reagito negativamente alla notizia dell’uscita della Gran Bretagna. Negli scorsi mesi la campagna elettorale si è giocata sui temi della sovranità, del controllo dell’immigrazione e degli eventuali benefici economici che derivano dalla partecipazione di Londra nell’Unione Europea. Da un lato, i sostenitori del “Brexit” hanno sottolineato l'importanza per il Regno Unito di avere una maggiore autonomia legislativa in diverse materie di cui si occupa anche il parlamento europeo. La campagna per rimanere nell’Unione, cui ha aderito anche il premier Cameron, ha insistito invece sui vantaggi economici e politici della permanenza nell’Unione Europea. Tale contrapposizione politica è stata simboleggiata anche da due numeri che hanno riassunto le posizioni dei due schieramenti: 4.300 e 350 milioni di sterline. Il primo è la perdita annuale che, secondo i sostenitori del "Remain", subirebbe ogni famiglia britannica per le conseguenze del Brexit, il secondo è il totale del trasferimento settimanale di denaro pubblico britannico verso Bruxelles, che la Gran Bretagna risparmierebbe con l'uscita dall'Unione e, secondo i sostenitori della "Brexit", potrà essere utilizzato per migliorare il sistema sanitario o per ridurre la pressione fiscale. Oltre a queste considerazione economiche, la battaglia si è combattuta anche su due visioni opposte della Gran Bretagna, che vanno ben oltre alla semplice valutazione degli svantaggi e dei vantaggi concreti dell'eventuale uscita dall'Unione. La mappa del voto mostra la contrapposizione tra le due diverse anime del paese: quella più legata all’identità nazionale, particolarmente presente nelle regioni interne del paese, e quella proiettata verso l’esterno delle altre grandi città britanniche. Dopo il voto, il Primo Ministro Cameron si è dimesso.



PRIMO PIANO


IN EVIDENZA


Rassegna Stampa

I grafici interattivi dell’Atlante Geopolitico

Confronta i paesi del mondo tra loro partendo da un argomento, scopri il paese più popolato o quello più esteso, ordina i dati secondo ciò che ti serve e goditi le visualizzazioni grafiche dei dati.

scopri i grafici interattivi