Crea un grafico per confrontare

Verrà creato un grafico con

Crea il grafico

Dati

La rotta mediterranea: la più pericolosa al mondo per i migranti

La rotta mediterranea: la più pericolosa al mondo per i migranti

Una nuova domenica tragica nel Mediterraneo. Dopo il naufragio del 12 aprile a largo delle coste libiche, costato la vita ad almeno 400 migranti, ora si teme possano essere non meno di 700 le vittime dell'ennesimo disperato tentativo di raggiungere l'Europa. La notte tra sabato 18 aprile e domenica 19, un barcone si è ribaltato a largo delle coste libiche: potrebbe trattarsi della più grave tragedia del Mediterraneo. La mappa mostra il numero di vittime tra gennaio e settembre 2014 nei diversi tratti migratori nel mondo. La rotta mediterranea è il percorso più pericoloso al mondo per i migranti.

Vedi

Paesi

Le commemorazioni del genocidio armeno. Cento anni fa iniziavano i massacri

Il 24 aprile è il giorno scelto per commemorare il centenario del genocidio degli armeni. Nel 1915 in quella data iniziarono gli arresti di molti intellettuali armeni da parte delle forze militari dell'Impero Ottomano, arresti presto trasformatisi in deportazioni e uccisioni di massa di una larga parte della popolazione armena. In quelle che vengono definite come "marce della morte", oltre un milione di persone di origine armena persero la vita. Il dato è fortemente contestato da parte della Turchia, che sostiene invece che le vittime furono all'incirca 300mila. Soprattutto la Turchia si rifiuta di accettare l'utilizzo del termine genocidio: per il paese erede dell'Impero Ottomano, pur riconoscendo i massacri, non ci fu allora l'intenzione di sterminare sistematicamente la popolazione di origine armena. Due alleati storici del popolo armeno, la Russia e la Francia, hanno partecipato al primo giorno delle commemorazioni: presenti il presidente francese François Hollande e il suo omologo russo Vladimir Putin. Per scoprire di più sulla storia dell’Armenia e i conflitti ancora in corso nel paese consultate la scheda dell’Atlante Geopolitico Treccani

Vedi

METTI A CONFRONTO

Geopolitico su iTunes Geopolitico su iTunes

Scarica l'app Geopolitico e confronta i dati dei paesi del mondo anche in mobilità su iPad e iPhone

Scarica l'app

Dati Dati

Confronta i paesi del mondo tra loro partendo da un argomento, scopri il paese più popolato o quello più esteso, ordina i dati secondo ciò che ti serve e goditi le visualizzazioni grafiche dei dati.

Crea il tuo grafico

Paesi Paesi

Confronta fra loro fino a 4 paesi contemporaneamente, visualizza le differenze tra gli stati, e condividi con i tuoi amici la tua comparazione.

Comincia subito

Approfondimento

UE - Stati Uniti: verso un’area di libero scambio?

Il viaggio di Renzi negli Stati Uniti e la visita ufficiale alla Casa Bianca sono state l’occasione per confermare l’alleanza tra USA e Italia e rilanciare la cooperazione tra i due paesi. Tanti i dossier sul tavolo: dalla crisi libica all’Ucraina, passando per Expo e le riforme economiche. Tra i temi toccati dai due leader anche il Transatlantic Trade and Investment Partnership (TTIP) l’accordo di libero scambio tra Unione Europea e Stati Uniti tuttora in fase di negoziazione. La professoressa Lucia Tajoli ci spiega di cosa si tratta e a chi potrebbe giovare

Rassegna stampa

New York Times/ 22 aprile 2015

Il Sudafrica dispiega l’esercito per fermare le violenze xenofobe

Da quando tre settimane fa in Sudafrica sono esplose le violenze contro i lavoratori stranieri, almeno 7 persone sono ...

The Guardian/ 21 aprile 2015

Al-Baghdadi gravemente ferito, fonti rivelano in esclusiva al Guardian

Il sedicente califfo al-Baghdadi, leader autoproclamato dello Stato Islamico, non sarebbe più in totale controllo delle...

Al Jazeera/ 21 aprile 2015

Egitto: il presidente deposto Mohamed Morsi condannato a 20 anni di carcere

Rischiava la pena di morte l’ex presidente egiziano Mohamed Morsi, condannato oggi a 20 anni di carcere per aver ...