Crea un grafico per confrontare

Verrà creato un grafico con

Crea il grafico

Dati

La rivalità tra Arabia Saudita e Iran, presenza ingombrante nei rapporti con gli USA

La rivalità tra Arabia Saudita e Iran, presenza ingombrante nei rapporti con gli USA

“Qualsiasi capacità nucleare l’Iran raggiunga, noi la dovremo eguagliare” queste parole, pronunciate più volte dal principe saudita Turki bin Faisal riecheggiano oggi sugli incontri tra i rappresentanti dei paesi del Golfo e Barack Obama a Camp David. Ci sono pochi dubbi infatti che le relazioni tra i paesi dell’area, in particolare l’Arabia Saudita, e gli Stati Uniti siano in una fase di raffreddamento e certo l’accordo per il nucleare iraniano non sembra facilitare la situazione: Teheran continua infatti a essere vista con sospetto da Riad, che considera l'Iran un temibile avversario regionale. In un'infografica un confronto sulle principali risorse economiche e militari dei due paesi.

Vedi

Paesi

L'offensiva (anti)europea del Regno Unito

Il primo ministro britannico David Cameron è impegnato in questi giorni in un tour che lo porterà a visitare alcune delle principali capitali europee: dopo l’incontro con il presidente della Commissione Europea Junker, è ora il turno del presidente francese Hollande, della cancelliera tedesca Merkel, del primo ministro polacco e del premier dei Paesi Bassi Rutte. L’obiettivo di quest’offensiva europea è quello di rinegoziare l’impegno britannico nell’Unione, anche in vista di un futuro referendum, da tenersi entro il 2017, sulla permanenza o meno del Regno Unito nell’UE. Ma la battaglia tra la vocazione insulare e la realtà continentale non è una novità della politica britannica. Ripercorrete la storia e la collocazione internazionale di questo paese attraverso la scheda dell'Atlante Geopolitico Treccani

Vedi

METTI A CONFRONTO

Geopolitico su iTunes Geopolitico su iTunes

Scarica l'app Geopolitico e confronta i dati dei paesi del mondo anche in mobilità su iPad e iPhone

Scarica l'app

Dati Dati

Confronta i paesi del mondo tra loro partendo da un argomento, scopri il paese più popolato o quello più esteso, ordina i dati secondo ciò che ti serve e goditi le visualizzazioni grafiche dei dati.

Crea il tuo grafico

Paesi Paesi

Confronta fra loro fino a 4 paesi contemporaneamente, visualizza le differenze tra gli stati, e condividi con i tuoi amici la tua comparazione.

Comincia subito

Approfondimento

Partenariato orientale vs Unione euroasiatica: gli interessi divergenti tra Mosca e Bruxelles sullo spazio post-sovietico

Ha avuto luogo a Riga il 21 e 22 maggio il summit del partenariato orientale EU: i leaders di diversi paesi europei hanno incontrato i capi di stato di sei stati ex sovietici (Armenia, Azerbaijan, Bielorussia, Georgia, Moldavia e Ucraina) per definire le strategie di cooperazione con l'UE. Si tratta del primo incontro del gruppo dopo quello del novembre 2013, quando l'allora presidente ucraino Viktor Janukovyč rifiutò di firmare il trattato di adesione negoziato negli anni precedenti: fu quella miccia che diede l’avvio alle proteste dell'Euromaidan, terminate poi con la caduta del governo e lo scoppio del conflitto nell'Ucraina dell'est. E proprio l'Ucraina si trova oggi a rappresentare drammaticamente le tensioni tra UE e Russia per la ridefinizione dello spazio post-sovietico: come sottolineano infatti Carolina De Stefano e Aldo Ferrari, la Russia non ha mai smesso di ritenere i paesi post-sovietici (e tra questi anche l’Ucraina) un proprio ‘Estero vicino’, secondo la caratteristica espressione russa. Una percezione che si è scontrata con le politiche europee nell'area :dall’allargamento della Nato ai paesi baltici, passando per l'integrazione nell'UE di dieci paesi dell’Europa orientale, fino alla creazione nel 2008 del programma di Eastern Partnership.

Rassegna stampa

Reuters/ 29 maggio 2015

Gli Stati Uniti rimuovono Cuba dalla lista dei paesi sponsor del terrorismo

Dopo l’annuncio fatto dal presidente statunitense Barack Obama il 14 aprile, e passati i 45 giorni necessari per far ...

ISPI/ 29 maggio 2015

Nigeria: cosa cambia con Buhari?

Il neoeletto presidente nigeriano Muhammadu Buhari ha preso ufficialmente possesso del suo incarico dopo il giuramento ...

The Guardian/ 29 maggio 2015

Secondo attacco suicida in Arabia Saudita dall’inizio dell’intervento in Yemen, quattro vittime

Dopo l’attacco nella moschea sciita di Qatif in cui 21 persone hanno perso la vita e almeno 120 sono rimaste ferite, un...