Questo sito contribuisce all'audience di

Chi siamo Organi Sociali

Irene Bozzoni

Nel 1975 si laurea in Scienze Biologiche presso l’Università La Sapienza di Roma discutendo una tesi di Biologia Molecolare svolta nel gruppo del Prof. Francesco Amaldi. Nel 1978 si specializza in Patologia Generale. Svolge il post-doc (1977-78) presso l’Istituto di Biologia Molecolare dell’Università di Zurigo, supervisionata dal Prof. Max Birnstiel. L’attività di ricerca si sviluppa a Roma presso il C.N.R. (1978-86) e successivamente all’Università La Sapienza, prima come Professore Associato di Biologia Molecolare (1986-92) e successivamente come Ordinario (dal 1992). Ha trascorso diversi periodi di ricerca presso istituzioni estere quali: EMBL (Heidelberg), NIH (Bethesda), University of Brandeis (Boston), University of Boulder, Colorado.
All’Università “La Sapienza” ricopre diverse incarichi tra cui: Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Genetica e Biologia Molecolare nella Ricerca di Base e Biomedica, vice-direttore della Scuola Superiore di Studi Avanzati, membro della Commissione di Ateneo per i Dottorati di Ricerca e membro del “Comitato per l’Innovazione della ricerca e delle tecnologie”. Precedentemente è stata Presidente del Nucleo di Valutazione della Facoltà di Scienze e Coordinatore del Dottorato di Ricerca in Genetica e Biologia Molecolare. Attualmente è membro della commissione “Rita Levi-Montalcini” del MIUR per il programma “Giovani Ricercatori”. Presso il MIUR è stata anche Membro del Comitato di Esperti per la Politica di Ricerca (CEPR), organo consultivo presieduto dal Ministro. E’ Membro di diverse società scientifiche e accademie tra cui l’European Molecular Biology Organization e l’"Academia Europaea". Ha ricevuto diversi riconoscimenti tra cui: il premio “Giovanna Jucci” dell’Accademia dei Lincei nel 2003, il premio “Tartufari” dell’Accademia dei Lincei nel 2006, e l’Award di Sapienza Ricerca nel 2010. Nel 2008 è stata invitata a tenere la “Lectio magistralis” per l’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università La Sapienza di Roma.
E’ autrice di più di 120 pubblicazioni e di 8 brevetti di cui tre ceduti all’industria. Nel 2014 ha ricevuto un “Advanced Grant” dell’ERC. Negli anni ha inoltre coordinato diversi progetti di ricerca tra cui: Unione Europea, Human Frontier Science Project (HFSP), AIRC, Telethon e Association Francaise contre le Myopathies (AFM) e Italian Institute of Technology (IIT).