Questo sito contribuisce all'audience di

 

 

STORIOGRAFIA E STORICI EUROPEI DEL NOVECENTO


Mercoledì 10 maggio alle ore 17.30 a Roma presso la Sala Igea di Palazzo Mattei di Paganica (piazza della Enciclopedia Italiana 4) verrà presentato il libro di Giuseppe Galasso Storiografia e storici europei del Novecento (Salerno Editrice, 2016).     
La storiografia moderna è una delle elaborazioni più originali della tradizione europea e si è tradotta in uno dei suoi campi di maggiore rilevanza culturale e civile. Nel XX secolo essa raggiunse il vertice del suo svolgimento, per approdare poi a una difficile crisi d’identità, che ne ha rinnovato metodi e tecniche di lavoro, tematiche e criteri di giudizio, ma si è sempre più rivelata la spia di una crisi di identità dell’intera tradizione, di cui essa era un asse portante. Questo volume di Giuseppe Galasso traccia un ampio panorama che dà appieno, in una ricostruzione approfondita e molteplice, il senso di questa vicenda vissuta dagli storici europei (e non solo europei). Una vicenda che è qui seguita, nel quadro complessivo di tutto il più ampio contesto culturale di cui la storiografia è partecipe, attraverso lo studio di alcune fra le maggiori figure ed esperienze storiografiche e culturali del Novecento, da Braudel a Furet, alle Annales, a Vernant, Le Goff, Namier, Hobsbawm, Palmer, Popper, Arendt, Berlin, Mosse, Nolte, Maravall.
Giuseppe Galasso è professore emerito della Università di Napoli Federico II e accademico dei Lincei. Tra le sue opere più recenti: Croce e lo spirito del suo tempo (Roma- Bari 2002); Carlo V e Spagna imperiale: studi e ricerche (Roma 2006); Storici italiani del Novecento (Bologna 2008); Storia del Regno di Napoli (Torino 2006-2011, 6 voll.); L’Italia nuova. Per la storia del Risorgimento e dell’Italia unita (Roma 2011-2015, 7 voll.); Prima lezione di storia moderna (Roma-Bari 2014); Dalla “libertà d’Italia” alle “preponderanze straniere” (Roma 2016).
Alla presentazione, organizzata dalla Treccani e da Salerno Editrice, interverranno, oltre allo stesso autore Giuseppe Galasso, Aurelio Musi, Edoardo Tortarolo e Marcello Verga.