Questo sito contribuisce all'audience di

 

 

RITA LEVI MONTALCINI. LA VITA FRA I NEURONI



Martedì 30 maggio a Roma alle ore 17.30 presso la Sala Igea di Palazzo Mattei di Paganica (piazza della Enciclopedia Italiana 4) verrà presentato il libro di Pietro Calissano Rita Levi Montalcini. La vita fra i neuroni (Edizioni Clichy, Firenze 2017).
La figura di Rita Levi Montalcini racchiude in sé due esempi di impegno professionale che raramente coesistono nella stessa persona: la scienziata-artista che, come scrisse la Fondazione Nobel, «portò la luce dove prima era il caos» e la donna che dopo il più prestigioso riconoscimento, profuse tutte le energie nell'impegno sociale, letterario e politico, fondando l'European Brain Research Institute (EBRI) e tre fondazioni indirizzate alla formazione dei giovani, agli studi sulla sclerosi multipla, e al sostegno delle donne africane Questo duplice impegno costò, forse, la rinuncia alla funzione di madre, che tuttavia fu in qualche modo compensato con l'identificazione quasi filiale della sua “creatura” il Nerve Growth Factor (NGF), la cui scoperta ha fatto emergere un'intera nuova categoria di sostanze, denominate «fattori di crescita».
Come sottolinea lo stesso Pietro Calissano nell’Introduzione, «mi sono chiesto spesso se avrebbe potuto essere interessante, o almeno utile tracciare un profilo di Rita meno convenzionale di quelli divulgati nei mass media e anche sulla carta stampata in questi ultimi anni. Da queste biografie emergevano molte informazioni, anche dettagliate sulla sua vita privata e di lavoro, ma mi sembrava poco o nulla sulla persona reale, concreta, umana che avevo avuto il piacere e indubbiamente l’onore di frequentare quotidianamente per più di quattro decenni. Soprattutto, avevo l’impressione che da questi ritratti emergesse più il mito di un genio scientifico che una figura, ovviamente dotata di grande intelligenza, ma la cui cifra personale era piuttosto un misto di grandi capacità intuitive e di una totale, quasi monastica, dedizione al lavoro».
Pietro Calissano si è laureato in Medicina a Genova nel 1965. Nello stesso anno si è trasferito a Roma, inizialmente sotto la guida, in seguito come collaboratore, di Rita Levi Montalcini. Già direttore dell’Istituto di Neurobiologia e Medicina Molecolare del CNR e prof Ordinario di Neurofisiologia all’Università di Tor Vergata a Roma, ha svolto le sue ricerche in numerose università fra le quali Washington University, UCLA, Harvard Medical School, Cambridge University, Weitzman Institute in Israele. Membro dell’European Molecular Biology Organization, ha vinto diversi premi scientifici fra i quali il premio Feltrinelli e il premio Neurberg. È stato membro del Consiglio Scientifico dell’Istituto della Enciclopedia Italiana dal 1993 al 2009 e per la Treccani ha coordinato e diretto varie opere, prima tra tutte Frontiere della vita. Attualmente è Presidente dell’European Brain Research Institute (EBRI) fondato da Rita Levi Montalcini.
Alla presentazione, organizzata dalla Treccani e dalla casa editrice Clichy, parteciperanno, oltre allo stesso Pietro Calissano, Massimo Bray, Simona Argentieri e Alberto Oliverio.