Icona_Motore-di-ricercaMotori di Ricerca Banche dati
  Biblioteche Meteo
 

ULTIME DOMANDE

*Clicca sui titoli delle sezioni per ordinare le domande in base alle tue preferenze

Ultime domande e risposte pubblicate Argomento
Vorrei sapere, se possibile, se è corretto scrivere la seguente frase: "una tattica neutralità" ed o eventualmente quale sarebbe la forma più corretta. Lessico
Egregi Signori, se il prefisso -para- si unisce alla parola -olimpiade-, sarà la a finale di para a dover scomparire e non certamente la o di olimpiade. Come si spiega la parola paralimpiade che, secondo me, dovrebbe essere -paraolimpiade- o parolimpiade? Lessico
Buongiorno, vorrei sapere se è corretto dire: "stavo per venirti a prendere" piuttosto che "stavo per venire a prenderti". Chiedo, se è possibile, di specificarmi la regola grammaticale che deve essere applicata. Grammatica
Vorrei sapere se la frase "A me ha convinto" può essere ritenuta corretta. Grazie Grammatica
È corretto dire: "volevo chiederle se potrebbe..." o va usato il congiuntivo? Grammatica
"Ti ho chiamato per sapere se tu fossi in biblioteca" o "ti ho chiamato per sapere se eri in biblioteca"? Grammatica
Vorrei sapere se "il fiore che mangia la mucca" può essere considerato un'alternativa equivalente dal punto di vista del significato a "la mucca che mangia il fiore". Grammatica
Il DPR 447/1998 istituì un servizio pubblico denominato "sportello unico per le attività produttive" adottando la sigla "SUAP". Anche nel testo della legge per la sigla SUAP è usato l'articolo "il", quindi è scritto: "IL SUAP". Ciò è corretto? Non dovrebbe utilizzarsi l'articolo "lo", quindi: "LO SUAP"? Grammatica
Che cosa significa "avere il diritto di torre"? Come mai non è presente sul vostro dizionario la seguente parola: spingardone. Ho cercato più volte questo sostantivo nei motori di ricerca ma nessuno ha fornito una spiegazione valida. Si capisce solo che si tratta di un'arma, ma non si sa se vecchia, se in uso, e non ci sono nemmeno foto che rendano l'idea. Nel vostro dizionario è presente la parola spingarda. Spingardone è l'accrescitivo di spingarda o sono due cose distinte? Lessico
Che cosa significa "avere il diritto di torre"? Lessico
Cari redattori, mi permetto di esprimere un forte dubbio su una delle definizioni che il vocabolario dà di "corda": «Catena che, in alcuni orologi a muro, sostiene i pesi; per estens., dare la c. all’orologio (di qualsiasi tipo), caricarlo. È prob. Da riferire a questa accezione la locuz. fig. fam. essere giù di corda, essere fiacco, svogliato, o depresso, avvilito». Esistono testi storici a prova di questa etimologia? Gradirei qualche indicazione al riguardo. Se ci si ferma alla probabilità, a me sembra più probabile che la locuzione scherzosa sia nata, quando la messa era in latino, dal "sursum corda" del "prefazio". Gli italiani che andavano a messa (e non occorreva in questo caso che conoscessero il latino) erano di sicuro più numerosi di quelli che avevano in casa un orologio a corda. Lessico
Perché il termine "implotonato" non esiste nel vocabolario seppur vocabolo di uso comune. In ogni caso il suo uso e corretto? Se è così, possiamo asserire che non è detto che un determinato vocabolo deve per forza comparire nel vocabolario italiano per essere corretto? Lessico
Vorrei sapere perché nel vostro dizionario il termine WI-FI risulta di genere maschile quando come sottinteso si può riferire principalmente a rete o tecnologia (femminili) o più raramente a protocollo o sistema (maschili) non sarebbe più corretto il genere femminile o perlomeno entrambi? Grammatica
La differenza tra: "sono a lavoro" e "sono al lavoro". Grammatica
È possibile inserire il punto e virgola all'interno di una frase interclusa dalle lineette? Grammatica
1
|
2
|
3

UN LIBRO

Slangopedia. Dizionario dei gerghi giovanili

Maria Simonetti

In questo agile volumetto Maria Simonetti fa una succosa spremuta del dizionario di Slangopedia reperibile nel sito dell’Espresso, attenendosi ai medesimi criteri selettivi colà adottati. Si tratta di criteri rispettabili e anche comprensibili: per esempio, «no a parole volgari e oscene», onde evitare, immaginiamo, un diluvio di invii.