i classici italiani
Italo Calvino
Introduzione
Biografia
Voci Enciclopediche
Bibliografia
Luoghi e Cronologia

Autore chiave del secondo Novecento, Italo Calvino visse tra Torino, Parigi e Roma. La sua opera testimonia di un’instancabile volontà di spiegare il Tutto, in una realtà sempre più labirintica. Egli fu l’ultimo classico dell’Illuminismo europeo e i suoi capolavori, da Le Città Invisibili a Palomar, rappresentano esempi nitidissimi di romanzo filosofico.

Neorealismo, sperimentalismo, postmodernismo: queste sono solo alcune delle principali tendenze letterarie novecentesche frequentate da Calvino. Varietà dunque, ma anche unità, perché egli ha sempre saputo conservare l’indipendenza e l’intima coerenza del personale percorso di ricerca. 

Tutto questo si riflette nel suo stile, caratterizzato da un certa, "classica", esattezza espressiva e visiva. Si passa così dalle scene "neorealiste" in Il sentiero dei nidi di ragno al mondo "pulviscolare" osservato in Palomar: "solo dopo aver conosciuto la superficie delle cose ci si può spingere a cercare quel che c’è sotto. Ma la superficie è inesauribile".

Parte da qui, dall’occhio del signor Palomar, la riflessione di Carlo Ossola sulla vita, l’opera e la fortuna di Calvino. L’interessante parallelo tra le metropoli moderne de Le Città Invisibili e la Roma di Palomar, città simili fra loro perché "periferie di se stesse" e "in continua eruzione", introduce il tema dell’Utopia, ereditato dal filosofo francese Charles Fourier.

Argomento della seconda metà della lezione è proprio il rapporto ideale tra Fourier e Calvino: entrambi condividono il tentativo di conciliare la cibernetica dell’era tecnologica con l’eros. La lezione che i due lasciano al XXI secolo consiste proprio nella "necessità di padroneggiare l’avvenimento" affinché l’uomo possa tornare compatibile con le cose, e quindi con il reale.

Tale "alleanza" tra aritmetica e fantasmi, visibile e invisibile, sarà al centro anche del pensiero di un altro francese: Roland Barthes (Comment Vivre Ensemble, Neutre).

Il giornalista e politico Alfredo Reichlin, infine, racconta del suo legame personale con Calvino, ricordando quegli anni giovanili di "vasti orizzonti" e comune impegno nel panorama politico e culturale italiano del secondo dopoguerra.

Calvino, Italo. - Scrittore (Santiago de Las Vegas, Cuba, 1923 - Siena 1985). Narratore tra i più significativi del Novecento italiano, nella costellazione letteraria disegnata dalle sue numerose opere si ibridano compiutamente vocazioni e temi diversi, dall'impronta neorealistica degli scritti iniziali a quella allegorico-fiabesca della produzione più matura. Nella sua prosa, dove sono accolte e filtrate le più alte suggestioni del panorama letterario coevo e dove lo scrittore si rivela spregiudicato sperimentatore di linguaggi e generi, alla lucidità della descrizione analitica fanno da costante contrappunto il lirismo e l'ironia, sostanziati da una riflessione profonda e disingannata sul senso ultimo dell'esistenza umana. Tra le sue opere principali: Il visconte dimezzato (1952); Il barone rampante (1957); Il cavaliere inesistente (1959); Le città invisibili (1972); Sotto il sole giaguaro (1986).
Vita e opere. Figlio di Mario, partecipò alla Resistenza. Svolse poi una regolare attività di consulente editoriale, collaborò a varî giornali e riviste e diresse con E. Vittorini (1959-66) Il menabò di letteratura. Visse lungamente a Parigi. Fin dal suo primo romanzo, Il sentiero dei nidi di ragno (1947), ispirato alla Resistenza, e dai racconti di Ultimo viene il corvo (1949), è evidente come la tendenza al realismo e quella al fantastico siano in lui complementari, nutrite dal medesimo esaltante repertorio di letture avventurose e rigorosamente giocate intorno al nucleo generativo della pura narratività. Nell'alternarsi così del registro realistico (la raccolta complessiva I racconti, 1958, o il romanzo breve La giornata di uno scrutatore, 1963) e di quello fantastico (i già citati contes philosophiques di Il visconte dimezzato, Il barone rampante, Il cavaliere inesistente, poi raccolti nel volume I nostri antenati, 1960), si deve riconoscere la stessa lucida vocazione sperimentale, capace di riconquistare alla letteratura l'antico senso di esperienza totale e di frontiera della conoscenza, attraverso l'assunzione di temi scientifici e la percezione del loro altissimo tenore fantastico. Si è potuto parlare quindi di fantascienza a proposito dei divertiti sondaggi tentati con Le cosmicomiche (1965) e Ti con zero (1967), ma nessuna etichetta che non contempli il confronto con le più avanzate ipotesi di mediazione tra la cultura scientifica e quella letteraria può dar conto della ricerca successiva dello scrittore (il già citato Le città invisibili; Il castello dei destini incrociati, 1973; Se una notte d'inverno un viaggiatore, 1979), per la quale l'opera dell'argentino J.L. Borges costituisce un punto di riferimento privilegiato e non comunque un modello, e dalla quale è ormai inseparabile un'esemplare produzione saggistica (Una pietra sopra, 1980; Collezione di sabbia, 1984). Una fase ulteriore della stessa ricerca è rappresentata da Palomar (1983), in cui un più aperto scetticismo dello scrittore tende a tradursi in una specie di inattendibile sistema, mentre il narrare viene scomposto nelle sue funzioni elementari, rappresentate dai 27 brevi testi che intessono una virtuosistica organicità di romanzo. C. ha anche curato una raccolta di Fiabe italiane  "trascritte in lingua dai vari dialetti" (1956). Postumi sono apparsi i tre racconti di Sotto il sole giaguaro e i testi di 5 delle sei conferenze che C. avrebbe dovuto tenere presso la Harvard Univ. nel 1985-86: Lezioni americane. Sei proposte per il prossimo millennio (1988). Nel 2012 è stato edito a cura di L. Baranelli e M. Barenghi il volume Sono nato in America. Interviste 1951-85.
 
Termine Fonte
Italo Calvino Enciclopedie on line
agglomerazione urbana Enciclopedie on line
Borges, Jorge Luis Enciclopedie on line
cibernetica Enciclopedie on line
Fascismo Enciclopedie on line
fiaba Enciclopedie on line
folklore Scienze sociali
guerra mondiale, Seconda Enciclopedie on line
individuo Enciclopedie on line
Marxismo Enciclopedie on line
megalopoli Enciclopedie on line
metafora Enciclopedie on line
narrativa Enciclopedie on line
neoavanguardia Enciclopedie on line
OULIPO Enciclopedie on line
Queneau, Raymond Enciclopedie on line
realismo Enciclopedie on line
Resistenza Enciclopedie on line
scetticismo Enciclopedie on line
semiotica Enciclopedie on line
Sessantotto Enciclopedie on line
umorismo Enciclopedie on line
utopia Enciclopedie on line
Autore Titolo Edizione
Calvino, Italo Romanzi e racconti. 1, a cura di Claudio Milanini, Mario Barenghi, Bruno Falcetto Milano Mondadori, 2005
Calvino, Italo Romanzi e racconti. 2, a cura di Claudio Milanini, Mario Barenghi, Bruno Falcetto Milano Mondadori, 2005
Calvino, Italo Romanzi e racconti. 3. Racconti sparsi e altri scritti d’invenzione, a cura di Claudio Milanini, Mario Barenghi, Bruno Falcetto, Luca Baranelli Milano Mondadori, 2005
Calvino, Italo Saggi. 1945-1985, a cura di Mario Barenghi Milano, Mondadori, 2007
Calvino, Italo Lettere. 1940-1985, a cura di Luca Baranelli Milano, Mondadori, 2001
Album Calvino, a cura di Luca Baranelli e Ernesto Ferrero Milano, Mondadori, 2003
Asor Rosa, Alberto “Lezioni americane” di Italo Calvino, in: Letteratura italiana. Le opere. IV. Il Novecento. II. La ricerca letteraria, a cura di Alberto Asor Rosa, p. 954-996 Torino, Einaudi, 1996
Asor Rosa, Alberto Stile Calvino. Cinque studi Torino, Einaudi, 2001
Barbaro, Patrizio – Pierangeli, Fabio Italo Calvino. La vita, le opere, i luoghi Milano, Gribaudo, 2009
Baranelli, Luca Bibliografia di Italo Calvino Pisa, Edizioni della Normale, 2007
Barenghi, Mario Italo Calvino e i sentieri che si interrompono, in: «Quaderni Piacentini», n.s., 15, 1984, pp. 127-150
Barenghi, Mario Italo Calvino, le linee e i margini Bologna, Il Mulino, 2007
Baroni, Giorgio Italo Calvino. Introduzione e guida all’opera calviniana. Storia e antologia della critica Firenze, Le Monnier, 1990
Belpoliti, Marco L’occhio di Calvino Torino, Einaudi, 2006
Benedetti, Carla Pasolini contro Calvino. Per una letteratura impura Torino, Bollati Boringhieri, 1998
Benussi, Cristina Introduzione a Calvino Roma-Bari, Laterza, 2001
Bernardini Napoletano, Francesca I segni nuovi di Italo Calvino. Da “Le cosmicomiche” a “Le città invisibili”, Roma, Bulzoni, 1977
Bertone, Giorgio Il castello della scrittura Torino, Einaudi, 1994
Briganti, Paolo La vocazione combinatoria di Calvino, in: «Studi e problemi di critica testuale», 24, 1982, p. 199- 225
Bonsaver, Guido Il Calvino “semiotico”: dalla crisi del romanzo naturalistico all'opera come macrotesto, in: «The Italianist», 1994, n. 14, pp. 160-194
Bonsaver, Guido Il mondo scritto. Forme e ideologia nella narrativa di Italo Calvino Torino, Tirrenia Stampatori, 1995
Bonura, Giuseppe Invito alla lettura di Italo Calvino Milano, Mursia, 2005
Bresciani Califano, Mimma Uno spazio senza miti. Scienza e letteratura. Quattro saggi su Italo Calvino Firenze, Le Lettere, 1993
Bucciantini, Massimo Italo Calvino e la scienza. Gli alfabeti del mondo Roma, Donzelli, 2007
Castellucci, Paola Un modo di stare al mondo: Italo Calvino e l’America Bari, Adriatica, 1999
Centofanti, Fabrizio Italo Calvino. Una trascendenza mancata Milano, Istituto di Propaganda Libraria, 1993
Corti, Maria Testo o macrotesto? I racconti di Marcovaldo e il gioco dei tarocchi come creazione di intrecci, in: Corti, Maria, Il viaggio testuale, p. 169-184 Torino, Einaudi, 1978
Cruso, Sarah Guida alla lettura di Italo Calvino. Fiabe italiane Roma, Carocci, 2007
De Caprio, Caterina La sfida di Aracne. Studi su Italo Calvino Napoli, Libreria Dante & Descartes, 1996
Deidier, Roberto Le forme del tempo. Saggio su Italo Calvino Milano Guerini, 1995
Dini, Manuela Calvino critico. I percorsi letterari, gli scritti critici, le scelte di poetica Ancona, Transeuropa, 1999
Di Nicola, Laura Italo Calvino: i titoli e i testi possibili Roma, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, 2007
Fantastico (il) e il visibile. L’itinerario di Italo Calvino dal Neorealismo alle «Lezioni americane». Atti della giornata di studi (Napoli, 9 maggio 1997), a cura di Caterina De Caprio e Ugo Maria Olivieri Napoli, Dante & Descartes, 2000
Ferraro, Bruno Percorsi narrativi e tracciati temporali nelle "Città invisibili" di Italo Calvino, in: «Italianistica», 1994, n. 2-3, p. 483-490
Ferretti, Giancarlo Le avventure del lettore. Calvino, Ludmilla e gli altri Lecce, Manni, 1997
Ferretti, Giancarlo Le capre di Bikini. Calvino giornalista e saggista, 1945-1985 Roma, Editori Riuniti, 1989
Francese, Joseph Cultura e politica negli anni Cinquanta. Salinari, Pasolini, Calvino Roma, Lithos, 2000
Inchiesta sulle fate. Italo Calvino e le fiabe, a cura di Delia Frigessi Bergamo, Lubrina, 1988
Italo Calvino. Atti del convegno internazionale (Firenze, 26-28 febbraio 1987), a cura di Giovanni Falaschi Milano, Garzanti, 1988
Italo Calvino. Enciclopedia, arte, scienza e letteratura Milano, Marcos y Marcos, 1995
Italo Calvino. La letteratura, la scienza e la città. Atti del convegno nazionale di studi (Sanremo, 28-29 novembre,1986), a cura di Giorgio Bertone Genova, Marietti, 1988
Italo Calvino newyorkese, a cura di Anna Botta e Domenico Scarpa Avagliano, Cava de’ Tirreni, 2002.
Lavagetto, Mario Dovuto a Calvino Bollati Boringhieri, 2001
Mengaldo, Pier Vincenzo Aspetti della lingua di Calvino, in: Mengaldo, Pier Vincenzo, La tradizione del Novecento. Terza serie, p. 227-291 Torino, Einaudi, 1991
Milanini, Claudio L’utopia discontinua. Saggio su Italo Calvino Milano, Garzanti, 1990
Montella, Luigi Italo Calvino. Il percorso dei linguaggi Salerno, Edisud, 1996
Musarra-Schroeder, Ulla Il labirinto e la rete. Percorsi moderni e postmoderni nell’opera di Italo Calvino Bulzoni, Roma 1996
Narratori dell’invisibile. Simposio in memoria di Italo Calvino (Sassuolo, 21-23 febbraio 1986), a cura di Beppe Cottafavi e Maurizio Magri Modena, Mucchi, 1987
Nigro, Amelia Dalla parte dell’effimero ovvero Calvino e il paratesto Pisa, Fabrizio Serra, 2007
Perrella, Silvio Calvino Roma-Bari, Laterza, 2001
Pescio Bottino, Germana Italo Calvino Firenze, La Nuova Italia, 1988
Pierangeli, Fabio Italo Calvino: la metamorfosi e l’idea del nulla Soveria Mannelli, Rubettino, 1997
Queneau, Raymond Les fleurs bleues (trad. it. di Italo Calvino: I fiori blu, Torino, Einaudi, 2006) Paris, Gallimard, 1965
Roelens, Nathalie L’odissea di uno scrittore virtuale. Strategie narrative in “Palomar” di Italo Calvino Firenze, Cesati, 1989
Salvemini, Francesca Il realismo fantastico di Italo Calvino Roma, Edizioni Associate, 2001
Scarpa, Domenico Italo Calvino Milano, Bruno Mondadori, 1999
Segre, Cesare Se una notte d’inverno uno scrittore sognasse un aleph di dieci colori, in: Segre, Cesare, Teatro e romanzo, p. 134-173 Torino, Einaudi, 1984
Serra, Francesca Calvino e il pulviscolo di “Palomar” Firenze, Le Lettere, 1996
Visione (Le) dell’invisibile. Saggi e materiali su “Le città invisibili” di Italo Calvino, a cura di Mario Barenghi Milano, Mondadori, 2002
Zancan, Marina “Le città invisibili” di Italo Calvino, in: Letteratura italiana. Le opere. IV. Il Novecento. II. La ricerca letteraria, a cura di Alberto Asor Rosa, p. 875-929 Torino, Einaudi, 1996
I Luoghi di Calvino
> Austria
> Cuba
> Finlandia
> Francia
> Germania
> Giappone
> Italia
> Libia
> Messico
> Scandinavia
> Spagna
> Stati Uniti
> Unione Sovietica
Cronologia
1923
Nasce a Santiago de las Vegas (Cuba), 15 Ottobre
I genitori sono due scienziati.
1925
Ritorno in Italia
Si trasferisce con la famiglia a Sanremo. Vivono tra Villa Meridiana e San Giovanni Battista, in campagna.
1929-1933
Scuola
Frequenta le scuole Valdesi. Diventa Balilla.
1934
Ginnasio
Frequenta il Ginnasio «G.D Cassini»
1938
Conferenza di Monaco, 29-30 Settembre
Chamberlain, Hitler e Mussolini firmano il "Diktat di Monaco": è l'inizio della fine.
1939
Polonia, 1° Settembre
Inizio della Seconda Guerra Mondiale
1941-42
Licenza Liceale/ Università
Finito il Liceo si iscrive alla Facoltà di Agraria dell'Università di Torino.
1941-42
Amicizia con Eugenio Scalfari: educazione politica e partecipazione all'antifascismo
1943
Gran Consiglio del Fascismo, 25 luglio
Destituzione e arresto di Mussolini: incarico a Badoglio di formare un nuovo governo
1943
Si trasferisce all'Università di firenze, dove dà tre esami.
1943
Renitente alla leva della Repubblica di Salò.
1944
Resistenza
Si unisce alla seconda divisione di assalto «Garibaldi», Resistenza sulla Alpi Marittime.
1945
Fine della Guerra in Italia, 25 aprile
Liberazione dai Nazi-Fascisti
1945
Attivismo politico
Attivista PCI nella provincia di Imperia
1945
Scrive su «La Voce della Democrazia»
1945
Università
Si iscrive alla Facoltà di Lettere di Torino. Grazie alle agevolazioni concesse ai reduci passa direttamente al terzo anno. Si stabilisce definitivamente a Torino. Diventa mico di Cesare Pavese, suo primo lettore.
1945
Dicembre
Pubblica, grazie a Pavese, su «Aretusa» il racconto Angoscia in Caserma. Collabora con il «Politecnico» di Elio Vittorini.
1946
Einaudi, L'Unità
Comincia a collaborare con Einaudi, vendendo libri a rate. Scrive racconti per l'«Unità» e il »Politecnico», poi riuniti in Ultimo viene il Corvo.
1947
Laurea
Si laurea con una tesi su Conrad
1947
Pubblica Il Sentiero dei nidi di ragno, vincitore del Premio Riccione.
1947
Lavora nell'ufficio stampa e pubblicità di Einaudi.
1948
Aprile
Lascia Einaudi per lavorare all'edizione torinese dell'«Unità»
1948
Elezioni Politiche in Italia, 18 aprile
Vttoria della DC
1950
Suicidio di Cesare Pavese, 18 aprile
Cesare Pavese si toglie la vita.
1951
Viaggio in Unione Sovietica, Ottobre-Novembre
«Dal Caucaso a Leningrado». La corrispondenza verrà pubblicata sull'Unità e un anno dopo gli varrà il Premio Saint Vincent
1952
Il visconte dimezzato
Pubblicazione de Il visconte dimezzato.
1952
Inviato della «Stampa» alle Olimpiadi di Helsinki
1954
Viene definito il progetto delle Fiabe Italiane. Collabora con la rivista «Cinema Nuovo» e «Il Contemporaneo»
1955
Qualifica di Direttore, 1 gennaio
Ottiene da Einaudi la qualifica di direttore (fino al '61).
1955
Il midollo del leone
Esce su «Paragone» il saggio il midollo del leone.
1956
membro della Commissione culturale nazionale
Il PCI lo nomina membro della Commissione culturale nazionale.
1956
XX Congresso del Pcus, 14-26 Febbraio
Denunciate da Nikita Sergeevič Chruščёv le violenze del regime di Stalin.
1956
Rivoluzione Ungherese, 28 giugno
Sommossa armata per porre dine all'occupazione sovietica. Soffocata duramente dall'armata rossa.
1956
Dibattito sulla cultura marxista
Partecipa sul «Contemporaneo» al Dibattito sulla cultura marxista: mette in discussione la linea culturale del Pci. Denuncia la falsificazione della realtà operata dall'«Unità» per quanto riguarda i fatti diPoznan e Budapest e l'incapacità del partito di rinnovarsi alla luce di quanto avvenuto con il XX congresso.
1956
Fiabe italiane, Novembre
Escono le Fiabe italiane
1957
Il barone rampante
Esce Il barone rampante
1957
Dimissioni dal Pci
Dopo l'abbandono del Pci del suo punto di riferimento Antonio Giolitti, lascia anche lui il partito
1959
Il cavaliere inesistente
Esce Il cavaliere inesistente
1959
Allez-hop, Settembre
Il racconto mimico viene messo in scena alla Fenice di venezia, con le musiche di Luciano Berio
1959
Viaggi
Sei mesi negli Stati Uniti: New York lo colpisce profondamente.
1959
Aprile
Due settimane in Scandinavia: tiene conferenze a Stoccolma, Oslo e Copenhagen
1959
Aprile-Maggio
E' a Maiorca per il Premio internazionale Formentor. Poi a Monaco e Francoforte per la fiera del libro
1960
Crisi del governo Tambroni
Nuovo governo fanfani con l'astensione dei monarchici e del PSI. Il segretario DC Aldo Moro lo definisce il governo delle «convergenze parallele».
1962
Concilio Vaticano II
Giovanni XXIII annuncia la convocazione del concilio
1962
Conosce Esther Judith Singer, Aprile
Conosce a Parigi "Chichita" (E.J. Singer), traduttrice argentina.
1963
Neoavanguardia
Si forma il movimento della neoavanguardia italiana.
1963
Viaggio in Libia, Marzo
Tiene a Tripoli una conferenza su «Natura e storia nei romanzi di ieri e di oggi»
1963
la giornata d'uno scrutatore e La speculazione edilizia
escono: la giornata d'uno scrutatore (vincitore del Premio Charles Veillon) e La speculazione edilizia
1964
Morte di Togliatti
Muore Palmiro Togliatti: Memoriale di Yalta
1964
Si sposa a L'Avana con Chichita, 19 febbraio
Matrimonio. Viaggio a Cuba. Visita i luoghi natali.
1964
Cosmicomiche
Sul «Caffè» escono le prime quattro Cosmicomiche.
1965
Nasce la figlia, maggio
Nasce a Roma la figlia Giovanna
1966
Muore Vittorini, 12 febbraio
Morte di Vittorini: cambia il suo rapporto con la realtà.
1967
Parigi, Giugno
Si trasferisce con la famiglia a Parigi
1967
Queneau
Finisce di tradurre i fiori blu di Queneau
1967
Cibernetica e Fantasmi
Dalla conferenza «Cibernetica e fantasmi» scrive il saggio Appunti sulla narrativa come processo combinatorio
1968
Seminari di Barthes
Partecipa ai due seminari di Barthes su Sarrasine di balzac all'école des hates études della Sorbona.
1968
Oulipo
A parigi frequenta Queneau e gli altri menri dell'Oulipo
1968
Il '68, Maggio
Maggio francese: rivolta studentesca
1969
Strage di Piazza Fontana, 12 dicembre
Attentato terroristico: una bomba esplode davanti alla sede della Banca Nazionale dell'Agricoltura a Milano.
1971
Fourier
Cura un'antologia di Charles Fourier.
1971
Rifiuta il Premio Viareggio per Ti con zero.
1971
Dirige per Einaudi la collana «Centopagine»
1971
La lettura
Esce La lettura, antologia della letteratura italiana per le scuole.
1972
Premio Antonio Feltrinelli
L'Accademia nazionale dei Lincei gli assegna il Premio Feltrinelli per la narrativa
1972
Le città invisibili
Pubblica Le città invisibili
1973
Il castello dei destini incrociati
Edizione definitiva de Il castello dei destini incrociati
1975
Racconti del Signor Palomar, Maggio
Si apre sul «Corriere della Sera» con La corsa delle giraffe la serie di racconti del signor Palomar
1976
Viaggio
Stati Uniti: Baltimora per i Writing Seminars della John Hopkins University (dove tiene una conferenza e una lettura pubblica delle Città invisibili. Poi è a New York e infine in Messico con Chichita.
1978
16 marzo
Rapimento Moro. Il cadavere verrà poi ritrovato il 9 Maggio in Via Caetani, nel bagagliaio di una Renault 4 rossa.
1979
Se una notte d'inverno un viaggiatore
Pubblica Se una notte d'inverno un viaggiatore
1980
Strage alla stazione di Bologna, 2 agosto
Una bomba esplode alla Stazione di Bologna. Torna il terrorismo.
1980
Una pietra sopra
pubblica il volume Una pietra sopra. Discorsi di letteratura e società, raccolta dei saggi più significativi (dal 1955)
1980
Roma, Settembre
Va ad abitare a Piazza Campo Marzio a Roma, vicino al Pantheon.
1981
Legion d'onore
Riceve la Legion d'onore
1982
Rappresentazione alla Scala di Milano di La vera storia, Marzo
la vera storia è rappresentata alla Scala di Milano (opera scritta con Berio)
1983
Palomar, Novembre
Esce Palomar, quando l'Einaudi è in piena crisi
1985
Lavora al testo delle conferenze da tenere ad Harvard: Six Memos for the Next Millennium
1985
Morte, 19 settembre
Muore a Roma dopo essere stato colpito da un ictus il 6 Settembre.
Link utili

GIOCA CON TRECCANI

Metti alla prova la tua cultura con il gioco enigmistico più diffuso al mondo scrivendo le definizioni richieste.

Rispondi alle domande sulla lingua italiana e approfondisci le tue conoscenze lessicali

Treccani sempre con te

Una selezione di testi classici della letteratura italiana arricchiti di contenuti

Vedi dettagli

Vocabolario della lingua italiana e Dizionario dei sinonimi e contrari.

Vedi dettagli