Atlante

Berardino Palumbo

È professore ordinario di antropologia politica presso il Dipartimento COSPECS dell’Università di Messina. Si occupa di antropologia dello Stato, dei processi di patrimonializzazione, di antropologia dell’accademia. Tra i suoi lavori Lo Strabismo della DEA, del 2018, un’analisi antropologico-politica del campo accademico dell’antropologia culturale italiana. È in uscita (aprile 2020) per l’editore Marietti, Piegare i santi. Inchini rituali e pratiche mafiose.

Pubblicazioni
0