Questo sito contribuisce all'audience di

Atlante

Irene Tedesco

Irene Tedesco, nata a Palermo, cerca sempre una ‘scusa’ per vivere a Napoli (da 15 anni). È dottore di ricerca in “Metodologie conoscitive per la Conservazione e la Valorizzazione dei Beni Culturali” presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, Specializzata in Beni Storico-Artistici con una tesi in Economia dei Beni Culturali e laureata in Conservazione dei Beni Culturali. È stata borsista presso l’Istituto di Studi Storici ‘Benedetto Croce’ a Napoli e corsista presso la Scuola di Alta Formazione de La Normale di Pisa. È giornalista pubblicista. Si occupa di beni culturali, museologia, in particolare di comunicazione del patrimonio culturale attraverso i social media e le nuove tecnologie, e storia dell’arte. Definisce i suoi interessi mix&match perché unisce competenze storico-artistiche di base alla ricerca dei media adatti e le scelte gestionali consone per trasferire i contenuti del nostro patrimonio culturale a seconda del target di riferimento. Attiva nel campo della comunicazione, partecipa a Invasioni Digitali organizzando le invasioni #criptoporticoinvaso, #reggiainvasa alla Reggia di Portici a cui è seguita #lamiareggia presso la Reggia di Caserta in occasione della Notte dei Musei [17.05.2014]. Ha scritto per Arteecritica, Exibart, il portale Treccani arte e “Metrovie” (supplemento del ‘Il Manifesto’). Ha curato inoltre alcune mostre di arte contemporanea e tavole rotonde. Ha all'attivo numerose pubblicazioni di carattere scientifico nei settori di storia dell'arte, in particolare sull’artista seicentesco Giovan Battista Spinelli, museologia, con la monografia “Villa Palagonia”, e comunicazione. Ha lavorato nel settore dell’editoria tradizionale allargando le sue competenze anche nella produzione di contenuti culturali per il web.

Pubblicazioni