Atlante

Gioele Zisa

Ha studiato discipline demoetnoantropologiche all’Università di Palermo (B.A). Ha proseguito i suoi studi in archeologia e storia orientale presso “Sapienza” Università di Roma (M.A.). Ha conseguito il dottorato in assiriologia presso la Ludwig-Maximilians-Universität di Monaco di Baviera. La sua tesi di dottorato analizza le terapie per il recupero del desiderio sessuale nella Mesopotamia antica da un punto di vista filologico, antropologico e di genere. Ha condotto periodi di ricerca e formazione anche a Roma (Istituto Biblico Pontificio), Berlino (TOPOI, Frei Universität), Londra (British Museum) e Venezia (Venice International University). Ha svolto ricerche sul campo in Sicilia, Francia, Spagna africana e Iran sui temi d'identità, migrazione, magia e medicina. I suoi temi di ricerca riguardano la terapeutica e la ritualistica mesopotamica. Si impegna per un proficuo scambio interdisciplinare tra antropologia culturale, Religionswissenschaften e studi del Vicino Oriente antico. Attualmente è dottorando in antropologia culturale presso l’Università di Palermo conducendo una ricerca sulle politiche di patrimonializzazione in Iran attraverso un’etnografica dell’arte di narrazione orale naqqāli.

Pubblicazioni
0