22 gennaio 2013

Aspettando gli Oscar, il verdetto dei Golden Globes

“Benvenuti alla settantesima cerimonia di premiazione dei Golden Globe! Stasera renderemo omaggio alle produzioni televisive che ci hanno tenuto compagnia tutto l’anno e ai film che sono in sala da soli due giorni.” È bastata l’ironia di Tina Fey e Amy Poehler (prese a prestito direttamente dal Saturnday Night Live) per scaldare il pubblico, in larga parte il gotha di Hollywood riunito, come di consueto, per assistere alla settantesima edizione dei Golden Globes, evento glamour ma anche, per tradizione, votato alla comicità e all’autoironia. E forse anche per illuminare il paradosso di un evento che quest’anno, per la prima volta, va in onda dopo l’ufficializzazione delle nomination all’Oscar. E se i Golden Globes sono un termometro degli umori in vista della consueta notte delle statuette, bisogna constatare che, nonostante le sette nomination, Lincoln di Steven Spielberg si è arreso al musical di Tom Hooper, Les Miserables , che è stato premiato come miglior film, mentre i protagonisti (Anne Hathaway e Hugh Jackman) si sono aggiudicati rispettivamente il premio come miglior attore e miglior attrice in una commedia o musical. L’ambito premio per il miglior film drammatico è andato, sorprendentemente, ad Argo di Ben Affleck, che è stato premiato dalla giuria (composta da novanta giornalisti della stampa estera iscritti all’HFPA - Hollywood Foreign Press Association) anche come miglior regista. Delle sette nomination, Lincoln incassa quindi soltanto il premio per il miglior attore in un film drammatico, come riconoscimento alla sorprendente interpretazione (e non è neanche la prima volta) di Daniel Day-Lewis. Anche Django unchained, il nuovo gioiello di Quentin Tarantino, si è dovuto ‘accontentare’ del premio per la migliore sceneggiatura, mentre Christoph Waltz (l’ultimo tra gli attori-feticcio di Tarantino) si è aggiudicato il premio come miglior attore non protagonista. Ora il verdetto passa agli Oscar, la cui cerimonia di premiazione (il vero evento dell’anno secondo il calendario hollywoodiano) si terrà il prossimo 24 febbraio.


0