15 luglio 2014

Come fare soldi vendendo droga

Partire come piccolo spacciatore di strada, quindi scalare man mano le gerarchie della criminalità organizzata e diventare infine un vero e proprio boss del narcotraffico: cinema e letteratura ci hanno insegnato che questo è l’abusato immaginario in cui è solita sguazzare ogni canaglia che si rispetti. Eppure la suddetta impresa, narrata in tantissimi film e libri (e nel genere si contano innumerevoli capolavori), potrebbe rivelarsi neanche tanto difficoltosa, a patto di essere negli Stati Uniti e di conoscere la persona giusta. Approfittando di una politica antiproibizionista opaca, che lungi dal contrastare il narcotraffico sembra alimentare un mercato da 400 miliardi di dollari. È questa la lezione (forse prevedibile ma non meno amara) che si evince da How to make money selling drugs (Come fare soldi vendendo droga), documentario semi-serio firmato da Matthew Cooke che, sulle orme dei maestri del genere (uno su tutti, Michael Moore), cerca di approfondire un discorso serio e delicato come la lotta al traffico di stupefacenti, non disdegnando il registro dello humor, anche quando assume una tinta decisamente dark. E infatti How to make money selling drugs è niente meno che quello che il titolo sembra promettere: una guida semplice ed esaustiva al business della droga, condita dalle “dritte” di vari esperti e consulenti che in passato hanno frequentato il settore (dal piccolo spacciatore al superlatitante condannato a 30 anni di reclusione), la cui saggezza aiuterà lo spettatore a farsi strada nella catena di comando criminale, livello dopo livello, come fosse un videogioco. Testimonial eccellenti della pellicola: Eminem e 50 Cents, che hanno deciso di condividere alcune riflessioni sulle rispettive esperienze avute con il mondo della droga, da consumatore il primo, come spacciatore il secondo. Sotto la sua superficie scanzonata e provocatoria, How to make money selling drugs nasconde una riflessione seria e circostanziata – condotta con abbondanza di dati e percentuali – sulla reale efficacia della lotta al narcotraffico che gli Stati Uniti combattono ormai da decenni: una macchina statale che, in piena crisi, continua a bruciare milioni di dollari, destinandoli al finanziamento di iniziative poco efficaci, lungimiranti o pragmatiche, eppure esibite con grandi proclami e per mero calcolo elettorale.


0