29 settembre 2015

Instagram festeggia 400 milioni di utenti

Negli ultimi tre anni il popolare servizio di photo-sharing è cresciuto a ritmi esponenziali, arrivando la scorsa settimana a segnare un distacco record dal rivale Twitter, fermo a 100 milioni di utenti. Secondo l’azienda, acquisita nel 2012 da Facebook, il 75% dei propri utenti si troverebbero al di fuori degli Stati Uniti, mentre più della metà degli ultimi 100 milioni di utenti iscritti vivono in Europa e Asia, con concentrazioni maggiori in Brasile, Giappone e Indonesia.

Un’impennata che, secondo gli analisti, si tradurrà ben presto in un aumento esponenziale degli introiti: secondo eMarketer, i prospetti di guadagno di Instagram sono particolarmente rosei e raggiungeranno il miliardo e mezzo di dollari nel 2016, per arrivare a un totale di 2,8 miliardi di dollari nel 2017. Un risultato sorprendente per una società i cui incassi globali lungo tutto il corso del 2015 raggiungeranno a malapena i 600 milioni di dollari. Del resto, a oggi sono più di 80 milioni le foto che ogni giorno vengono condivise sulla piattaforma (soltanto a giugno erano 70 milioni), che negli ultimi tempi si è giovata particolarmente dell’adesione di alcune star di caratura mondiale come il calciatore David Beckham e il vero e proprio fenomeno mediatico Caitlyn Jenner.

Il successo di Instagram viene ovviamente salutato con enfasi anche da Facebook, che festeggia la lungimiranza con cui nel 2012 decise di acquisire l’applicazione per un miliardo di dollari – un investimento che, col senno del poi, appare quasi un’inezia, e va a sommarsi ad altre e ben macchinate operazioni, come l’acquisto del servizio di messaggistica Messenger (che oggi vanta circa 700 milioni di utenti attivi al mese) e soprattutto del popolare servizio WhatsApp (comprato nel 2014 con un’operazione-monstre da 19 miliardi di dollari), le cui quotazioni sono schizzate nell’ultimo periodo forti di oltre 900 milioni di utenti attivi al mese.

 


0