17 novembre 2015

La più grande esplosione della storia del cinema

James Bond non conquista soltanto il successo ai botteghini: secondo il Guinness World Records, il nuovo capitolo della saga della spia per eccellenza ha conquistato un primato mondiale grazie alla più grande esplosione pilotata mai realizzata nella storia del cinema. Ambientata in Marocco, per realizzare la sequenza di 7,5 secondi è stato necessario utilizzare 8.418 liti di cherosene e 33 chilogrammi di polvere da sparo, generando una potenza equivalente a 68,47 tonnellate di TNT.

«I film di James Bond da sempre contribuiscono a spingere più avanti i confini cinematografici», ha commentato Craig Glenday, caporedattore del Guinness World Records. «Anche l’ultima pellicola, Spectre, ha di nuovo catturato l’immaginazione degli spettatori a livello mondiale, e questo è avvenuto certamente anche grazie alle sue fenomenali acrobazie. Le scena che contiene l’esplosione più grande mai realizzata nella storia della cinematografia è decisamente spettacolare e continuerà a sopravvivere a lungo nella memoria come uno dei momenti più eccezionali della saga di Bond». Merito del lavoro di Chris Corbould - supervisore agli effetti speciali per Spectre e già vincitore di un premio Oscar nel 2011 per il film Inception - la cui creazione è riuscita a eclissare il precedente record, polverizzando (è proprio il caso di dirlo) un primato che rimaneva inalterato dall’ormai lontano 1994: nello specifico, quello dell’esplosione presente in Blown Away , lungometraggio interpretato da Tommy Lee Jones e Jeff Bridges. Il premio è stato ufficialmente consegnato all’attore Daniel Craig, alla coprotagonista Léa Seydoux e alla produttrice Barbara Broccoli durante la serata di presentazione di Spectre a Pechino.

 


0