20 marzo 2015

Se Dumbo incontra Tim Burton

Uno dei più amati classici della Disney tornerà presto al cinema in una versione decisamente più dark e narrativamente matura: parola di Tim Burton, incaricato di riportare sul grande schermo il lungometraggio dedicato all’elefantino volante.

Una scelta obbligata, quella di Burton, che torna per la terza volta a reinterpretare l’immaginario collettivo della Disney dopo il successo commerciale ottenuto negli ultimi anni grazie a pellicole come Wonderland (un miliardo di dollari d’incassi in tutto il mondo), arrivato a bissare il recente successo di Maleficent (750 milioni di dollari) con Angelina Jolie nel ruolo della strega più famosa. Basato su una sceneggiatura rimaneggiata da Ehren Kruger, sceneggiatore già responsabile del successo della saga dei Transformers, il nuovo film di Dumbo non ha ancora una data di uscita ufficiale, ma rappresenta soltanto l’ultima delle scommesse della Disney, intenzionata a portare alcune delle sue storie più celebri fin dentro il terzo millennio, con una veste in computer graphic che maggiormente è in grado di entrare in sintonia con i gusti delle nuove generazioni. Dopo l’uscita a marzo di Cinderella (remake diretto da Kenneth Branagh, già regista di Harry Potter e la camera dei segreti), per il prossimo anno la Disney ha già in cantiere una nuova versione de The Jungle Book (Il libro della giungla), mentre Alice tornerà di nuovo protagonista sul grande schermo in Alice in Wonderland: Through the Looking Glass (Attraverso lo specchio), tratto dal meno noto romanzo di Charles Lutwidge Dodgson. Spazio anche per Beauty and the Beast (La bella e la bestia), il cui remake è atteso per il 2017.


0