10 gennaio 2013

I dinosauri facevano la ruota. Come i pavoni

Il piumaggio che ricopriva alcuni dinosauri non serviva soltanto per volare ma, in alcuni casi, anche per il corteggiamento e l’accoppiamento. Scott Persons, ricercatore dell’Università di Alberta, analizzando le ossa provenienti dalla coda di alcuni fossili ha scoperto che i dinosauri piumati facevano uso della loro coda per attirare i compagni, proprio come i pavoni. Secondo Persons, infatti, le vertebre finali di un gruppo ben definito di dinosauri, chiamati oviraptor, si sarebbero fuse insieme nel corso del tempo fino a conformarsi in una struttura ‘a lama’ detta pigostilo, una caratteristica fisica riscontrabile nelle attuali specie di uccelli. Eppure uno di primi oviraptor, il Similicaudipteryx, non è noto per essere un dinosauro volante, nonostante il folto piumaggio che ricopriva la sua coda. Eseguendo una serie di dissezioni su code di rettili e di uccelli attualmente viventi, Persons è arrivato a ricostruire la struttura muscolare della coda dei primi oviraptor, sostenuta da vertebre corte e numerose (sinonimo di grande flessibilità), affermando che essa non aveva una funzione legata al volo: le piume e la muscolatura si sarebbero evolute per permettere di agitare e mostrare la coda. Non solo: oltre alla coda di penne in grado di muoversi in diverse direzioni, l’oviraptor aveva anche imponenti creste ossee sul capo, che secondo Persons venivano utilizzate durante i rituali per l’accoppiamento. Gli oviraptor erano bipedi ed erbivori e abitavano in alcune parti di Cina, Mongolia e Alberta durante il Cretaceo, l’ultima ‘epoca’ dei dinosauri. Soltanto da questo momento in poi, alcune varietà di dinosauri iniziarono a usare il piumaggio anche per il volo e il riscaldamento. «Questo dimostra che nel Tardo Cretaceo», afferma Persons, «i dinosauri facevano con le piume tutto quello che fanno gli attuali uccelli».


0