16 aprile 2019

Donald Trump attacca la deputata musulmana Ilhan Omar

Donald Trump ha rinnovato i suoi attacchi alla deputata democratica Ilhan Omar accusandola di antisemitismo e di odio verso gli Stati Uniti, alimentando così una polemica che sta dividendo l’opinione pubblica americana. Ilhan Omar è un’esponente della nuova leva democratica, entrata alla Camera dei rappresentanti nel 2019; nata in Somalia nel 1981 ed emigrata negli Stati Uniti da adolescente, di religione musulmana, è nota per le sue posizioni progressiste e per le sue critiche alla politica israeliana. In particolare aveva di recente accusato le lobby che difendono Israele e soprattutto l’AIPAC (American Israel Public Affairs Committee), di condizionare i deputati con un uso massiccio di sovvenzioni elettorali; sommersa di critiche, si era scusata per essere ricorsa a uno stereotipo tipico dell’antisemitismo, invitando comunque a riflettere sul peso delle lobby sulla vita politica del Paese. Venerdì 12 aprile Trump ha postato un filmato su Twitter con immagini di Ilhan Omar che parla dal palco del Council on American-Islamic Relations, che si alternano con le riprese dell’attentato alle Torri gemelle dell’11 settembre 2001. Trump ha inoltre inserito nel video la scritta “We will never forget” (Non dimenticheremo mai). In seguito al post del presidente sono aumentati gli attacchi e le minacce verso la Omar in misura tale che le autorità di polizia hanno rafforzato la protezione alla deputata. Trump è stato criticato e non soltanto dai democratici per aver usato le immagini dell’attentato per condurre un attacco politico; particolarmente veemente è stata la reazione di Nancy Pelosi, in passato critica verso la Omar, che ha accusato il presidente di incentivare la divisione utilizzando un ricordo sacro per tutti gli americani. Trump ha replicato accusando la Pelosi di essere subalterna agli esponenti radicali del suo partito e definendo antisemite le posizioni della deputata musulmana. Ilhan Omar ha replicato ribadendo il suo amore per gli Stati Uniti e la sua lotta per il riconoscimento dei diritti delle minoranze.

 

Immagine: Ilhan Omar (4 ottobre 2016). Crediti: Lorie Shaull [CC BY-SA 4.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0)], attraverso Wikimedia Commons

0