5 febbraio 2019

Il papa negli Emirati Arabi Uniti

Papa Francesco conclude martedì 5 febbraio la visita di tre giorni negli Emirati Arabi Uniti con una messa celebrata nella Zayed Sports City, il più grande stadio del Paese, davanti a una folla di fedeli di circa 135.000 persone. Per quanto breve – il papa è arrivato la sera di domenica 3 – la visita è carica di significato, tra dialogo interreligioso e geopolitica. Intanto si tratta della prima visita di un pontefice nelle penisola arabica: nel giorno della partenza il papa in un tweet ha affermato di recarsi negli Emirati «come fratello, per scrivere insieme una pagina di dialogo e percorrere insieme sentieri di pace», e infatti, dopo la visita ufficiale al principe ereditario Mohamed bin Zayed al-Nahyan nel palazzo presidenziale, il papa ha avuto un incontro privato con i membri del Muslim Council of Elders nella Gran moschea e ha poi partecipato alla Global conference on human fraternity, un incontro internazionale che coinvolge 700 leader ed esperti religiosi di diverse confessioni, volto a favorire la reciproca tolleranza e il pacifico confronto; in questa occasione Francesco ha anche avuto modo di interagire con il grande imam Sheikh Ahmed al-Tayyib, importantissima autorità religiosa del mondo islamico e imam di Al-Azhar, il più autorevole centro studi dell’islam sunnita. Non sono mancate le voci critiche, secondo le quali gli Emirati si servono del viaggio del papa per convogliare un’immagine tollerante e aperta di un Paese dove invece, secondo Amnesty International, permangono forti restrizioni alle libertà d’espressione e d’associazione, vengono perseguite e condannate le persone critiche verso il governo, le donne sono pesantemente discriminate e i lavoratori migranti sono spesso oggetto di abusi che restano impuniti. Gli Emirati Arabi Uniti partecipano inoltre alla coalizione araba guidata dall’Arabia Saudita che combatte contro gli Houthi in Yemen, secondo alcuni osservatori anche impiegando mercenari africani.

 

Crediti immagine: MikeDotta / Shutterstock.com

0