5 febbraio 2019

Nayib Bukele nuovo presidente di El Salvador

Nayib Bukele, uscito vincitore dalle elezioni di domenica 3 febbraio con il 53,7% dei voti, è il nuovo presidente di El Salvador. A 37 anni sarà il più giovane presidente della storia recente di El Salvador, eppure ha un’esperienza importante alle spalle, essendo stato sindaco della capitale. La sua campagna elettorale si è basata sulla lotta alla corruzione; Nayib Bukele, imprenditore di successo di origine palestinese, si è presentato come candidato alternativo al sistema e ai due schieramenti tradizionali, di destra e di sinistra, anche se lui stesso ha militato nella sinistra salvadoregna. La sua posizione è stata definita da alcuni osservatori populista di sinistra, in qualche modo accostandolo al presidente messicano Andrés Manuel López Obrador. La sua elezione si è basata sulla abilità del candidato di utilizzare i nuovi media, promettendo risposte ai problemi molto sentiti della corruzione e della violenza. Alle sue spalle ha un partito piccolo come GANA (Gran Alianza por la Unidad Nacional) con soltanto il 10% dei seggi in Parlamento, ma la sua forza è nella personale popolarità, conquistata come sindaco e ben gestita nella campagna elettorale che gli ha consentito di vincere al primo turno, evitando il ballottaggio. La vittoria di Bukele rappresenta un vero terremoto nel mondo politico salvadoregno, poiché vede il crollo dei due partiti che hanno dominato la scena dopo la guerra civile: Arena, di estrema destra, e il Fronte Farabundo Martì, di sinistra radicale. Il candidato di Arena Carlos Calleja ha ottenuto il 31,6 dei voti, mentre il candidato della sinistra Hugo Martinez ha ricevuto soltanto il 13,7 % delle preferenze. Non sarà facile per Bukele mantenere tutte le promesse fatte in campagna elettorale; la sua elezione però già sposta gli equilibri geopolitici in America Latina, in quanto il presidente uscente Salvador Sánchez-Cerén, del Fronte Farabundo Martì, era uno dei pochi leader sudamericani che appoggiava Daniel Ortega e Nicolás Maduro, una posizione sicuramente non condivisa da Bukele.

 

Crediti immagine: Presidencia El Salvador, CC0 1.0 Universal (CC0 1.0), Public Domain Dedication, attraverso www.flickr.com

0