08 luglio 2016

I contenuti sui social media vengono veramente letti?

Uno studio di The Science Post ha dimostrato che solamente il 30% degli utenti di Facebook che ha condiviso o commentato un articolo l’ha veramente letto.

 

Un recente articolo provocatorio di The Science Post ha confermato quello che nel mondo del web forse già si poteva immaginare: ormai gli utenti non leggono più i contenuti a cui vengono sottoposti continuamente su Facebook.  Cos’è, allora, che genera le interazioni delle persone con i propri amici per convincerli a mettere un like, a commentare o condividere un articolo? Il titolo, come dimostrano le 50mila condivisioni dell’articolo, totalmente privo di contenuti. Lo studio, infatti, afferma che per circa 7 utenti su 10 l’elemento che permette agli utenti e li spinge, eventualmente, ad apprezzare un articolo è l’headline. Quali sono i motivi? Sappiamo che in un mondo dove eravamo già continuamente sottoposti a notizie di ogni genere attraverso tanti canali differenti, i social network sono diventati un’ulteriore fonte di informazione per le persone. Tra questi, ad esempio, Twitter, con il limite di scrittura di 140 caratteri, è nato proprio dall’esigenza di dare notizie flash, abituando gli utenti a potersi tenere aggiornati su varie tematiche in maniera molto veloce. Quando si apre una pagina web o un social network è molto frequente scorrere tra le notizie come una sorta di zapping senza soffermarsi più di tanto sui titoli a cui non si è interessati. Se definiamo i social come dei catalizzatori di persone, più o meno amiche e che hanno interessi diversi, se anche solo una piccola percentuale di questi pubblica un articolo, scorrendo la propria home di Facebook si ha un velocissimo accesso a tante notizie. Gli amici, in questo caso, rappresentano le nostre fonti e, anche in base all’idea che abbiamo di loro, un titolo basta a generare dentro di noi il bisogno di mettere un like, commentare o condividere a nostra volta. Questo discorso è ancora più facile da immaginare con gli Influencer, persone che seguiamo sui social network e che riteniamo autorevoli su determinate tematiche, o semplicemente spiritosi abbastanza da meritare il nostro apprezzamento senza addentrarci nella lettura. Il tempo, in questo quadro, è un elemento fortemente limitante. Considerando che in una giornata tipo sarebbe impensabile avere il tempo di leggere per intero tanti articoli differenti, alla fine il titolo basta per farsi un’idea. Nel caso lo condividessimo, 7 su 10 dei nostri amici a loro volta leggeranno solo il titolo, e così via. Se sei arrivato fino a qua, sei sicuramente uno dei tre che ha letto tutto l’articolo, e spero ti sia piaciuto. Se invece eri nei restanti sette, sarei felice che il titolo ti sia bastato per condividerlo con i tuoi amici :)

 


© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0