7 agosto

La ‘voce’ del Sole

«The low, pulsing hum of our star’s heartbeat»: il mormorio basso e pulsante del battito cardiaco della nostra stella. Con queste parole la NASA ha definito il particolare suono, risultato delle incessanti attività solari, che gli astrofisici sono riusciti a raccogliere in un file audio grazie alla strumentazione in dotazione al Solar & Heliospheric Observatory (SOHO); questo progetto, frutto della collaborazione della NASA e dell’ESA, partito nel lontano 1995 con lo scopo di studiare la struttura interna del Sole, la sua atmosfera esterna e l’origine del vento solare, avrebbe dovuto già essere dismesso da tempo, ma si è rivelato così produttivo e soddisfacente – e queste ultime notizie lo confermano – che è invece più che mai attivo e non cessa di stupire. Ha infatti permesso di registrare una sorta di ‘battito cardiaco’ del Sole, vibrazioni prodotte dai movimenti di materiale incandescente, dai brillamenti e dalle espulsioni di massa coronale che avvengono in continuazione, anche se con ritmi variabili, sulla nostra stella.

I ricercatori dello Stanford experimental physics lab hanno poi lavorato a lungo sui segnali intercettati, li hanno ripuliti dal rumore di fondo prodotto dal telescopio e dalla navicella e filtrato i dati, e li hanno velocizzati per portarli nel range udibile dall’orecchio umano. Il file audio di circa un minuto e mezzo messo a disposizione sul sito della NASA, frutto in realtà di quaranta giorni di attività di SOHO, o l’installazione immersiva del Visitor Centre offrono di certo ai curiosi la possibilità di ‘affondare’ brevemente nella musica del ‘cuore’ del Sole, ma queste ricerche hanno in realtà un valore scientifico notevolissimo in quanto forniscono agli scienziati una rappresentazione ‘concreta’ delle dinamiche dei movimenti della stella. Dal momento che non è possibile usufruire di una sonda e non c’è modo di compiere osservazioni dirette dell’interno del Sole, le vibrazioni registrate sono l’unico mezzo per ottenere informazioni preziose sulla sua struttura interna e sull’andamento di fenomeni che ne caratterizzano l’attività.


Argomenti
0