Questo sito contribuisce all'audience di
14 marzo 2018

Pi greco day - 3,141592653...

Il 14 marzo, secondo il modo americano di scrivere le date il 3/14, dal 1988, per iniziativa dell’Exploratorium di San Francisco, si celebra in diverse parti del mondo il Pi greco day, che da qualche anno è stato introdotto anche in Italia, divenendo occasione di iniziative volte a promuovere, soprattutto in maniera ludica, lo studio e l’interesse per la matematica.

Antica è l’origine della scoperta di questa misteriosa costante matematica, che indica il rapporto tra ogni circonferenza e il suo diametro. Il primo ad approssimarcisi fu Archimede di Siracusa, il cui metodo fu seguito fino alla prima età moderna. Successivamente molti matematici si sono applicati al suo calcolo, ossia alla determinazione del più grande numero possibile delle cifre che lo compongono, con diversi metodi, oggi tutti assistiti dal calcolo elettronico.

Le cifre del pi greco, infatti, hanno una progressione infinita e, fino a oggi, come viene indicato nel sito del Politecnico di Milano, ne sono state determinate 22.459.157.718.361, continuando a crescere assai velocemente se, rispetto al novembre 2016, se ne conoscono ora 9 trilioni dopo la virgola in più.

Quest’anno in Italia varie sono le iniziative per celebrare questa festa e la matematica. Il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) ha organizzato un evento presso la sala della Comunicazione (mettendo anche in palio alcuni premi), nel corso del quale un campione di studenti di dodici scuole primarie e secondarie si sfideranno in una serie di quiz matematici, di difficoltà diverse a seconda del livello scolastico; nel contempo, centinaia di scuole in diretta streaming parteciperanno dai loro istituti, cercando di ottenere nel corso della giornata il più alto punteggio possibile.

A Milano, al Politecnico si terranno una competizione e una serie di seminari, a cui potranno iscriversi tutti gli studenti delle scuole superiori, mentre al Museo nazionale della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci, nel corso di questo week-end, sono stati organizzati laboratori e attività per bambini dagli otto ai quattordici anni.

A Pavia, numerosi eventi, in collaborazione con l’Istituto nazionale di alta matematica “F. Severi” di Roma, sono organizzati dall’università, dove del pi greco si racconterà la storia, e dall’Istituto di istruzione superiore Volta, con conferenze sul concetto di infinito nell’arte, nella filosofia e nella matematica.

A Udine gli appuntamenti sono quattordici, tra giochi e incontri, e a Rovigo tra gli eventi, laboratori di robotica e un incontro con Piergiorgio Odifreddi.

Altre iniziative si svolgeranno a Modena, all’Università di Verona e in molte scuole di tutta Italia.


Argomenti
0