14 maggio 2020

Oltre 115.000 i guariti. In Lombardia la metà dei nuovi contagi

Sono ad oggi 223.096 i casi totali di Coronavirus registrati in Italia, 76.440 quelli attualmente positivi, in rapida e progressiva discesa. Il numero dei guariti e dimessi, infatti, fortunatamente cresce rapidamente. Ad oggi sono 115.288, 2.749 più di ieri.

Dei casi positivi, secondo i dati diffusi dalla Protezione civile, 64.132 sono in isolamento domiciliare, 11.453 sono i ricoverati con sintoni e 855 i ricoverati in terapia intensiva. Le vittime registrate sono salite a 31.368 dall’inizio dell’epidemia, 262 più di ieri, in controtendenza rispetto al dato degli ultimi giorni, sempre sotto quota 200.

In Lombardia registra ancora la situazione più critica. Sono infatti lì più della metà dei nuovi contagi (522 su 992) e dove si sono registrati 111 decessi nelle ultime 24 ore.

Secondo i dati sulla diffusione dell’epidemia a livello globale della Johns Hopkins University sono oltre 4.387.000 i casi di Coronavirus segnalati nei 187 Paesi colpiti dalla pandemia, oltre 298.000 le vittime. Quasi 1.400.000 sono i casi registrati negli Stati Uniti, attualmente il principale focolaio dell’epidemia a livello mondiale, soprattutto per quanto riguarda il numero delle vittime, che hanno ormai superato quota 84.000. In rapidissima crescita il numero dei casi registrati in Russia, ad oggi oltre 252.000. Oltre 234.000 sono invece i casi registrati nel Regno Unito, dove si contano quasi 33.700 vittime. In Spagna sono invece più di 228.000 i casi registrati, con oltre 27.000 vittime; 178.000 i casi registrati in Francia, con più di 27.000 morti; oltre 174.000 i casi registrati in Germania.

In America Latina è grave la situazione in Brasile, con più di 192.000 casi e 13.276 vittime. Preoccupante anche lo scenario in Turchia, con 143.000 casi, e in Iran, con oltre 114.000 positivi.

                            TUTTI GLI ARTICOLI SUL CORONAVIRUS

 

                       La diffusione del Coronavirus in Italia e nel mondo


© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0