22 marzo 2020

Vietato spostarsi. Restiamo a casa!

Firmato in serata dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte il decreto che impone la chiusura, in tutta Italia, di tutte le attività produttive industriali e commerciali ad eccezione di quelle espressamente indicate nell’allegato al decreto stesso e che vieta alle persone fisiche di trasferirsi o spostarsi in Comune diverso da quello in cui ci si trova, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute. Si tratta di provvedimenti che introducono ulteriori misure restrittive che si sono rese necessarie alla luce dell’inarrestabile aumento del numero dei contagi di Coronavirus.

Secondo quanto diffuso alle 18 di oggi dalla Protezione civile, sono 59.138 i casi registrati dall’inizio dell’epidemia su tutto il territorio nazionale, con un incremento di 3.957 unità rispetto a ieri; 46.638 le persone attualmente positive, i decessi sono 5.476, 7.024 le persone guarite. I casi attualmente attivi nella sola Lombardia sono 17.885, seguono l’Emilia-Romagna con 6.390 casi, il Veneto con 4.644, il Piemonte con 4.127 casi, le Marche con 2.231, la Toscana con 2.144, la Liguria con 1.351, il Lazio con 1.272, la Provincia autonoma di Trento con 885, la Campania con 866, la Puglia con 748, il Friuli-Venezia Giulia con 738, la Provincia autonoma di Bolzano con 648 casi, 596 in Sicilia, 500 in Umbria, 354 in Valle d’Aosta, 539 in Abruzzo, 327 in Sardegna, 260 in Calabria, 52 in Molise, 81 in Basilicata.

Nel mondo, secondo i dati aggiornati alle 18 di oggi, i casi totali sono 323.773, 14.315 le vittime, 95.652 le persone guarite, 169 i Paesi interessati dalla pandemia. Continua a migliorare la situazione in Cina, primo epicentro del contagio, dove attualmente si contano 5.770 casi positivi, mentre l’epidemia si espande in tutto il resto del mondo, con incrementi quotidiani dell’ordine delle migliaia.

L’epicentro del contagio è ora l’Europa, con oltre 150.000 casi: 24.272 in Spagna, 23.563 in Germania, 13.911 in Francia, 6.893 in Svizzera, 4.770 nel Regno Unito, 4.034 nei Paesi Bassi, 3.063 in Belgio, 2.996 in Austria. Fuori dal Vecchio Continente preoccupa il focolaio iraniano, con 12.022 casi. Crescono anche i contagi negli Stati Uniti, che ad oggi risultano essere 26.481.

 

                      TUTTI GLI ARTICOLI SUL CORONAVIRUS

 

                 La diffusione del Coronavirus in Italia e nel mondo

 

Immagine di copertina: Controllo della temperatura corporea per evitare il contagio da Coronavirus. Crediti: Flystock / shutterstock.com

© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0