18 maggio 2020

L’Italia prova a ripartire. I dati confermano il trend: meno di 100 decessi

Sono ad oggi 225.886 i casi totali di Coronavirus registrati in Italia, 66.553 quelli attualmente positivi, in rapida e progressiva discesa. Il numero dei guariti e dimessi, infatti, fortunatamente cresce rapidamente. Ad oggi sono 127.326, 2.150 più di ieri.

Dei casi positivi, secondo i dati diffusi dalla Protezione civile, 55.597 sono in isolamento domiciliare, 10.207 sono i ricoverati con sintomi e 749 i ricoverati in terapia intensiva. Le vittime registrate sono salite a 32.007 dall’inizio dell’epidemia, 99 più di ieri.

La Lombardia registra ancora la situazione più critica, con 27.073 casi attualmente positivi, di cui 22.339 in isolamento domiciliare, 4.482 ricoverati con sintomi e 252 ricoverati in terapia intensiva.

Secondo i dati sulla diffusione dell’epidemia a livello globale della Johns Hopkins University sono oltre 4.748.000 i casi di Coronavirus segnalati nei 188 paesi colpiti dalla pandemia, oltre 315.000 le vittime. Quasi 1.500.000 sono i casi registrati negli Stati Uniti, attualmente il principale focolaio dell’epidemia a livello mondiale, soprattutto per quanto riguarda il numero delle vittime, che si avvicinano pericolosamente a quota 90.000. In rapidissima crescita il numero dei casi registrati in Russia, ad oggi oltre 290.000. Oltre 244.000 sono invece i casi registrati nel Regno Unito, dove si contano oltre 34.700 vittime. In Spagna sono invece più di 230.000 i casi registrati, con oltre 27.500 vittime; 179.000 i casi registrati in Francia, con più di 28.000 morti; oltre 176.000 i casi registrati in Germania.

In America Latina è grave la situazione in Brasile, con più di 244.000 casi e 16.203 vittime.

                            TUTTI GLI ARTICOLI SUL CORONAVIRUS

 

                       La diffusione del Coronavirus in Italia e nel mondo


© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0