Il Chiasmo

/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Periferia/SNS_La_satira_del_villano.html
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Periferia/SNS_La_satira_del_villano.html
Lettere e arti

Dalla periferia al centro: la «satira del villano» ieri e oggi

Rebecca Bardi

La propria condotta di vita impone inevitabilmente degli spostamenti, siano essi lunghi o brevi, temporanei o permanenti, all’interno o fuori d’Italia. Queste voci di testimoni immaginari forniscono una casistica credo nota a molti: ci si sposta per seguire la famiglia, per lavoro, per studio. Pur nella diversità di 
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Periferia/SSSGL_Anche_la_lingua_vuole_la_sua_ecologia_pt2.html
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Periferia/SSSGL_Anche_la_lingua_vuole_la_sua_ecologia_pt2.html
Lettere e arti

Anche la lingua vuole la sua ecologia (seconda parte)

Alessio Giordano

Ogni anno muoiono in media 25 lingue, una ogni 15 giorni. L’UNESCO stima che per la fine del XXI secolo sopravviveranno circa un decimo delle quasi 7000 lingue oggi esistenti. È forse un bene che ciò avvenga? Si potrebbe pensare che la morte di lingue complesse come l’ubykh sia il risultato necessario di un progresso globale 
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Periferia/SSSGL_Anche_la_lingua_vuole_la_sua_ecologia_pt1.html
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Periferia/SSSGL_Anche_la_lingua_vuole_la_sua_ecologia_pt1.html
Lettere e arti

Anche la lingua vuole la sua ecologia (prima parte)

Alessio Giordano

Su una «diffusa rivista» appare scritto che presso un istituto specializzato si organizzano «corsi introduttivi e avanzati nella  maggior parte  delle lingue del mondo. Per la precisione […], fino a 215 corsi in 76 lingue». In effetti, questo numero è certamente notevole, come riportano Daniel Nettle e Suzanne Romaine nel saggio  Vanishing Voices , ma oltremodo fuorviante:
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Apprendimento/SSC_Sfide_infantili_Apprendimento_del_linguaggio.html
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Apprendimento/SSC_Sfide_infantili_Apprendimento_del_linguaggio.html
Lettere e arti

Sfide infantili: le prime parole e l’apprendimento del linguaggio

Marco Calì

La nascita di un bambino è un evento che porta con sé una trepidante attesa. Dopo mesi in cui amici e parenti hanno scommesso su chi assomiglierà, se avrà gli occhi verdi di mamma o i riccioli di papà, e i genitori hanno acquistato il corredo per il nascituro e i primi giocattoli, arriva finalmente il giorno del parto. Eppure, i momenti di attesa, sorpresa e stupore non terminano certo quel ...
/magazine/chiasmo/diritto_e_societa/Dinamismo/SSC_Teoria_scelte_economiche_rane.html
/magazine/chiasmo/diritto_e_societa/Dinamismo/SSC_Teoria_scelte_economiche_rane.html
Diritto e società

Teorie economiche della scelta, ovvero perché pensiamo come le rane

Ester Sudano

L’uomo della teoria microeconomica classica è, per approssimazione, sovrumano. In quanto detentore di perfetta razionalità e perfetta informazione è infatti in grado di fare sempre la scelta giusta. Dinanzi a qualsiasi decisione, la perfetta razionalità permette all’ homo oeconomicus di vedere tutte le possibili opzioni, di attribuire un preciso valore a ciascuna e infine scegliere l’...
0