/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Sogno/SGL_Esperanto_e_il_sogno_di_una_lingua_universale.html
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Sogno/SGL_Esperanto_e_il_sogno_di_una_lingua_universale.html
Sogno

L’Esperanto e il sogno di una lingua universale

Alessio Giordano

«E chiunque vorrà, potrà viaggiare in qualunque paese e regione del mondo, sapendo di capire tutti e di essere da tutti capito». Queste parole di Jan A. Komenský, conosciuto in Occidente con il nome di Comenio, descrivono in maniera inequivocabile un imprescindibile bisogno dell’animo umano: la necessità di comunicare.
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Sogno/CS_FabrizioLusani_Sogni_medicina_e_religione_nella_Grecia_Antica.html
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Sogno/CS_FabrizioLusani_Sogni_medicina_e_religione_nella_Grecia_Antica.html
Sogno

Sogni, medicina e religione nella Grecia Antica

Fabrizio Lusani

Il sogno, un'esperienza centrale per l'uomo di ogni civiltà, è stato ritenuto di volta in volta una pre-rappresentazione di eventi futuri, un modo per entrare in contatto con la divinità, una mera menzogna o, come l'ha definito Freud nell'Interpretazione dei sogni, «la via regia che porta alla conoscenza dell'inconscio».
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Corpo/ISUFI_corpo_Sesso_cognitivo_conoscenza_sensuale_html
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Corpo/ISUFI_corpo_Sesso_cognitivo_conoscenza_sensuale_html
Corpo

Sesso cognitivo e conoscenza sensuale

Nemola Zecca

Nel semplicismo dilagante e pervadente della società contemporanea, porsi domande finalizzate a far riemergere la complessità del mondo, insieme alle fittissime implicazioni dei suoi eventi, rappresenta già di per sé un atto rivoluzionario. Farlo cercando di interrogarsi su stereotipiche categorie in opposizione significa non solo prendersi consapevolmente carico di un’ulteriore sfida contro ...
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Corpo/corpo_SGL_corpo_della_donna_corpo_della_nazione.html
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Corpo/corpo_SGL_corpo_della_donna_corpo_della_nazione.html
Corpo

Il corpo della donna come corpo della nazione: le allegorie nazionali del XVIII e del XIX secolo

Elisa Baiocco

Tra il XVIII e il XIX secolo si diffondono nell’iconografia europea rappresentazioni artistiche della nazione che hanno per soggetto le figure femminili. Vengono così realizzate statuette, dipinti e sigilli con l’intenzione di ritrarre il corpo politico della patria utilizzando come oggetto allegorizzato proprio il corpo delle donne. Figure femminili con armi rivolte verso il basso o con la lama ...
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Corpo/1_SSU_Ifigenia_html
/magazine/chiasmo/lettere_e_arti/Corpo/1_SSU_Ifigenia_html
Corpo

Ifigenia, il sacrificio del corpo femminile

Maria Vittoria Curtolo

Nella Grecia classica la riflessione aristotelica ha favorito il diffondersi dell’immagine della donna principalmente come corpo con funzione procreativa. Emblema di questa fragilità fisica e sociale è la figura della παρθένος (parthenos), la vergine. Ma non esiste davvero un ambito in cui la donna possa riscattarsi da questa subordinazione all’universo androcentrico? Nella tragedia di Euripide ...
0