/magazine/chiasmo/storia_e_filosofia/Frontiere_confini/frontiere_confini_ssas_oltre_la_cultura.html
/magazine/chiasmo/storia_e_filosofia/Frontiere_confini/frontiere_confini_ssas_oltre_la_cultura.html
Frontiere confini

Oltre la cultura: la de-territorializzazione e il problema della differenza culturale

Michela Buonvino

Nel 1984, un gruppo di studiosi e letterati si riuniscono a Santa Fe; dal loro dibattito nascerà un libro rivoluzionario, Writing Culture: The Poetics and Politics of Ethnography (1986), destinato a dare inizio alla cosiddetta “svolta postmoderna” nel campo dell’antropologia. Si tratta di un uragano epistemologico, che investe sia i metodi tradizionalmente utilizzati dagli antropologi, sia, più ...
/magazine/chiasmo/storia_e_filosofia/Frontiere_confini/dopo_la_grande_guerra.html
/magazine/chiasmo/storia_e_filosofia/Frontiere_confini/dopo_la_grande_guerra.html
Frontiere confini

Dopo la Grande Guerra. Irredentismo e politica di potenza nella ridefinizione del confine orientale italiano (1918-1920)

Massimiliano Vino

Il 2 agosto del 1920 la firma del Protocollo di Tirana sancì la fine del protettorato italiano sull’Albania. Tale protocollo fu salutato dall’allora primo ministro Giovanni Giolitti come «l’estirpazione di un dente, per la quale il paziente esita e ritarda, ma di cui poi alla fine è lieto di essersi liberato». Queste parole accompagnarono le altre considerevoli rinunce da parte italiana ad un ...
/magazine/chiasmo/storia_e_filosofia/Frontiere_confini/confini_immateriali.html
/magazine/chiasmo/storia_e_filosofia/Frontiere_confini/confini_immateriali.html
Frontiere confini

I confini della memoria

Roberto Zambiasi

Nel presente articolo si intende proporre un’analisi, basata su un caso di studio, del modo in cui la creazione di un confine artificiale tra due comunità prima in armonia tra loro porta ad un progressivo allontanamento tra di esse attraverso la perdita di una memoria collettiva condivisa. Il caso di studio proposto è quello di Cipro, dove le due comunità etniche e linguistiche principali, quella...
/magazine/chiasmo/storia_e_filosofia/Frontiere_confini/frontiere_confini_sgss_quando_nascono_francia_e_germania.html
/magazine/chiasmo/storia_e_filosofia/Frontiere_confini/frontiere_confini_sgss_quando_nascono_francia_e_germania.html
Frontiere confini

Quando nascono Francia e Germania?

Tommaso Laganà

Nel 1860 un paesino della Franca Contea, Fontenoy-en-Puisaye, è onorato delle attenzioni dell’imperatore Napoleone III, che promuove l’erezione di un obelisco commemorativo, sul quale è collocata la seguente inscrizione: «La vittoria di Carlo il Calvo ha separato la Francia dal resto dell’Impero d’occidente e ha fondato l’indipendenza della nazione francese».
/magazine/chiasmo/storia_e_filosofia/Armonia/armonia_armonia_totalitaria.html
/magazine/chiasmo/storia_e_filosofia/Armonia/armonia_armonia_totalitaria.html
Armonia

L’armonia totalitaria. Controllare la modernità, superare l’uomo

Massimiliano Vino

L’armonia totalitaria fu uno degli obiettivi maggiormente perseguiti sotto il fascismo in Italia. Rendere il popolo italiano, lo Stato, il partito e il duce un tutt’uno. Amplificare l’individuo fino a renderlo inscindibile ed infinitamente più “libero” proprio perché parte di un tutto armonico. Buona parte della prima storiografia sul fascismo ha ironizzato sulla natura anti-ideologica del regime...
0