Questo sito contribuisce all'audience di
 

Forma di governo presidenziale nordamericana

La presente voce si propone di illustrare le principali caratteristiche della forma di governo degli Stati Uniti d’America, soffermandosi su taluni degli aspetti meno noti, come ad es. il filibuster. Un rilievo particolare è dato a quell’imponente fenomeno di aggrandizement dei poteri presidenziali, anche noto come Imperial Presidency.

 

Assemblea costituente [dir. cost.]

Il rapporto fra elementi di frattura e di continuità; le forze ideali ed i soggetti politici che si confrontarono in Assemblea Costituente, vengono descritti attraverso alcuni momenti ritenuti esemplari.

 

Abrogazione

Abrogare va distinto da modificare, sostituire, integrare, derogare, perché di per sé è un mero togliere; vanno distinte secondo tradizione e secondo le disposizioni del codice civile l’abrogazione espressa da quella tacita e da quella per rinnovazione di materia, spiegando sia le somiglianze che giustificano l’uso del medesimo sostantivo sia le significative differenze che giustificano l’...

 

Ambiente

L’ambiente è stato espressamente menzionato nella Costituzione solamente nel 2001, e unicamente in riferimento al riparto di competenze legislative tra Stato e Regioni. Alla dottrina e alla giurisprudenza, in particolare costituzionale, è toccato il compito, sempre più urgente con l’accrescere dell'importanza dell’ambiente nell’ordinamento, di rinvenirne un fondamento nella Costituzione. L’...

 

Autonomie sociali e territoriali

Il tema delle autonomie sociali e territoriali permette di indagare l’evoluzione dello Stato costituzionale contemporaneo con una maggiore attenzione nei confronti degli spazi di “autonomia” delle formazioni sociali e degli enti territoriali. In questa sede si approfitta per presentare il dettato dell’art. 2 Cost. nella relazione con il pluralismo sociale e l’art. 5 Cost. in rapporto con il ...

 

Confessioni religiose

La Costituzione italiana garantisce alle confessioni religiose una libertà eguale, e prevede la stipulazione di intese con lo Stato per la sua realizzazione. La Corte costituzionale afferma che anche le confessioni religiose senza intesa godono di eguale libertà religiosa. Questa eguaglianza implicita attiene al mero profilo negativo della libertà di culto. Solo una confessione religiosa, ...

 

Consigli giudiziari

I Consigli giudiziari (e il Consiglio direttivo della Corte di Cassazione limitatamente a quest’ultima), organi decentrati che svolgono attività per il funzionamento dell’autogoverno della magistratura in ogni distretto di Corte d’appello e in ausilio del Consiglio Superiore della Magistratura, sono esaminati con particolare riguardo alla loro composizione, ai criteri di elezione dei membri, alle...

 

Consiglio Superiore della Magistratura

Il Consiglio superiore della magistratura, organo posto dalla Costituzione a presidio dell’autonomia e dell’indipendenza della Magistratura ordinaria da ogni altro Potere dello Stato, è esaminato con particolare riguardo alla sua composizione, ai criteri di elezione dei suoi membri, alle competenze e ai provvedimenti dallo stesso adottati nei riguardi dei magistrati. In riferimento a questi ...

 

Consuetudine costituzionale

Usando la distinzione tra regola e regolarità ed il concetto e la pratica della opinio, si mostra: a) che le tradizionali definizioni delle consuetudini giuridiche nascono nel diritto privato e conservano le loro caratteristiche peculiari in tale diritto; b) che anche nel diritto privato e comunque in generale bisogna distinguere tra il fatto “regolarità” ed il modo con il quale il sistema ...

 

Convenzioni costituzionali

Usando la distinzione tra regola e regolarità ed il concetto e la pratica della opinio, si mostra: a) che nel diritto pubblico è presente la parola prassi e che diverse possono essere le risposte giuridiche nei confronti delle prassi; 2) che nel diritto costituzionale in particolare esistono regole non giustiziabili e non coercibili, quindi non giuridiche, che possono essere chiamate, seguendo la...

 

Devolution

La devolution, che ha trovato la sua principale attuazione con le riforme costituzionali attuate nel Regno Unito, a partire dal 1998, con lo Scotland Act, il Government of Wales Act e gli altri Atti per l’Irlanda del Nord e la “Grande Londra”, si propone all’attenzione del costituzionalista come una formula di ampio spettro istituzionale che pone in discussione la tradizionale concezione dello ...

 

Decreto-legge

Viene esaminato l’istituto giuridico del decreto-legge, così come statuito all’articolo 77 della Costituzione e all’articolo 15 della legge 23.8.1988, n. 400. L’analisi verte sul raffronto tra la previsione costituzionale e la prassi, in una prospettiva diacronica, al fine di mettere in evidenza gli usi e gli abusi dell’istituto da parte dell’esecutivo, in particolare nel corso degli ultimi due ...

 

Diritti politici

Il contributo muove da brevi cenni sulla storia dei diritti politici, soffermandosi poi sul riconoscimento di essi nell’ordinamento costituzionale italiano, con particolare attenzione alla giurisprudenza costituzionale e anche al quadro normativo europeo. Inoltre, argomento dibattuto e controverso che è approfondito è quello della estensione della titolarità dei diritti politici anche agli ...

 

Diritto di resistenza

Viene esaminato l’istituto giuridico del diritto di resistenza in una prospettiva costituzionalistica che tenga conto anche della più generale riflessione giusfilosofica sull’argomento. In particolare, viene affrontato il problema della pensabilità giuridica di un diritto che, per sua natura, risulta fortemente legato alla concretezza dei rivolgimenti storici e che, assai spesso, è stato ...

 

Doveri costituzionali

Il tema dei doveri non gode di particolare fortuna nella giurisprudenza e nella dottrina costituzionale, specie se comparato a quello dei diritti. Eppure, i doveri al pari dei diritti concorrono a definire i contenuti del discorso costituzionale della cittadinanza. In questa sede, muovendo da una premessa tesa a evidenziare il ruolo storicamente svolto dai doveri nel connotare l’identità civica e...

 

Federalismo

Il federalismo è un tipo ideale, un’astrazione concettuale che permette di ridurre la complessità fenomenica degli assetti e delle organizzazioni istituzionali. Il federalismo è un concetto di valore che si distingue dai concetti descrittivi di federazione e di stato federale. Mentre il formalismo ha tentato di incasellare le realtà federali in categorie astratte, le analisi comparative ne hanno ...

 

Fonti del diritto dell'Unione Europea

Viene analizzato l’impatto delle fonti del diritto dell’Unione europea sull’ordinamento italiano, nel quadro dell’apertura del nostro sistema costituzionale al processo di integrazione europea. Particolare attenzione viene dedicata alla giurisprudenza della Corte di giustizia dell’UE e agli orientamenti della Corte costituzionale italiana sul regime di applicazione delle fonti del diritto UE all’...

 

Giustizia costituzionale

La voce accenna alle origini e alle ragioni della rigidità costituzionale e poi della garanzia di questa attraverso la giurisdizione, nelle varie forme che ha assunto. Nel nostro sistema il ruolo della Corte costituzionale nella garanzia del principio di legittimità costituzionale assume senza dubbio rilievo preminente, anche se non esclusivo. Esaminato sinteticamente il sistema di giustizia ...

 

Governo

Si esamina la nozione del Governo nell’ordinamento costituzionale italiano, descrivendone il compito istituzionale come titolare del potere esecutivo statale. Si esaminano i modi di formazione e di cessazione dell’organo, riconoscendosi un rilievo essenziale alla forma di governo parlamentare. Viene considerata la natura del Governo come organo formato da più organi, e si analizzano gli strumenti...

 

Libertà di riunione

La voce analizza la disciplina costituzionale e sopranazionale della libertà di riunione, inquadrandola in una cornice storica e sistematica, particolarmente sensibile alla fenomenologia sociale e politica sottostante alla riunione e al rapporto tra la libertà di riunione e gli altri diritti fondamentali.

 

Interpretazione costituzionale. Diritto comparato

L’interpretazione costituzionale dipende dalla teoria della costituzione e dalla teoria dell’interpretazione. Non esiste un grado zero dell’interpretazione, le interpretazioni costituzionali sono sempre plurime, storicamente determinate e in continua trasformazione. L’interpretazione giudiziaria della costituzione è il luogo privilegiato della concretizzazione del significato delle norme ...

 

Libertà e inviolabilità del domicilio

Viene analizzata la garanzia del domicilio con particolare riguardo alla portata ed ai limiti della disciplina di cui all’art. 14 Cost., al rapporto che l’inviolabilità del domicilio instaura con la libertà personale, alle questioni inerenti alla nozione costituzionale di domicilio ed alla titolarità plurima, ed al contributo offerto dalla giurisprudenza costituzionale nella prospettiva di un ...

 

Maggioranza e opposizione parlamentari

Le parole “minoranza” o “minoranze” e “opposizione” o “opposizioni” possono essere usate come sinonime, indifferentemente al singolare o al plurale, senza attribuire ad esse alcuna differenza. Però in alcuni contesti storico-sociali, soprattutto quando esse vengono usate in coppia con la parola “maggioranza” o “maggioranze”, acquistano significati più o meno differenti, per quanto sempre ...

 

Ministri

Viene esaminata la figura del Ministro come organo del Governo nell’ordinamento costituzionale italiano. Si descrive la genesi dell’organo e si mette in luce il problema dell’unità dell’azione dei Ministri in quanto plurimi organi dello stesso Governo. Si analizza la posizione del Ministro come componente del Consiglio dei Ministri e come titolare del Ministero. Si ricorre al rapporto di fiducia ...

 

Presidente della Repubblica

Il lavoro chiarisce anzitutto la differenza essenziale tra Costituzione degli Stati Uniti, rigorosamente basata sulla tripartizione delle funzioni e dei corrispondenti poteri, e Costituzione italiana, che conosce almeno cinque poteri di ordine costituzionale, tra i quali il Presidente della Repubblica, capo dello Stato, separato dal Governo, titolare invece della funzione esecutiva. Ricorda poi ...

 

Patti Lateranensi

Vengono esaminati il significato e le norme dei Patti lateranensi stipulati l’11 febbraio 1929 fra l’Italia e la Santa Sede, con particolare riferimento alle disposizioni del Trattato (carattere sacro di Roma, santa Sede, prerogative del sommo pontefice, Stato della Città del Vaticano, potestà della Chiesa cattolica nello Stato italiano) e del Concordato, nelle materie dell’assistenza spirituale,...

 

Principio di laicità dello Stato

Viene esaminato il significato del principio di laicità dello Stato, con particolare riferimento alla rilevanza che tale principio ha assunto nell’ordinamento italiano, sin dai primi anni successivi all’entrata in vigore della costituzione repubblicana; viene richiamata l’attenzione su democrazia e pluralismo ritenuti essenziali garanzie della laicità. Nella voce sono anche esaminati i problemi ...

 

Principio di legalità

Principio di legalità riceve nella esperienza giuridica un significato ed una portata diversa secondo che esprime il primato della legge come manifestazione della sovranità del popolo (significato forte) oppure si limita a nominare la subordinazione di tutti, a cominciare dalle autorità pubbliche,  al diritto (da chiunque posto: in questo caso legge non vuol dire atto del parlamento ma ...

 

Programmazione dei lavori parlamentari

Viene esaminato il procedimento della programmazione dei lavori: quello con cui la Camera e il Senato decidono come impiegare il proprio tempo, in Assemblea e nelle commissioni. Si analizzano i soggetti della programmazione (la conferenza dei capigruppo; il Presidente di Assemblea; il Governo) e gli strumenti con cui essa si realizza (programma dei lavori; calendario dei lavori; ordine del giorno...

 

Radiotelevisione

Vengono esaminati sinteticamente i principali aspetti dell’articolata disciplina dei servizi di media audiovisivi lineari, soffermandosi in particolare sulla televisione digitale terrestre (attesa la sua ampia diffusione), sul tema del pluralismo e sul ruolo che ha avuto la giurisprudenza costituzionale nel processo di transizione dal monopolio pubblico al sistema misto pubblico-privato.

 

Regioni a statuto speciale

Le Regioni a statuto speciale vengono inquadrate nell’ordinamento repubblicano, in base all’assunto della loro problematica riconducibilità alle Regioni ordinarie, delle quali non paiono costituire semplicemente una variante, più o meno derogatoria rispetto al modello dettato dal titolo V, parte seconda Cost. In tale prospettiva, si esamina l’istituto della specialità regionale, al fine di ...

 

Regolamento

Premesso che la parola “regolamento” indica un insieme di regole (generali e astratte), e che quindi da un lato possono esservi atti normativi che sono concettualmente regolamenti anche se ricevono ufficialmente un nome diverso e dall’altro che giuridicamente possono essere previsti, quale che sia il nome ufficiale che portano, diversi tipi di regolamento diversamente disciplinati dal diritto ...

 

Regolamento parlamentare

Viene esaminato l’istituto giuridico del Regolamento parlamentare, analizzato in questa sede nella sua evoluzione storica, a partire dall’esperienza giuridica inglese e transalpina. L’analisi si sofferma poi a considerare i caratteri dell’istituto così come sono stati definiti all’interno del nostro ordinamento costituzionale, sin dall’epoca statutaria. In questa prospettiva, si è cercato di far ...

 

Segreto di Stato

Viene esaminata, sulla scorta della dottrina e della giurisprudenza costituzionale, la portata normativa e scultorea del segreto di Stato, la cui dimensione oggettiva cattura l’interprete e pone seri problemi di compatibilità rispetto alla tutela soggettiva di diritti fondamentali, che non possono essere totalmente compromessi ed estromessi in situazioni nascoste di urgenza ed emergenza, per mere...

 

Sistema nazionale delle informazioni per la sicurezza

Si descrive l’attuale struttura politico-amministrativa dell’intelligence italiana secondo la legge di riforma del 2007 e le modifiche ad essa più recentemente apportate. Sono esaminati gli organi di direzione politica del Sistema delle informazioni per la sicurezza nazionale, gli uffici amministrativi ed esecutivi e gli apparati operativi, e – in conclusione – l’organo parlamentare preposto al ...

 

Sovranità popolare

Muovendo dalla radice della parola sovranità (che deriva chiaramente da super) e dunque dalla generica idea che qualcosa sta sopra qualcos’altro, viene indagato brevemente il diverso significato che la parola ha assunto nei secoli nel linguaggio politico e giuridico per arrivare a decostruire il significato attuale del sintagma “sovranità popolare”

 

Statuto regionale

In questa Voce si intende indagare la natura della fonte Statuto regionale, limitatamente alle Regioni a Statuto ordinario, che ha conosciuto una significativa trasformazione a seguito della l. cost. 22.11.1999, n. 1. L’analisi prende in considerazione l’evoluzione della giurisprudenza costituzionale sotto due profili sintomatici delle intervenute novità, il procedimento di formazione e i ...

 

Telematica

Viene esaminata l’infrastruttura telematica sotto i diversi profili strutturali e funzionali, avendo riguardo alla rete Internet come paradigma. La telematica viene vista come strumento per l’esercizio dei diritti della persona e della personalità, come infrastruttura economica e mezzo di trasmissione documentale, ancora come strumento di controllo diretto o indiretto, soggetto però alle garanzie...

jusabili1

UN LIBRO

Contributo allo studio della distribuzione della somma ricavata nei procedimenti di espropriazione forzata

Alessandro Nascosi

Con la sua monografia Alessandro Nascosi fornisce un utile contributo allo studio della distribuzione della somma ricavata al termine dei vari procedimenti di espropriazione forzata.