Questo sito contribuisce all'audience di
 

Presentazione del Volume XII di Aggiornamento dell'Enciclopedia Giuridica 2004

XIIdi Lucio Lanfranchi e Claudio Gallucci

Il 2004 è stato caratterizzato dall'entrata in vigore di riforme che hanno apportato profonde modifiche, se non addirittura stravolgimenti, in interi settori del diritto. Basti pensare alla riforma del diritto societario e del diritto processuale societario, al mutamento della disciplina penale in materia di immigrazione, alle novità in tema di diritto del lavoro. Di questi argomenti, come di molte altre delle innumerevoli innovazioni normative prodotte, a ritmo incessante, dal legislatore, si è occupato il XII fascicolo di aggiornamento dell'Enciclopedia Giuridica, allo scopo di integrare e rivisitare l'opera principale.

Non sono mancati poi approfondimenti in quelle materie, già oggetto di riforma negli anni precedenti, in relazione alle quali solo oggi comincia a consolidarsi un sufficiente livello di elaborazione dottrinale e giurisprudenziale.

Ne è nato un fascicolo composto da ben 39 voci nuove, da 15 voci totalmente rifatte e da 14 postille di aggiornamento, da collocare subito appresso le voci già presenti.

Con riferimento al diritto commerciale la voce Società (riforma delle): I) Profili sostanziali, nell'illustrare i motivi ispiratori della riforma (la necessità di riequilibrare il rapporto tra ricorso ai modelli organizzativi delle società e le diverse realtà economiche sottostanti, lo stimolo derivato dalla riforma della disciplina delle società quotate, la creazione di una società a responsabilità limitata disciplinata in maniera autonoma dalla società per azioni, con amplissima libertà riconosciuta ai soci nel dettarne le regole di funzionamento, la necessità di introdurre un regime codicistico del gruppo di società, la distinzione tra cooperative a mutualità prevalente e cooperative non a mutualità prevalente), espone le novità in tema di autonomia statutaria, di sistemi amministrativi e di controllo, di finanziamento dell'attività sociale, di trasformazione dei sistemi di tutela dei soci.

Parallelamente, sul versante del diritto processuale civile, la voce Società (riforma delle): II) Profili processuali si sofferma ad analizzare le novità introdotte nel 2003 con riferimento alla disciplina processuale delle controversie societarie, finanziarie e – sia pure in parte – bancarie. Vi si ritrova l'esame critico delle novità che riguardano: a) un nuovo processo speciale a cognizione piena (notevolmente diverso da quello disciplinato dal codice di procedura civile); b) un nuovo procedimento a cognizione sommaria; c) una nuova disciplina sui procedimenti cautelari; d) una nuova disciplina sui procedimenti camerali; e) una procedura arbitrale speciale; f) un nuova regolamentazione del procedimento di conciliazione stragiudiziale.

Alla normativa sul contrasto delle migrazioni irregolari e, in particolare, allo studio del delitto di favoreggiamento delle migrazioni illegali, dei reati collegati all'espulsione dello straniero e delle fattispecie di falso concernenti i documenti relativi all'ingresso e al soggiorno dell'immigrato, dell'omessa esibizione di documenti di identificazione e di documenti relativi al soggiorno, delle contravvenzioni relative all'occupazione di lavoratori stranieri privi del permesso di soggiorno, nonché delle problematiche connesse all'elusione dei provvedimenti giudiziari in tema di azione contro la discriminazione, è dedicata la voce Immigrazione (dir. pen.). Sempre in diritto penale e in diritto processuale penale sono da segnalare le nuove voci Conciliazione: IV) Diritto processuale penale (dedicata allo sviluppo dei mezzi non giudiziari di intervento penale, con distinta trattazione della conciliazione nel procedimento per citazione diretta a giudizio davanti al Tribunale, nel procedimento davanti al Giudice di pace e nel procedimento a carico di imputati minorenni), Intercettazione preventiva di comunicazioni (nella quale si scorre l'evoluzione storica e normativa dell'istituto a partire dall'indomani del sequestro dell'On. Moro, per arrivare alle conseguenze, in tema di "globalizzazione" dei provvedimenti legislativi tesi a prevenire il crimine, dell'eccidio di New York dell'11 settembre 2001), Prova penale (circolazione della), Uso della lingua negli atti (dir.proc.pen.) e la postilla di aggiornamento alla voce Riti alternativi: I) Applicazione della pena su richiesta delle parti.

Più articolato il panorama delle nuove voci in materia di riforma del diritto del lavoro. Del contratto di inserimento al lavoro e, in generale, della riforma dei contratti di lavoro aventi finalità formativa (abolizione del contratto di formazione e lavoro nel settore privato, riforma del contratto di apprendistato), destinati, anche attraverso una serie di incentivi economici e normativi, a svolgere, con maggiore efficacia, una funzione di promozione dell'occupazione, si occupa la nuova voce Lavoro (contratto di inserimento al). Gli artt. 61 e seguenti del d. legisl. 10 settembre 2003, n. 276 hanno poi determinato la riqualificazione dei rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, prevalentemente personale e senza vincolo di subordinazione, in rapporti di lavoro "a progetto", disciplinati come un vero e proprio nuovo modello contrattuale. A questa nuova fattispecie di contratto di lavoro autonomo è dedicata la voce Lavoro a progetto. La voce Lavoro ripartito approfondisce la disciplina del contratto di lavoro ripartito o di lavoro in coppia o job sharing, vale a dire della forma più innovativa di lavoro flessibile introdotta dal suddetto d. legisl. nell'ordinamento giuslavoristico nazionale, consistente nello svolgimento dell'attività da parte di due dipendenti che si alternano nello stesso posto di lavoro, senza, però, che si abbia la costituzione di un corrispondente numero di rapporti, ma di uno solo, con obbligazione gravante sui due soggetti, i quali gestiscono autonomamente le modalità temporali di esecuzione della prestazione e sono cumulativamente responsabili dell'adempimento. La voce Orario di lavoro: III) Riforma tratta poi delle riforme in tema di orario di lavoro, con particolare riferimento ai principi in materia di organizzazione del lavoro, allo strumentario legislativo in tema di lavoro straordinario e alle pari opportunità tra uomini e donne. Completano il panorama delle novità in materia di diritto del lavoro le voci Assemblea e referendum nei luoghi di lavoro, Lavoro (certificazione dei contratti di), Mobilità (pubblico impiego privatizzato).

In diritto amministrativo, la nuova voce Convenzioni e accordi amministrativi: IV) Gli accordi endoprocedimentali e sostitutivi di provvedimento approfondisce le problematiche interpretative del disposto di cui dell'art. 11 della legge n. 241/1990 sul procedimento amministrativo, il quale consente alle amministrazioni pubbliche di concludere accordi con gli interessati per determinare il contenuto discrezionale del provvedimento finale, o, nei soli casi previsti dalla legge, in sostituzione di quest'ultimo, disciplinando l'utilizzazione di modelli civilistici come strumenti di azione amministrativa, in alternativa ai modelli pubblicistici, e ciò in contrasto con l'impostazione tradizionale che vede nel provvedimento amministrativo la modalità tipica e normale dell'esercizio delle funzioni amministrative. Sempre all'applicazione della legge sul procedimento amministrativo, e, in particolare, al suo art. 3, che ha posto, per la prima volta, un obbligo generale di motivazione degli atti dell'amministrazione, è dedicata la postilla di aggiornamento alla voce Motivazione: II) Motivazione dell'atto amministrativo. Di particolare interesse la voce Sussidiarietà (dir. amm.) la quale tratta del principio di sussidiarietà alla luce del testo della Costituzione italiana, come modificato dalla legge cost. n. 3/2001, e ciò non soltanto ai fini della distribuzione delle funzioni amministrative tra i livelli di governo territoriale e i relativi enti in cui si articola la Repubblica, ma anche come principio ispiratore delle attività dei pubblici poteri intese a favorire lo svolgimento di interesse generale da parte di cittadini, singoli e associati, nonché come principio che, unitamente al principio di leale collaborazione, deve essere seguito nell'esercizio dei poteri sostitutivi da parte del Governo nei confronti degli enti territoriali medesimi. Del processo di liberalizzazione e di apertura del mercato delle telecomunicazioni si occupa poi la nuova voce Telecomunicazioni (e concorrenza). In tema di recepimento della normativa comunitaria in materia di riciclaggio e, in particolare, sulle novità introdotte dal d. legisl. n. 56/2004 è da segnalare la nuova voce Riciclaggio (dir. amm.). La nuova voce Istruttoria nel processo amministrativo è invece dedicata all'esposizione organica della materia dell'istruttoria in detto processo, anche alla luce delle novità introdotte dalla legge n. 205/2000 tanto in materia di giurisdizione esclusiva (ammissione dei mezzi di prova previsti dal codice di procedura civile e della consulenza tecnica d'ufficio, esclusi l'interrogatorio formale e il giuramento) che di giurisdizione di legittimità (introduzione della consulenza tecnica d'ufficio).

Sono infine numerosissime le novità in materie di diritto civile e di diritto tributario. In diritto civile, oltre al rifacimento della voce Convenzioni matrimoniali (che analizza anche le problematiche connesse all'ammissibilità o meno di contratti di convivenza nell'ambito delle famiglie di fatto e degli accordi in vista della separazione e del divorzio) e alle postille di aggiornamento alle voci Adozione: I) In generale, Alimenti (dir. civ.), Danno: X) Danno esistenziale, Dazione in pagamento, Divorzio: I) Disciplina sostanziale, Divorzio (assegno di) e Minore: I) Diritto civile, sono da segnalare le nuove voci Contratto con prestazioni a carico del solo proponente, Firma elettronica (dir. civ.), Prestazione (immoralità della), Prestazione (negoziabilità della), Regolamento di condominio e Vendita: VIII) Vendita di beni di consumo. La prima si occupa della fattispecie disciplinata dall'art. 1333 c.c., nel tentativo di dare sistemazione anche ad altre figure codicistiche che sembrano rappresentare delle incrinature del principio di necessità dell'accordo per la valida formazione del contratto, e ciò nell'ambito del problema delle distinzioni tra contratto unilaterale e contratto bilaterale. La voce Firma elettronica espone le novità introdotte dal d. legisl. n. 10/2002 in tema di autenticazione informatica. Le due voci in tema di prestazione trattano invece, la prima, dell'interpretazione dell'art. 2035 c.c. e del divieto di ripetizione delle prestazioni immorali, con un riferimento alle esperienze straniere e alle origini storiche del divieto, la seconda, dei confini mobili tra condotte e comportamenti "negoziabili" e non, e, quindi, tra condotte e comportamenti che possono o non possono essere astrattamente deducibili quale oggetto di un impegno giuridicamente vincolante, con particolare riferimento alla stipulazione di contratti nell'ambito familiare (ad esempio, accordi sull'indirizzo della vita familiare, tra conviventi, sulla crisi coniugale, riguardanti la prole, in materia di status) e al rapporto tra autonomia privata e attributi della personalità. Mentre la voce Regolamento di condominio si occupa del complesso di norme destinate a disciplinare i rapporti tra i condomini, fissando diritti e obblighi reciproci dei componenti della collettività condominiale, la voce Vendita: VIII) Vendita di beni di consumo tratta della novella al codice civile introdotta dal d. legisl. n. 24/2002, in attuazione della normativa comunitaria avente ad oggetto la protezione dei consumatori nella vendita di beni di consumo, con speciale riferimento alla conformità al contratto del bene compravenduto e alle responsabilità in caso di difetto di conformità, all'onere di denuncia, alla prescrizione dei diritti del consumatore. In diritto tributario si segnalano, invece, oltre al rifacimento delle voci Associazioni e società sportive: II) Diritto tributario, Borse di studio (dir. trib.), Catasto: II) Diritto tributario, Centri di assistenza fiscale (CAF), Divorzio: VI) Diritto tributario, Leasing: II) Diritto tributario, Occupazione di spazi ed aree pubbliche (tassa e canone per) e Rifiuti solidi urbani (tassa per lo smaltimento e tariffa per la gestione dei) e alla postilla di aggiornamento alla voce Centri di servizio, le nuove voci Agenzie fiscali (che tratta della riforma dell'amministrazione centrale e periferica dello Stato e della creazione delle Agenzie delle entrate, del territorio, delle dogane e del demanio, enti pubblici dotati di personalità giuridica, di autonomia amministrativa, contabile, patrimoniale, regolamentare organizzativa e finanziaria), Garante del contribuente (figura creata con lo Statuto del contribuente e deputata a costituire un autorevole organo di tutela amministrativa per l'attuazione dei principi contenuti nello Statuto), Giusto processo: III) Processo tributario (dedicata ad approfondire le problematiche connesse all'applicazione del nuovo art. 111 Cost. al processo tributario) e Interpello in materia tributaria (anche questo disciplinato dallo Statuto del contribuente e tendente al miglioramento dei rapporti tra contribuente e Fisco).

La voce Imprenditore agricolo: I) Diritto privato si occupa della nuova definizione di imprenditore agricolo introdotta dai d. legisl. nn. 226, 227 e 228 del 18 maggio 2001, anche con riferimento alle attività connesse a quella agricola e a quelle di pesca. La voce Moneta elettronica tratta degli istituti di moneta elettronica con particolare riferimento ai trasferimenti elettronici di fondi, alle smart cards, alla virtual money, ai pagamenti via Internet e al valore solutorio della moneta elettronica.

La voce Referendum degli enti locali si occupa degli strumenti di democrazia diretta nel processo di trasformazione del sistema di governo locale, specie dopo l'entrata in vigore della legge n. 142/1990. Sempre in materia di diritto costituzionale la voce Cittadinanza (teoria generale) è dedicata all'istituto della cittadinanza quale elemento fondante dell'intera costituzione politico-giuridica, mentre la voce Comunicazione politica alle elaborazioni teoriche sulla comunicazione, quale attivazione della possibilità di ridefinizione di un assetto normativo, a partire da Platone ed Aristotele fino ad Arendt ed Habermas.

In diritto internazionale sono infine da segnalare il rifacimento della voce Ambiente (tutela dell'): III) Diritto internazionale (che tratta delle fonti del diritto internazionale dell'ambiente, del Protocollo di Kyoto, dell'impegno delle istituzioni internazionali nel fronteggiare i problemi del degrado ambientale globale), le nuove voci Debito estero (dir. int.), Nazioni Unite (finanziamento delle) e la postilla di aggiornamento alla voce Conferenze internazionali: III) Conferenza delle Nazioni Unite per il commercio e lo sviluppo. 

jusabili1

UN LIBRO

Contributo allo studio della distribuzione della somma ricavata nei procedimenti di espropriazione forzata

Alessandro Nascosi

Con la sua monografia Alessandro Nascosi fornisce un utile contributo allo studio della distribuzione della somma ricavata al termine dei vari procedimenti di espropriazione forzata.