Icona_Motore-di-ricercaMotori di Ricerca Banche dati
  Biblioteche Meteo
 

È corretto dire "gli pneumatici" o "i pneumatici"?

Caterina D.

È corretto dire e scrivere "lo pneumatico" e "gli pneumatici" (e, con l'articolo indeterminativo, "uno pneumatico" e "degli pneumatici") ma va avvertito che siamo in presenza di una situazione in cui la regola grammaticale si vede contesi primato e autorità dall'uso vivo. L'uso, infatti, nel caso di pneumatico -ci propende nettamente per la coppia di articoli determinativi il/i e indeterminativi un/dei. La preferenza per tali coppie è in espansione nel corso degli ultimi decenni. Scorrendo l'annata 1995 del «Corriere della Sera», le forme corrette lo/uno pneumatico risultano sì attestate, ma in netta minoranza rispetto a il/un pneumatico (5 esempi contro 36). Non è facile prevedere una "rimonta" della norma grammaticale, in questo caso.

Ricordiamo che, davanti ai nessi consonantici complessi (dal diffusissimo st- di stato al rarissimo ft- di ftalato, passando attraverso gli iniziali z, s palatale [sci- e sc(e)], n palatale [gn-], x-, pn-, ps-, pt-, ct-, mn-), la norma prescrive l'uso di lo/gli e di uno/degli. Converrà non stupirsi per l'oscillazione in atto nel caso di pneumatico: davanti a s complicata e a z-, ancora in testi letterari del Novecento (Cesare Pavese: «i scivoloni»; Matilde Serao: «un zittìo») si trovano casi di mancata stabilizzazione della regola, con il riemergere di il/i, coppia spesso usata in vece di lo/gli nell'Ottocento. E, in usi popolari ben diffusi, è ben noto a molti parlanti d'oggi l'uso di il/i davanti a gnocco/gnocchi.

SCELTI NEL WEB

Lingua Italiana

La cultura in rete secondo Treccani

UN LIBRO

La grande bellezza dell'italiano. Dante, Petrarca, Boccaccio

Giuseppe Patota

L'autore conduce per mano lettrici e lettori in una passeggiata attraverso la lingua e le opere dei tre grandi scrittori. Sarà difficile passare in mezzo al territorio dantesco, svettante di capolavori, e non uscirne stupiti, ancora una volta, della sua impressionante modernità.

TAG