Icona_Motore-di-ricercaMotori di Ricerca Banche dati
  Biblioteche Meteo
 

Che differenza c'è tra "obbiettivo" e "obiettivo"?

Matteo Ravasi

Si tratta di due varianti equivalenti (sia se riferite all'aggettivo, sia se riferite al sostantivo), che riprendono il latino medievale obiectivu(m). Obbiettivo è attestato nell'italiano scritto sin dalla metà del secolo XVI; obiettivo dalla prima metà del secolo successivo. Sia la grammatica italiana del Serianni (la "garzantina" Italiano), sia il Salvaitaliano di Valeria Della Valle e Giuseppe Patota consigliano l'uso della forma con la scempia (con una b sola), perché più vicina alla forma originaria latina. Il Devoto-Oli 2005-2006 dà come prima forma obiettivo e come seconda obbiettivo, così come il Vocabolario della lingua italiana Treccani.

leggi la definizione di obiettivo sul vocabolario Treccani

 

SCELTI NEL WEB

Lingua Italiana

La cultura in rete secondo Treccani

UN LIBRO

Diario di una mamma in pappa

Gaia Manzini

L’autrice, tramite l’espediente sempre efficace del baby-talk (riproduzione del linguaggio infantile da parte di un adulto, con gli ovvi adeguamenti legati alle esigenze della riproducibilità), ripercorre i traguardi linguistici della sua bambina, che, insieme a quelli motori, rappresentano il segno più evidente ed entusiasmante dello sviluppo.

TAG