Icona_Motore-di-ricercaMotori di Ricerca Banche dati
  Biblioteche Meteo
 

Come è corretto scrivere "dottore" in modo abbreviato: "Dott." oppure "Dr."? Quest'ultimo con o senza punto? E "Dottoressa" si abbrevia con "Dott.ssa" o "Dr.ssa"?

Donato Davanzo

Il Vocabolario Treccani, a proposito di dottore, afferma: «nelle scritte si abbrevia in dott. o dr.» (le abbreviazioni vanno dunque seguìte dal punto). In generale, prevale la forma dott., che è quindi consigliabile (analogamente a prof. per professore). Il femminile si ottiene aggiungendo la parte finale della parola: da dott. ricaveremo perciò dott.ssa. Per il plurale, avremo dott.ri al maschile, dott.sse al femminile.

Un agile prontuario da consultare per adoperare o sciogliere le sigle più frequenti nei messaggi scritti si trova nei manuali Il Salvastile e Il Salvalingua di Valeria Della Valle e Giuseppe Patota (due docenti universitari: lessicologa la prima, storico della lingua italiana il secondo), editi da Sperling & Kupfer.

SCELTI NEL WEB

Lingua Italiana

La cultura in rete secondo Treccani

UN LIBRO

Dio in italiano. Bibbia e predicazione nell'Italia moderna

Michele Colombo

Michele Colombo, docente di Storia della lingua italiana all'Università Cattolica di Milano, si è già occupato in più d'una occasione di Chiesa e lingua italiana. Proprio il tema della predicazione religiosa – cattolica – assume un rilievo fondamentale nel breve, nitido, godibile volumetto di 90 pagine che qui si presenta.

TAG