Questo sito contribuisce all'audience di

DOMANDA

Un mio collega ritiene sia corretto scrivere “informare come”. Ad esempio: Venivamo pertanto informati come la Spett.le XXX avesse incaricato un trasportatore di occuparsi del trasporto di n. 19 colli contenenti prodotti chimici. Al nostro intervento presenziava il Sig. XXXX, referente per la Spett.le XXX, il quale ci confermava come, durante le operazioni di sbarco, venissero riscontrati danni all'unità in esame, causati dall'urto avvenuto con l'hub. Teniamo a precisare come, nonostante regolare convocazione, nessun rappresentante per conto della Spett.le XXX (spedizioniere) intervenisse all'accertamento congiunto.

RISPOSTA

Nell’italiano scritto di tipo burocratico-amministrativo, può succedere di incontrare inutili complicazioni nella strutturazione della frase e nella gestione sintattica delle componenti. Evidentemente, deve suonare più sostenuto e quindi prestigioso il ricorso a come + congiuntivo, rispetto al normale e correttissimo che + indicativo, in dipendenza da verbi che, semplicemente, dichiarano fatti o situazioni avvenuti o verificatisi.

 

In realtà, è più lineare e appropriato l’uso di che + indicativo: venivamo informati che XXX aveva incaricato; confermava che venivano (o erano stati) riscontrati danni; precisare che nessun rappresentante era intervenuto.

UN LIBRO

L’italiano scomparso. Grammatica della lingua che non c’è più

Vittorio Coletti

Il libro ha per sottotitolo Grammatica della lingua che non c’è più, ma pur articolando la materia in partizioni tradizionali quali lessico, forme verbali, parole grammaticali, sintassi, testualità, Coletti adotta una forma saggistica amichevole, familiare ai lettori della Grammatica dell’italiano adulto