DOMANDA

Vorrei sapere se è giusto dire "... sono la chiave di accesso a dei processi innovativi". Il mio dubbio riguarda l’"a dei".

RISPOSTA

Si tratta di un dubbio legittimo, di ordine più stilistico che grammaticale. Nel senso che la sequenza costituita dalla preposizione a e dal partitivo dei con valore indefinito (‘alcuni’, ‘certi’) non è scorretta, ma suona male perché le catene di parole grammaticali, semanticamente vuote, sono necessarie e quindi ben tollerate nel caso dei pronomi (es.: me lo, ve ne), meno nel caso delle preposizioni (anche se quel dei preposizione non è, sotto il profilo grammaticale, ma spesso è percepito erroneamente come tale). Se si vuole evitare l’imabarazzo, si può scrivere ad alcuni processi, a determinati processi, a specifici processi, a particolari processi e simili.

 

 

UN LIBRO

Sbagliando s’inventa. Le parole della vita

Loricangi

Loricangi, pseudonimo di Loredana Cangini, talentuosa illustratrice e autrice di libri per l’infanzia, propone per l’elegante casa editrice Artebambini di Bazzano Sbagliando s’inventa. Le parole della vita. Si tratta del secondo capitolo di un filone creativo, inaugurato dalla stessa autrice nel 2015 con la matematica

0
0