22 dicembre 2018

"Avrei dovuto leggere la lettera quando tu eri in Messico" oppure "Avrei dovuto leggere la lettera quando tu fossi stato in Messico"?

Siamo in presenza, in realtà, di due frasi entrambe sintatticamente corrette che, però, esprimono sfumature di significato diverse.

 

In "Avrei dovuto leggere la lettera quando tu eri in Messico" si sta dicendo che qualcuno (il soggetto grammaticale e logico sottinteso io) si rammarica perché non ha letto una certa lettera durante il periodo indefinito del passato (giorni, settimane, mesi o anni, non si sa) in cui quel qualcuno (tu) si trovava effettivamente altrove, in Messico.

 

In "Avrei dovuto leggere la lettera quando tu fossi stato in Messico" si dice, nella prima parte la stessa cosa; nella seconda il congiuntivo trapassato pone in una dimensione non certa, di possibilità, forse anche di eventualità ipotetica (quando = se), l'essere in Messico del tu a cui ci si rivolge.


© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0