13 maggio 2019

Invece di soccombuto, si può benissimo scrivere: io ho dovuto soccombere; tu hai dovuto soccombere; egli ha dovuto soccombere; noi abbiamo dovuto soccombere; voi avete dovuto soccombere; essi hanno dovuto soccombere.

A questa raccomandazione non v’è nulla da aggiungere, la accogliamo in forza della pragmatica saggezza che esprime. Certo, il participio passato del verbo soccombere non è in uso, così come quello di dirimere e prudere, tanto per fare qualche altro esempio. Il participio passato di esigere esiste, è esatto, ma è usato soltanto nel linguaggio burocratico-amministrativo; quelli di splendere e risplendere, splenduto e risplenduto, sono rarissimi, iperletterari e nemmeno accolti in tutti i dizionari. Un participio passato che non ci aspettiamo è invece incusso (verbo incutere), formato normalmente sul modello di discutere > discusso. Per alcune forme verbali non ovvie, “difficili”, si legga un articolo nel sito dell’Accademia della Crusca (link).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0