06 dicembre 2010

Quando si usa “cancellare”? e quando “scancellare”?

È utile leggere per intero la voce scancellare nel dizionario Treccani.it:
 
«Forma più espressiva e popolare di cancellare, nel significato di ‘coprire una scrittura, un disegno e simili con uno o più tratti di penna’ o di ‘togliere, far scomparire in altro modo un segno, una traccia, ecc.’: scancella quella parola e riscrivila; dammi la gomma, devo scancellare il disegno; va’ alla lavagna e scancella tutto quello che c’è scritto; scancellare una macchia, scancellare le impronte. Per estensione, o in senso figurato, anche nell’uso letterario, togliere, eliminare, annullare: scancellare un nome, una persona da una lista; può scancellare la mia prenotazione?; Fa male – soggiunsi involontariamente premuroso di scancellare l’impressione di quelle mie parole (Capuana); le luci erano a tratti scancellate dal crescere dell’onde (Montale); far dimenticare: scancellare un’offesa; ricordi scancellati dal tempo; Così mai scancellata la memoria Fia di te, madre, e del tuo figlio Amore (Poliziano)».
 
Insomma, cancellare e scancellare sostanzialmente si equivalgono. Il valore intensivo del prefisso s- in scancellare in realtà non rende più “intenso”, più forte, più deciso l’atto del cancellare, rispetto a quanto indicato dal verbo semplice (cancellare); piuttosto, dà a scancellare una possibilità di uso in più e una in meno, sempre rispetto a cancellare: in più, se il parlante (o scrivente), volendo dare una connotazione più espressiva, colorita all’azione, sceglie scancellare in luogo di cancellare; in meno, se il parlante o scrivente, in una situazione che esige un uso molto formale della lingua (per esempio, in una lettera a un superiore in cui un impiegato voglia giustificare alcune cancellaturemal riuscite in un registro), sceglie una variante più popolare (come scancellare rispetto a cancellare): per carità, niente di mortale, ma certamente un che di meno adatto al livello di lingua che si richiede in certe occasioni.

© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0