Questo sito contribuisce all'audience di

DOMANDA

Buongiorno, desidero conoscere un termine che credo esista ma che non riesco a trovare su nessun dizionario, anche Treccani. Come si chiama esattamente chi scrive un necrologio? Credevo fosse 'necrologo' ma non risulta. Se può diventare una professione, non avrebbe bisogno di un appropriato nome?

RISPOSTA

La parola *necrologo non è attestata nella nostra lingua, nell’accezione teoricamente possibile di ‘autore, estensore di necrologi’. Va notato che il suffisso -logo, in italiano, indica non tanto chi scrive qualcosa, ma chi si occupa di una qualche materia, argomento, settore di studi (filologo, psicologo, etnologo, ecc.). Forse sarebbe più adatto un *necrografo: ma, eccoci al punto, non è detto che ogni attività umana debba essere contrassegnata da un nomen agentis sintetico. C’è da sospettare che non si sia creata la necessità perché nessuno ha per professione svolto l’univoca attività di scrittura di necrologi. Inoltre, il plurale di *necrologo sarebbe entrato in collisione omografica con necrologi (plurale di necrologio), creando ambiguità.

UN LIBRO

Bembo ritrovato. Il postillato autografo delle Prose

Fabio Massimo Bertolo, Marco Cursi, Carlo Pulsoni

I tre studiosi riscontrano che le citazioni da Dante e da Petrarca nel postillato dipendono, al netto di poche eccezioni, dalle edizioni aldine delle Cose volgari di Messer Francesco Petrarcha (1501) e delle Terze rime di Dante (1502)