10 febbraio 2020

Volevo richiedere se fosse possibile richiedere l'aggiunta di un termine italiano coniato da me personalmente. Il termine, altro non è che un aggettivo, è "franquillo". Esso rappresenta lo stato di un individuo calmo, rilassato, con l'aggiunto della "f" iniziale che sta ad indicare "fratello"; dunque starebbe a rappresentare una condizione di serenità amichevole, in intimità. Vuole significare essere tranquilli e in certi casi rilassarsi ridendo o comunque avendo del divertimento.

Possiamo giocare a creare parole nuove, certo: ma da qui a proporre l'aggiunta di un vocabolo nella lingua parlata e scritta pensando che possa essere accolta da milioni di concittadini ce ne corre. Non esiste alcun ente istituzionale o culturale che abbia il potere di imporre l'adozione di questa o quella parola, perdipiù se si tratta del frutto della nostra encomiabile ma privatissima immaginazione creatrice.

 

A prescindere da ciò, franquillo non brilla per trasparenza, anzi. Una parola nuova, per giustificarsi, deve essere immediatamente comprensibile. Franquillo potrebbe essere anche percepito come l'incrocio di frate e tranquillo o di fragile e tranquillo.


© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0